Il taglio del nastro
Il taglio del nastro
Cultura

Inaugurato sabato il 1° Festival Mediterraneo di Arte Contemporanea (FOTO)

Sarà visitabile presso l'IVE fino al prossimo 20 agosto

L'arte concettuale, l'arte che fa riflettere, che emoziona e che fa sognare è racchiusa e si può ammirare nel 1° Festival di Arte Contemporanea che è stato inaugurato sabato sera nel Chiostro dei Domenicani dell'Istituto Vittorio Emanuele II di Giovinazzo, alla presenza di un numeroso pubblico e di molti degli artisti protagonisti della Collettiva.

L'evento, indetto dalla Città Metropolitana di Bari con il Patrocinio del Comune di Giovinazzo, è nato in collaborazione con la Fondazione Michele Cea e l'Accademia delle Culture e dei Pensieri del Mediterraneo.

Il Delegato all'IVE, Nicola De Matteo, ha presentato l'iniziativa, evidenziando la sinergia messa in campo da tutta la squadra che si è impegnata per la migliore riuscita di un evento che valorizza un «luogo del cuore», come fu definito anni fa l'Istituto Vittorio Emanuele II in una iniziativa del Fai, oltre che un istituto dove nel passato tanti ragazzi hanno vissuto e studiato.

L'istituto ospita in questi giorni un Festival che con un sottile filo di congiunzione unisce gli artisti provenienti da tutta Italia. L'ingresso accoglie i visitatori con un cartello che recita "Attenzione –Arte in corso" a voler mettere in luce l'arte che è sempre in divenire e in evoluzione. Infatti, le opere sono state collocate su di un reticolato sorretto dai mattoni, proprio quello che delimita uno spazio cantierizzato.

Il percorso nel suggestivo Chiostro si apre con le opere dell'artista Michele Cea, classe 1988, scomparso prematuramente nel Luglio 2015, che con "Torno Subito" ci ha lasciato una grande eredità artistica e concettuale: "torno subito" perché in fondo non ci ha mai abbandonato e la sua arte, intrisa di studi di sociologia, psicologia e filosofia, avrà ancora tanto da comunicare. Il suo papà Nicola Cea ha colto l'occasione per ribadire l'importanza della Fondazione dedicata a Michele, utile a valorizzare talento e pensiero degli artisti che possano esprimersi in maniera libera, fuori da ogni condizionamento. Nel suo intervento ha altresì ricordato che il 9 settembre prossimo, a Milano, si svolgerà la seconda edizione del Premio Michele Cea, concorso rivolto ai giovani talenti italiani nel campo delle arti visive.

La Collettiva dell'IVE è da visitare e facendo il giro nel chiostro, si affronta un viaggio lunghissimo, oltre che intenso, attraverso linguaggi pittorici, scultorei e fotografici da vivere a pieno e comprendere per scoprirne le peculiarità ed i messaggi intrinseci che vogliono trasmetterci. L'arte nel suo divenire è forza armoniosa e creativa e questa mostra mette in luce tutto l'impegno ed il talento degli artisti provenienti da tutta Italia.

Nelle parole del direttore artistico del Festival, Massimiliano Porro, critico d'arte e docente di Storia dell'Arte, è racchiuso il senso dell'iniziativa «In questa esposizione, l'Arte diviene espressione del sé in ogni forma possibile: dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alle installazioni. Tutte unite nel mare che - ha spiegato Porro - rende unica la volontà di manifestare il proprio essere artistico, esattamente come se si trattasse di singole onde che formano un unico mare. Onde che paiono simili, ma mai lo sono del tutto, mai uguali. Ognuna portatrice di un senso di vita e di cambiamento.

Ognuna simbolo di un'esistenza - ha continuato -, di un viaggio, di partenze e di arrivi che coinvolgono gli spiriti umani. Viaggi nel mondo esteriore e nel mondo interiore. Tutti insieme in sintonia ed equilibrio che si vanno a creare nel bellissimo chiostro dove non c'è solo il singolo che fa bella mostra di se stesso, ma anche e soprattutto - ha evidenziato - il desiderio di portare quel seme nuovo che diventi nutrimento per le anime di chi vi si accosta».

Tra gli intervenuti al vernissage Agostino Picicco, giornalista e scrittore giovinazzese residente a Milano, Responsabile Cultura dell'Associazione Regionale Pugliesi a Milano, il quale ha rimarcato la sinergia in atto tra le Associazioni impegnate in questo Festival di arte Contemporanea ed ha annunciato òa nuova collaborazione tra la sua Associazione e la Fondazione Cea.

Il Sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini, ed il suo omologo giovinazzese, Tommaso Depalma, hanno sottolineato l'importanza della cultura utile alla promozione turistica delle due città. Giovinazzo e Molfetta operano dunque sulla stessa frequenza, divenendo una sorta di «comunità allargata» che mira ad obiettivi comuni.

Il Festival, dall'alto valore artistico, potrà essere visitato ogni sera dalle ore 20.30 alle ore 23.00 sino al 20 agosto, serata in cui si svolgerà il finissage ed in cui è prevista la partecipazione del Sindaco di Matera che interverrà sul tema arte e cultura.

Nella nostra gallery, tra gli altri, alcuni scatti di Nicola Volpicella ed Alessia De Nucci
PHOTOPHOTOPHOTOPHOTOPHOTOPHOTOPHOTOPHOTO
  • Istituto Vittorio Emanuele II
  • Festival Mediterraneo di Arte Contemporanea
Altri contenuti a tema
Sabato c'è "La resilienza degli spazi" a cura di LED Sabato c'è "La resilienza degli spazi" a cura di LED Appuntamento nell'IVE a partire dalle 17.30
Nell'IVE celebrata la Giornata Mondiale della Poesia Nell'IVE celebrata la Giornata Mondiale della Poesia Mercoledì scorso successo per l'Omaggio a Guillaume Apollinaire
Inizio di primavera in versi all'IVE Inizio di primavera in versi all'IVE Il 21 marzo omaggio a Guillaume Apollinaire curato dall'Accademia delle Culture e dei Pensieri del Mediterraneo
Rilancio dell'IVE, si va verso un tavolo di confronto tra Enti? Rilancio dell'IVE, si va verso un tavolo di confronto tra Enti? Ci sarebbero investitori alla porta e il Comune chiede incontri con Regione e Città Metropolitana
Le conseguenze dei cambiamenti climatici, se ne parla in una conferenza Le conseguenze dei cambiamenti climatici, se ne parla in una conferenza L'appuntamento è fissato per sabato 10 febbraio, alle ore 17.30, in Sala Marano
Felice Giovine all’Istituto Vittorio Emanuele II Felice Giovine all’Istituto Vittorio Emanuele II Letture in lingua barese ed intermezzi musicali chiuderanno stasera la mostra fotografica "I Volti e i luoghi della Notte Bianca della Poesia"
Poesia dialettale e musica all'IVE Poesia dialettale e musica all'IVE La Touring Juvenatium propone una serata all'interno della mostra fotografica "I Volti della Notte Bianca della Poesia"
Due mostre all'IVE fino al 21 gennaio Due mostre all'IVE fino al 21 gennaio I presepi AIAP e gli scatti di Danilo Bragazzi in esposizione sino alla data in cui saranno accesi i Falò di Sant'Antonio Abate
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.