Chiazza bianca sospetta nel porto di Giovinazzo
Chiazza bianca sospetta nel porto di Giovinazzo
Cronaca

Chiazza bianca sospetta nel porto di Giovinazzo: si cerca l'origine

La segnalazione ieri mattina: accertamenti in corso da parte di Ufficio Locale Marittimo e Polizia Locale

Un'insolita patina di colore bianco, che, considerata l'esiguità si è dissolta in poco tempo, ha ricoperto la limpidezza di una parte dello specchio d'acqua del porto di Giovinazzo e subito dopo le segnalazioni si è proceduto con gli accertamenti di rito per capire la natura e la portata della questione.

Il tutto è avvenuto nella mattinata di ieri, 20 giugno, quando la chiazza bianca, comparsa all'improvviso, ha fatto temere una forma di inquinamento o di sversamento illecito. Sul posto sono arrivati, per un sopralluogo, gli uomini dell'Ufficio Locale Marittimo e gli agenti della Polizia Locale i quali hanno appurato che il fenomeno non era riconducibile a qualche fluorescenza algale, ma è stato provocato da qualcuno: quella sostanza di colore bianco, dunque, non è arrivata dal mare.

Da una prima verifica dei militari del luogotenente Rosario Paesano, la chiazza biancastra, che è completamente sparita, dissolvendosi in poco tempo, potrebbe essere stata causata da qualcuno che, in maniera arbitraria, ha ripulito dei secchi (ma non di vernici liquide, ndr) in mare, riversando poi il contenuto nel porto di Giovinazzo, o da uno scarico di acque bianche, ubicato al di sotto del livello dell'acqua dopo il Torrione Aragonese, nei pressi del primo pontile.

Sono ovviamente in corso gli accertamenti di rito da parte dell'Ufficio Locale Marittimo e della Polizia Locale per risalire al responsabile dello scarico inquinante. Al vaglio anche le registrazioni delle telecamere poste nella zona del porticciolo che potrebbero fornire ulteriori elementi utili.
  • Polizia Locale Giovinazzo
  • Ufficio Locale Marittimo Giovinazzo
  • Porto di Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Polizia Locale: Campanella sarà il comandante per i prossimi 12 mesi Polizia Locale: Campanella sarà il comandante per i prossimi 12 mesi Palazzo di Città ha prolungato il rapporto con il maggiore. Ottenuto il nulla osta dal Comune di Turi
Inseguimento nelle campagne, recuperati 106 sacchi di fertilizzante Inseguimento nelle campagne, recuperati 106 sacchi di fertilizzante Le Guardie Campestri hanno intercettato i malviventi. Abbandonata sul posto una Renault Modus rubata
La Polizia Locale a scuola di primo soccorso. «Più vicini ai cittadini» La Polizia Locale a scuola di primo soccorso. «Più vicini ai cittadini» È stato un successo il corso BLSD che si è svolto nell'aula consiliare Pignatelli
Ufficio Marittimo, si è insediato il nuovo comandante: è Giulio Scafa Ufficio Marittimo, si è insediato il nuovo comandante: è Giulio Scafa 48 anni, originario di Taranto, il primo luogotenente arriva dalla Direzione Marittima di Bari
Ambulante con il furgone senza assicurazione: sequestrato Ambulante con il furgone senza assicurazione: sequestrato L'uomo si era sistemato in via Bitonto. La Polizia Locale gli ha sequestrato il mezzo
Deiezioni canine e microchip, controlli a tappeto in città Deiezioni canine e microchip, controlli a tappeto in città Prosegue l'attività della Polizia Locale: controllati 11 cani d'affezione, nessuna violazione riscontrata
Ufficio Marittimo, si cambia: ai saluti Rosario Paesano Ufficio Marittimo, si cambia: ai saluti Rosario Paesano Avvicendamento a Giovinazzo: il 54enne di Napoli andrà a dirigere l'Ufficio Marittimo di Siniscola
Deiezioni canine e microchip, controlli serrati della Polizia Locale Deiezioni canine e microchip, controlli serrati della Polizia Locale Nella sola mattinata di oggi sono stati controllati 28 cani: riscontrate 4 violazioni
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.