Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

Condannati due rapinatori seriali: a loro attribuiti colpi anche a Giovinazzo

11 i colpi di cui la coppia è stata ritenuta responsabile avvenuti tra il 2018 e il 2019 anche a Santo Spirito e Palese

Elezioni Regionali 2020
Il giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Bari, Giovanni Abbattista, ha condannato due rapinatori seriali residenti a Bari, Francesco Silecchia, di 24 anni, e Emanuele Vastano, di 37 anni, rispettivamente alla pena di 6 anni e 4 mesi di reclusione e di 7 anni e 4 mesi.

I due imputati sono stati ritenuti responsabili di undici rapine commesse tra giugno 2018 e luglio 2019 in altrettanti supermercati nei quartieri Palese e Santo Spirito di Bari e a Giovinazzo. Avrebbero sottratto un bottino complessivo di circa 8 mila euro, dai 200 euro a colpo ai 3mila.

Gli imputati, arrestati nell'aprile 2019 e tuttora in carcere, utilizzavano sempre la stessa tecnica: volti accuratamente coperti, abbigliamento scuro, un coltello di grosse dimensioni per minacciare cassiere e clienti, moto veloci e auto di grossa cilindrata per gli spostamenti e la fuga.

I colpi sarebbero stati messi a segno prevalentemente la mattina o la sera tardi prima della chiusura, quando all'interno dei supermercati c'erano ancora diversi utenti, spesso anziani e mamme con bambini. L'indagine a cura dei Carabinieri della Stazione di Santo Spirito e dei poliziotti della Squadra Mobile di Bari è stata coordinata dal procuratore aggiunto Alessio Coccioli.

«L'escalation criminale - spiegavano all'epoca gli investigatori baresi - si è sviluppata in un ristretto arco temporale e sempre negli stessi quartieri a nord di Bari, suscitando allarme e preoccupazione nella popolazione locale».
  • Rapine Giovinazzo
  • Arresti Giovinazzo
  • Francesco Silecchia
  • Emanuele Vastano
Altri contenuti a tema
È agli arresti domiciliari, ma spaccia lo stesso: in carcere un 31enne È agli arresti domiciliari, ma spaccia lo stesso: in carcere un 31enne L'uomo era tenuto d'occhio dai Carabinieri: sequestrati 100 grammi di hashish e un bilancino di precisione
Energia elettrica a sbafo per 10 anni: 51enne torna in libertà Energia elettrica a sbafo per 10 anni: 51enne torna in libertà L'uomo era ai domiciliari. Il suo difensore, l'avvocato Mongelli, ha ottenuto la rimessione in libertà del suo assistito
Operazione "Kulmi", arrestati due latitanti: fermati in Inghilterra e in Germania Operazione "Kulmi", arrestati due latitanti: fermati in Inghilterra e in Germania I due, un 37enne e un 43enne, erano sfuggiti all'arresto lo scorso giugno. Nell'inchiesta coinvolto anche un giovinazzese
Scippa una donna. Bloccato a Terlizzi da un carabiniere libero dal servizio Scippa una donna. Bloccato a Terlizzi da un carabiniere libero dal servizio Il protagonista è un vice brigadiere in servizio a Giovinazzo. Lo scippatore, un 16enne, è stato arrestato
Rubava energia elettrica da 10 anni: arrestato un 51enne Rubava energia elettrica da 10 anni: arrestato un 51enne L'uomo è finito ai domiciliari. Il danno subito dall'Enel è stato quantificato in circa 5.000 euro
Arresti nell'Arma: dai roghi ai verbali dei pentiti, le perplessità di Amato Arresti nell'Arma: dai roghi ai verbali dei pentiti, le perplessità di Amato L'ex comandante della locale Stazione, però, preferisce «non commentare» le ultime vicende
Droga: traffico Albania-Italia, 37 arresti. In manette anche un giovinazzese Droga: traffico Albania-Italia, 37 arresti. In manette anche un giovinazzese Ai domiciliari il 52enne Cesare Stufano. L'indagine è partita dal sequestro di un grosso quantitativo di marijuana a Molfetta
Un mare di droga dall'Albania: 37 arresti. Blitz anche a Giovinazzo Un mare di droga dall'Albania: 37 arresti. Blitz anche a Giovinazzo In Italia sono state arrestate 27 persone. In città le manette sono scattate ai polsi di un italiano
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.