Cantiere IVE
Cantiere IVE
Cultura

Iniziati i lavori per le messa in sicurezza della facciata dell'IVE

De Matteo: «Ridare dignità a quei luoghi è impegno della Città Metropolitana»

Come anticipato dalla nostra redazione qualche settimana fa, è stata cantierizzata la facciata dell'Istituto Vittorio Emanuele II di Giovinazzo. In queste ore sarà completata l'impalcatura propedeutica al ripristino dei cornicioni che un paio di anni fa si erano sgretolati in più punti, anche su via Marconi.

Lavori attesi, per liberare la facciata principale da orribili gabbie e che poi saranno completati con un restauro della sala Marano, interna al vecchio convento domenicano. Una notizia, accompagnata da fotografie, che è corsa veloce anche sui social network e che è stata accolta favorevolmente dalla popolazione locale, stanca di vedere il "gigante buono" in quelle condizioni.

«Esprimo viva soddisfazione per l'iniziata cantierizzazione per la messa in sicurezza della facciata dell'Istituto Vittorio Emanuele II di Giovinazzo - ha commentato Nicola De Matteo, delegato metropolitano all'ex convitto - . L'azienda interessata sta già posizionando le varie impalcature per il ripristino dei cornicioni pericolanti. Poi si passerà alle aree interne e alla Sala Marano.
Ridare dignità a questi luoghi
- è stata la sua sottolineatura - è un impegno che la Città Metropolitana di Bari aveva preso sin dallo scorso anno, anche a seguito del distaccamento di pesanti massi dal cornicione di via Marconi, con conseguente intervento dei Vigili del Fuoco. Un sentimento di apprezzamento da parte mia va verso l'architetto Nicolò Visaggio, l'ing. Aldo Lastella, l'ing. Nino Dipinto e l'ing. Cataldo che hanno seguito tutte le varie fasi progettuali. Verrà restituita a Giovinazzo - è stata la sua conclusione - la storica facciata dell'Istituto e di San Domenico senza quelle recinzioni di protezione che ne oscuravano la bellezza».

Soddisfazione è stata espressa nelle scorse ore anche dal sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma.
L'Istituto Vittorio Emanuele II è da alcuni anni un valido contenitore culturale, dopo essere stato letteralmente depredato nei decenni precedenti. Un contenitore in grado di ospitare anche rassegne di rilievo ed eventi che hanno attirato un folto pubblico, ma pur sempre percepito come qualcosa di transitorio.

È tempo di uno step ulteriore dopo tanti tavoli di confronto tra enti. C'è bisogno di una complessiva rinascita che per concretizzarsi ha bisogno non solo di cospicui finanziamenti pubblici (la Città Metropolitana deve definitivamente esprimersi e non lasciar solo lo stesso De Matteo), ma anche, più realisticamente, di investimenti privati che lo ripropongano quale nuovo cuore pulsante culturale della città.
3 fotoLavori all'IVE
IMG WAIMG WAIMG WA
  • Nicola De Matteo
  • Istituto Vittorio Emanuele II
Altri contenuti a tema
Terminati i lavori alla parte superiore dell'ingresso dell'IVE Terminati i lavori alla parte superiore dell'ingresso dell'IVE De Matteo: «Procediamo con l'ala che si affaccia su via Marconi»
Nuovo look per le aiuole dell’Istituto Vittorio Emanuele II Nuovo look per le aiuole dell’Istituto Vittorio Emanuele II L’Associazione “Quelli dell’IVE” ha sostituito gli ulivi malati con nuove piante
Partiti i lavori alla facciata monumentale dell'IVE Partiti i lavori alla facciata monumentale dell'IVE De Matteo ha ottenuto la soluzione di un ponteggio mobile
Nicola De Matteo e Gianni Palumbo ospiti del 40° anniversario di "Donne e Poesia" Nicola De Matteo e Gianni Palumbo ospiti del 40° anniversario di "Donne e Poesia" Serata in via Zuccaro, a Bari, venerdì 2 febbraio
IVE Giovinazzo, completate le operazioni di sfalcio e diserbamento dei giardini IVE Giovinazzo, completate le operazioni di sfalcio e diserbamento dei giardini De Matteo: «Auspico che a breve possano essere aperti al pubblico»
Federico Preziosi presenta a Giovinazzo "Messa a dimora" Federico Preziosi presenta a Giovinazzo "Messa a dimora" La silloge sarà presentata in Sala Marano alle 18.30
Picicco e De Matteo a Milano per un salotto letterario Picicco e De Matteo a Milano per un salotto letterario La presenza nel capoluogo lombardo all'interno della rassegna "Presenta la tua opera"
Ciao Stefano, cuore dell'IVE! Ciao Stefano, cuore dell'IVE! Si è spento a 63 anni l'uomo che voleva un futuro diverso per il "gigante buono" che fu casa di tanti ragazzi come lui
© 2001-2024 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.