Antonio Ragno
Antonio Ragno
Basket

Fidens, si parte. Coach Ragno: «Qui perché mi piacciono le sfide»

Il tecnico molfettese guiderà i biancoverdi. Domani l'esordio casalingo col Basket Bitritto

«Quando mi parlano di rilancio o del perché sia sceso qui, la mia risposta è sempre la stessa: mi piacciono le sfide. E con i soldati che mi seguono in tutto, vorrei provare a vincere anche questa».

Così Antonio Ragno, neo tecnico della Fidens Giovinazzo 1970, si presenta alla piazza biancoverde in vista dell'esordio nel campionato di Prima Divisione, al via domani pomeriggio (palla a due fissata alle ore 18.30) sulla gomma del vecchio Palasport contro il Basket Bitritto. Il coach, lo scorso anno sulla panchina della Pavimaro Pallacanestro Molfetta, ha lasciato i biancorossi «perché avevo pochi stimoli per rimanere».

«Gli stimoli - spiega Ragno - per quelli che lo fanno per passione come me, sono più importanti della categoria o di altri fattori. Ho scelto Giovinazzo per ripartire e aver nuove ambizioni senza le pressioni della serie C, ma con una piazza che a mia memoria non fa mancare il proprio apporto in qualsiasi categoria». La rosa, però, è stata costruita a metà settembre, quando ormai la maggior parte delle squadre avevano concluso il mercato.

«Sì, questo è vero - prosegue - ma nonostante ciò abbiamo convinto qualcuno ad accettare il nostro progetto. E tutto sommato è venuto fuori un roster che può giocarsela a viso aperto con chiunque. Abbiamo carenze in qualche ruolo, ma più in là vedremo come evolverà la situazione. Sono soddisfatto di questi ragazzi e dell'impegno che ci stanno mettendo nell'apprendere nuovi sistemi, ma tutti si applicano per dare il massimo in settimana e tanto mi basta».

La rosa annovera, nel ruolo di play, Daniele Amato, Giuseppe de Bari, Luca Gadaleta e Leonardo Minervini, mentre la multiforme batteria delle guardie è formata da Giuseppe Bavaro, Emanuele e Fedele Castrignano e Vito De Palo. Le ali piccole sono Angelo Farinola, Lorenzo Petruzzella e Luca Sallustio, quelle grandi Eugenio Oscar Amato, Giuseppe Bonserio e Francesco Latino. In avanti spazio a Andrea de Ceglie e Mauro Gadaleta.

«Quando ho accettato - prosegue Ragno - il mio primo obiettivo era provare a migliorare ogni singolo, che sia un under o un senior amalgamando tutto nel lavoro di squadra, facendo capire a questo gruppo che non si vince e non si perde mai da soli, ma sempre di squadra. Con questa mentalità io e i miei boys potremmo anche toglierci qualche soddisfazione».

Insomma, domani inizierà non solo il campionato del club di Franco Piscitelli, ma anche l'era di Antonio Ragno: «Quest'anno ho rifiutato altre offerte provenienti da serie C e D ma alla chiamata della Fidens non ho potuto declinare l'invito. Sono qui per portare risultati e i ragazzi sono pronti per dare il massimo».
  • Fidens Giovinazzo 1970
  • Antonio Ragno
Altri contenuti a tema
La Fidens a Molfetta cede nell'ultimo quarto e perde 67-60 La Fidens a Molfetta cede nell'ultimo quarto e perde 67-60 I biancoverdi di Ragno, avanti 47-51 a 10' dal termine, chiudono la Prima Divisione con una sconfitta
Non basta la vittoria col Toritto, svanisce il sogno play-off della Fidens Non basta la vittoria col Toritto, svanisce il sogno play-off della Fidens I biancoverdi di Ragno condannati dall'aritmetica: non accedono al torneo di fine stagione
Fidens sconfitta dalla Fiore di Puglia 96-55, addio play-off Fidens sconfitta dalla Fiore di Puglia 96-55, addio play-off A Ruvo di Puglia la squadra di Ragno perde ancora: quarto posto a -4 a due giornate dal termine
Fidens ko a Santeramo, play-off sempre più a rischio Fidens ko a Santeramo, play-off sempre più a rischio I giovinazzesi di coach Ragno perdono 61-54: la strada per la post-season è in netta salita
Fidens, riscatto con i Raptors Bisceglie. Successo per 66-41 Fidens, riscatto con i Raptors Bisceglie. Successo per 66-41 I biancoverdi di Ragno cancellano le ultime tre prove opache e tornano in corsa per i play-off
Fidens, continua il momento no: sconfitta anche a Trani Fidens, continua il momento no: sconfitta anche a Trani I biancoverdi di Ragno cedono 62-51 in una sfida in cui sono sempre stati costretti ad inseguire
La Fidens rimonta ma non basta, vince la Virtus Corato La Fidens rimonta ma non basta, vince la Virtus Corato La squadra di coach Ragno perde 54-72. Fatali alcune amnesie, pesano i troppi errori in attacco
Bitritto troppo forte, Fidens Giovinazzo sconfitta 53-40 Bitritto troppo forte, Fidens Giovinazzo sconfitta 53-40 Battuta d'arresto per la squadra di coach Ragno. Paura per Sallustio: esce per infortunio
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.