La stretta di mano dopo la firma (Foto Ufficio Stampa Comune di Giovinazzo)
La stretta di mano dopo la firma (Foto Ufficio Stampa Comune di Giovinazzo)
Attualità

Nuovi alloggi popolari, siglato protocollo d'intesa tra Comune ed Arca Puglia Centrale

Depalma: «Risposte concrete per le fasce deboli del territorio»

Il Comune di Giovinazzo e l'Arca Puglia Centrale hanno siglato ieri mattina, a Palazzo di Città, un protocollo d'intesa per la realizzazione di nuovi alloggi popolari. Ad apporre le firme c'erano il Sindaco, Tommaso Depalma, l'Amministratore Unico di Arca, Giuseppe Zinchella, ed il Direttore Generale, Sabino Lupelli.

Il protocollo fa seguito all'approvazione di una graduatoria composta dai richiedenti alloggi popolari, per un numero di 109 richieste, con 5 casi di domande valide ma acquisite fuori dai termini previsti per la consegna.

Da una verifica effettuata precedentemente sullo stato di occupazione degli alloggi nel territorio comunale di Giovinazzo, non è risultata al Comune la disponibilità di case che potessero essere date in locazione a chi era stato ammesso a quella graduatoria approvata, né sono stati individuati, nel breve periodo, un numero di alloggi di edilizia popolare in quantità sufficiente a soddisfare tali richieste.

Così la Giunta comunale, con una deliberazione del 14 aprile scorso, aveva stabilito di rappresentare all'Arca Puglia Centrale «sia il bisogno di alloggi di E.R.P. sovvenzionata, sia la disponibilità a titolo gratuito dell'area per la costruzione degli alloggi medesimi, invitando a candidare il Comune di Giovinazzo alla Regione Puglia per l'ottenimento di specifico finanziamento e di dare atto che la realizzazione del programma di fabbricazione degli alloggi è subordinata alla cessione, a titolo gratuito deliberato, in favore dell'Arca Puglia Centrale, delle aree disponibili».

Tradotto: il Comune cede aree di sua pertinenza e l'Arca si impegna a realizzare quegli alloggi che possano in parte soddisfare le richieste dei suoi amministrati.

Con il protocollo siglato ieri, si legge in una nota di Palazzo di Città, «il Comune di Giovinazzo e l'Arca Puglia Centrale si obbligano a contribuire alla realizzazione dell'intervento costruttivo sull'area – catastalmente individuate al foglio Fg. 2 – part.lle 1774, 1535, 1471, 1794, 1809, 1787, 1778, 1781, 1776, in zona C.4 di ampliamento del PeP, destinato, secondo il vigente Piano Regolatore Generale, all'Edilizia Residenziale Pubblica, il quale sviluppa una volumetria edificatoria per la costruzione di circa 35 alloggi, salvo migliori verifiche in sede progettuale, e si impegnano a seguire il criterio della massima diligenza per superare eventuali difficoltà ed imprevisti sopraggiunti con riferimento anche alle attività relative alla fase esecutiva del Programma».

Il Sindaco, Tommaso Depalma, ha così commentato questa firma: «Si tratta di una giornata storica per Giovinazzo, finalmente potremo dare risposte concrete alle fasce deboli del territorio, quelle per le quali mi sono sempre battuto nel corso del mio mandato. Iniziare a fronteggiare , con fatti e non a parole, il problema dell'emergenza abitativa, è fondamentale. Inoltre, con l'Arca Puglia Centrale, - ha continuato - avvieremo anche dei laboratori urbani e chiederemo ai cittadini di parteciparvi. Nessuna decisione sarà calata dall'alto. I laboratori - ha concluso - saranno un esempio di decisioni condivise e partite dal basso per iniziare a guardare Giovinazzo in modo diverso, propositivo e compatto».

L'ACCORDO NEL DETTAGLIO

Il Comune di Giovinazzo si impegna:
* a trasferire a titolo gratuito a favore dell'ARCA PUGLIA CENTRALE, in diritto di superficie per la durata di anni 60, il terreno di proprietà comunale, ubicato in zona C.4 di ampliamento del PeP, destinato, secondo il vigente Piano Regolatore Generale, all'Edilizia Residenziale Pubblica;
* a ridurre la quota di incidenza degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria, in misura del 50% di quelli previsti all'attualità i quali saranno determinati dal Settore Urbanistica del Comune, in relazione al progetto che sarà redatto da parte dell'ARCA nel rispetto delle vigenti N.T.A. del PRG Comunale. Tali somme saranno versate dall'ARCA al Comune, prima del rilascio del permesso di costruire.
* alla nomina del R.U.P. ai sensi dell'art. 31 del D. Lgs. n. 50/2016 dell'intervento;
* ad approntare la occorrente documentazione per la richiesta di finanziamento al competente Ufficio della Regione Puglia;
* all'affidamento dei servizi di ingegneria per la progettazione definitiva, esecutiva, direzione lavori, coordinamento della sicurezza e collaudo delle opere;
* all'appalto dei lavori per la realizzazione delle opere;
* alla liquidazione e pagamenti dei corrispettivi ed alla rendicontazione della spesa;
* a dare inizio ai lavori entro un anno dalla data di rilascio del permesso di costruire e di ultimarli entro il termine di tre anni, salvo proroga di un anno, da concedersi con provvedimento motivato, per fatti estranei alla volontà dell'ARCA.
* Il tempo per la realizzazione dell'intervento è fissato in giorni 540 dall'aggiudicazione definitiva in favore della ditta aggiudicataria dell'appalto da espletarsi con le modalità della "procedura aperta" e con aggiudicazione dell'appalto
secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa



  • Comune di Giovinazzo
  • Arca Puglia Centrale
  • alloggi popolari
Altri contenuti a tema
Lungomari e panchine, l'Amministrazione risponde al PD Lungomari e panchine, l'Amministrazione risponde al PD Da Palazzo di Città: «Ne posizioneremo altre nuove»
Estate Giovinazzese 2017: le proposte entro il 20 marzo Estate Giovinazzese 2017: le proposte entro il 20 marzo Un avviso pubblico rivolto ad associazioni, cooperative e soggetti interessati agli eventi
Il Comune vende alcuni mezzi Il Comune vende alcuni mezzi C'è già l'avviso d'asta pubblica
Differenziata: botta e risposta tra Galizia e Depalma Differenziata: botta e risposta tra Galizia e Depalma Giovinazzo Popolare ha sollevato perplessità sulle autorizzazioni
Sito web istituzionale, il Comune cerca un nuovo gestore Sito web istituzionale, il Comune cerca un nuovo gestore La manifestazione di interesse si può presentare fino al 17 marzo
Shoah, una proiezione ed un dibattito per non dimenticare Shoah, una proiezione ed un dibattito per non dimenticare Appuntamento alle 18.30 in Sala San Felice
Differenziata porta a porta, arriva la App Telegram Differenziata porta a porta, arriva la App Telegram Incontro con i cittadini previsto per il 9 febbraio
Differenziata, l'Amministrazione risponde alle domande dei cittadini Differenziata, l'Amministrazione risponde alle domande dei cittadini Molti dubbi da trasformare in certezze
© 2001-2017 GiovinazzoViva è un portale gestito dall'associazione culturale MolfettaViva. Partita iva 07583470724. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.