Beccato da foto trappola un ‘lanciatore’ di sacchetti di rifiuti
Beccato da foto trappola un ‘lanciatore’ di sacchetti di rifiuti
Cronaca

Lanciatore di sacchetti d'immondizia immortalato in un video

Linea dura del Comune di Giovinazzo contro il trasgressore

Il video che vi proponiamo farà presto il giro della rete. Un "incauto" lanciatore d'immondizia è stato immortalato da una telecamera, installata dal Comune di Giovinazzo in una zona di accesso alla città, mentre aveva deciso di liberarsi di un sacchetto di rifiuti dal finestrino dell'auto.

«Il video, però - precisano da Palazzo di Città -, non consente di poter leggere la targa. Ma i dati in possesso degli agenti della Polizia Locale potrebbero permettere di risalire al vandalo». Ed è quella la speranza di tutti i cittadini perbene che hanno portato la raccolta differenziata a toccare il 70% con costanza.

"Colpirne uno per educarne cento", direbbe qualcuno. E noi, che da anni ci battiamo per il rispetto delle regole con i nostri report, speriamo che questo video aiuti nelle ricerche, punendo con una severissima ammenda il furbetto sporcaccione. Siamo convintissimi che in questi casi si debbano colpire le tasche del soggetto protagonista del deplorevole gesto, unica maniera per "educarlo" al rispetto delle regole. In un'altra occasione, se ne ricorderà.

«Continua senza sosta la nostra lotta all'abbandono selvaggio dei rifiuti nelle zone periferiche della città - dichiara il sindaco Tommaso Depalma -. Non è possibile che possano esistere incivili di tale portata come non è plausibile che, per colpa di barbari come quello immortalato, paghino i cittadini onesti che invece, quotidianamente, contribuiscono a rendere pulita la nostra città e le nostre campagne. Per quanto mi riguarda - conclude il primo cittadino -, ai trasgressori delle regole non faremo mai sconti, anzi, inaspriremo sempre più le sanzioni nei loro confronti».
  • Rifiuti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Cumuli di rifiuti all'uscita di Giovinazzo Sud della 16 bis Cumuli di rifiuti all'uscita di Giovinazzo Sud della 16 bis Le foto scattate da un lettore mettono una volta di più in evidenza l'inciviltà diffusa
4 Le fototrappole incastrano gli "sporcaccioni" di Giovinazzo Le fototrappole incastrano gli "sporcaccioni" di Giovinazzo Potenziata l'attività per contrastare l'abbandono di rifiuti. Depalma: «Linea dura in difesa della città»
Candidatura per pulizia cigli delle strade: l'Amministrazione risponde al PD Candidatura per pulizia cigli delle strade: l'Amministrazione risponde al PD Riceviamo e pubblichiamo la richiesta di precisazioni sul mancato finanziamento regionale in materia
Ripulite dai rifiuti la statale 16 e le piazzole spartitraffico di via Bitonto Ripulite dai rifiuti la statale 16 e le piazzole spartitraffico di via Bitonto Nuova azione di contrasto dell'Assessorato al Decoro. Depalo: «Abbiamo lavorato duramente anche in questi giorni di festa»
Rifiuti a Pietre Rosse: ripulito il tunnel della vergogna Rifiuti a Pietre Rosse: ripulito il tunnel della vergogna Altri interventi dell'Assessorato al Decoro lungo la costa, sulla passerella di Levante, nel borgo antico e sui muri della "San Giovanni Bosco"
Rifiuti nelle campagne: PVA attacca l'Amministrazione per la tardiva partecipazione al bando Rifiuti nelle campagne: PVA attacca l'Amministrazione per la tardiva partecipazione al bando La Regione Puglia ha messo a disposizione 3 milioni per rimuoverli. Ma Giovinazzo è solo 108ª e dovrà verosimilmente aspettare lo scorrimento della graduatoria
1 Rifiuti in località Pietre Rosse: «Situazione insostenibile, sono parcheggiati da mesi» Rifiuti in località Pietre Rosse: «Situazione insostenibile, sono parcheggiati da mesi» La dura denuncia degli agricoltori della zona
Il litorale sud di Giovinazzo ridotto a discarica Il litorale sud di Giovinazzo ridotto a discarica Le proteste di alcuni bagnanti: «Perché tanta inciviltà?»
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.