I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Bandito solitario svuota la cassa del supermercato Sisa

Malvivente solitario in azione nel supermarket di via Caduti sul Lavoro. L'uomo ha agito a volto coperto, ma senza armi

Una rapina "mordi e fuggi", messa a segno da un malvivente solitario che, intorno alle ore 13.00, dopo aver fatto irruzione nel Sisa di via Caduti sul Lavoro (e fanno tre. Tre rapine in 20 giorni allo stesso supermercato, ndr), si è diretto immediatamente verso la cassa, ripulendola.

È caccia all'uomo, a Giovinazzo, per un colpo messo a segno da un bandito solitario che ha agito con il volto coperto. L'uomo è entrato dentro il punto vendita, già rapinato due volte nel corso dello scorso mese (il 22 ed il 27 giugno scorsi, ndr) e tutto s'è consumato in pochi istanti. L'uomo ha fatto irruzione con passo svelto, s'è diretto con decisione verso la cassiera e l'ha minacciata, senza mostrare armi.

La malcapitata, colta di sorpresa, s'è dovuta fare da parte, mentre il rapinatore ha aperto il cassetto del registratore di cassa, portando via tutto il denaro (non ancora quantificato, ndr). Poi è stato visto guadagnare l'uscita, dileguarsi a piedi nelle vie laterali e sparire alla vista, dopo essere saltato in sella ad una moto di grossa cilindrata condotta da un complice.

Sul posto, allertati dalla centrale operativa del 112, sono arrivati i Carabinieri della Stazione di Giovinazzo, che hanno acquisito le prime informazioni e avviato le ricerche, intanto, ma del rapinatore e del suo complice nessuna traccia. Si tratta, come detto, del terzo episodio in poco tempo, in appena 20 giorni. Si è iniziato il 22 giugno, con due soggetti che hanno fatto irruzione armati di coltello.

Il 27 giugno la fotocopia del primo colpo. Sempre allo stesso supermercato, sempre con lo stesso modus operandi, sempre in coppia e sempre con uno dei due armato di coltello. E che possa trattarsi sempre degli stessi rapinatori, lo indicano proprio alcuni dettagli: la zona in cui si muovono (sempre nei paraggi di via Bitonto e via Gioia, ndr) e l'utilizzo di un mezzo a due ruote per dileguarsi.

Sembrano scegliere, inoltre, con cura gli obiettivi, andando verso attività in punti meno battuti e cambiando anche fasce orarie (i primi due colpi sono avvenuti alle ore 19.00 ed alle ore 18.20, l'ultimo alle 13.00, ndr), lasciando desumere una certa conoscenza del territorio in cui si muovono.
  • Rapine Giovinazzo
Altri contenuti a tema
1 Preso a bastonate per il portafogli. Poi la fuga col furgone Preso a bastonate per il portafogli. Poi la fuga col furgone Un commerciante ittico di 58 anni rapinato in via Gioia. Indagano i Carabinieri: il mezzo ritrovato a Santo Spirito
«Più forze dell'ordine». L'appello dell'Arac dopo l'escalation di rapine «Più forze dell'ordine». L'appello dell'Arac dopo l'escalation di rapine 4 colpi negli ultimi 22 giorni. Luca Barbone vicino ai proprietari di Sisa e Super King: sono loro gli obiettivi più colpiti
Fratelli rapinatori in manette: erano il terrore dei distributori di carburanti Fratelli rapinatori in manette: erano il terrore dei distributori di carburanti Sono stati individuati dai Carabinieri: entrambi del quartiere San Pio, agivano anche a Giovinazzo
Rapina con il coltello al supermercato Sisa Rapina con il coltello al supermercato Sisa Due persone travisate sono entrate nel locale asportando un bottino di circa 200 euro
Ancora una rapina al supermercato Sisa. È la seconda in 5 giorni Ancora una rapina al supermercato Sisa. È la seconda in 5 giorni Due persone, volto coperto, hanno fatto irruzione armate nei locali di via Caduti sul Lavoro. Arraffato il bottino, sono fuggite
Rapinata una coppia sulla 107: sparano per rubare 2mila euro Rapinata una coppia sulla 107: sparano per rubare 2mila euro Terrorizzate le vittime, soccorse dal 118. Trovato un bossolo di fucile da caccia, indagano i Carabinieri
Arrestato lo scippatore seriale. Era l'incubo delle nonnine Arrestato lo scippatore seriale. Era l'incubo delle nonnine Prendeva di mira le più indifese per rubare loro le collanine d'oro che portavano al collo. In carcere un 22enne
Due fratelli i rapinatori dell'Eni, arrestati dalla Polizia dopo il colpo. VIDEO Due fratelli i rapinatori dell'Eni, arrestati dalla Polizia dopo il colpo. VIDEO In manette Giovanni e Giuseppe Antonio De Noia, già ai domiciliari: la Squadra Mobile li ha intercettati a San Pio
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.