Matheus Bellaver
Matheus Bellaver

Il Giovinazzo C5 attende le Aquile Molfetta. È già un derby d’alta quota

I ragazzi di Foletto e Faele sono reduci da due vittorie consecutive e con il morale a mille

Dopo l'exploit di Bovalino, valso il primo successo esterno nel girone D di serie A2, il Giovinazzo C5 si appresta a vivere un altro sabato intenso - fischio d'inizio fissato alle ore 16.00 sul parquet del PalaPansini - poiché il derby con le Aquile Molfetta oltre ad essere sentito da entrambe le squadre e le tifoserie, quest'anno propone già alla terza giornata un incontro d'alta quota.

I biancorossi hanno rinnovato parecchio il roster rispetto alla rosa che lo scorso anno ha conseguito la promozione e, nonostante l'innesto di nuovi giocatori, nelle prime due giornate hanno inanellato 4 punti che li hanno proiettati a ridosso delle posizioni di vertice della classifica.

Ai veterani Lopopolo, Dell'Olio, Ortiz e la rivelazione Murolo si sono affiancati i nuovi arrivati Adami e Koseky (quest'ultimo si è presentato già con una doppietta davanti al pubblico amico, sabato scorso, nel debutto interno contro il Catanzaro, superato col punteggio di 4-1, nda), «pertanto - ribadiscono da via Sanseverino, dove ha sede il club del presidente Antonio Carlucci - sono avversari da non sottovalutare».

I ragazzi diretti dai responsabili tecnici Darci Foletto e Francesco Faele sono con il morale a mille dopo le due vittorie consecutive, a dir poco convincenti, ottenute con l'Arcobaleno Ispica (10-1 all'esordio) e il Bovalino (2-4 in trasferta), ma sanno bene di non dover cadere nel tranello dei facili entusiasmi e rimanere con i piedi per terra preparando ogni singola gara con dovizia.

In forma fisica perfetta è apparso Matheus Bellaver che andando a segno sempre nelle prime due giornate ha dimostrato sul campo di essere già un punto di riferimento della squadra: «Abbiamo affrontato due partite completamente diverse in queste prime giornate - spiega il centrale difensivo e laterale -, ma abbiamo sempre cercato di imporre il nostro modo di giocare, ciò che ci chiede Foletto durante la settimana, e fino ad ora lo abbiamo fatto nel miglior modo possibile. Non dobbiamo mai sentirci appagati perché ogni partita va affrontata adeguatamente».

La prossima è ancor più delicata perché «si tratta di un derby acceso e molto sentito da entrambe le tifoserie - conclude l'ex di turno Bellaver, alla pari di Binetti, Di Capua e Piscitelli - e stiamo lavorando sugli errori commessi nelle prime due gare perché sabato non possiamo sbagliare».

Il brasiliano, a partire dal 2017, ha indossato la maglia delle Aquile Molfetta, sodalizio sportivo con cui ha fatto incetta di titoli e trofei: vittoria del campionato di serie C1, della Coppa Italia regionale e di quella nazionale. In città, intanto, il popolo biancoverde vive con trepidazione l'attesa del match. Si respira nell'aria, per le strade e le piazze della città.

È l'attesa del derby, la sfida per eccellenza. Le aspettative, le emozioni crescono di giorno in giorno e man mano che ci si avvicina al derby, lo stato d'animo dei tifosi biancoverdi diventa sempre più incandescente. È inutile dirlo, il derby non è una partita normale e mai lo sarà: oltre ai 120 abbonamenti già sottoscritti, sono stati venduti circa 70 ticket d'ingresso al costo di 10 euro.

L'appuntamento è per sabato pomeriggio, alle ore 16.00, per un match divertente e dalla sportiva rivalità che sia tale fuori e dentro il rettangolo di gioco.
  • Giovinazzo Calcio a 5
Altri contenuti a tema
Giovinazzo C5, gran colpo in rimonta: 5-3 alla Futura, vetta a -1 Giovinazzo C5, gran colpo in rimonta: 5-3 alla Futura, vetta a -1 I biancoverdi vanno in vantaggio, poi subiscono la rimonta ma trovano la forza di rimontare. Vittoria dedicata ad un tifoso scomparso
Il Giovinazzo C5 attende la conferma Futura Il Giovinazzo C5 attende la conferma Futura Al PalaPansini arriva la Polisportiva dell'ex Lucão. Si gioca alle ore 16.00
Genchi lascia il Giovinazzo C5: «Un onore indossare questa maglia» Genchi lascia il Giovinazzo C5: «Un onore indossare questa maglia» Le strade del club biancoverde e dell’estremo difensore si separano dopo quasi due stagioni
Il Giovinazzo C5 non muore mai. Pari show a Cosenza: 3-3 Il Giovinazzo C5 non muore mai. Pari show a Cosenza: 3-3 Sotto 3-1, i biancoverdi riaprono la partita con Saponara. Ferreira Praciano completa la rimonta
Giovinazzo C5: big-match a Cosenza con la prima della classe Giovinazzo C5: big-match a Cosenza con la prima della classe I biancoverdi recuperano Piscitelli dopo la squalifica. Si gioca alle ore 16.00
Il Giovinazzo torna alla vittoria. Tripletta Roselli: 7-3 al Bernalda Il Giovinazzo torna alla vittoria. Tripletta Roselli: 7-3 al Bernalda I biancoverdi cancellano la debacle di Piazza Armerina. A segno anche Ferreira Praciano, Menini, Zago e Alves
Giovinazzo C5, è ora di rialzare la testa Giovinazzo C5, è ora di rialzare la testa I biancoverdi di Foletto e Faele tornano al PalaPansini: l'avversario sarà il Bernalda. Non ci sarà Piscitelli
Giovinazzo C5, finisce l’imbattibilità: prima sconfitta per Foletto Giovinazzo C5, finisce l’imbattibilità: prima sconfitta per Foletto I biancoverdi crollano 7-3 sul campo della Gear Siaz Piazza Armerina. Espulso Piscitelli
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.