Il Giovinazzo C5
Il Giovinazzo C5

Il Giovinazzo C5 non muore mai. Pari show a Cosenza: 3-3

Sotto 3-1, i biancoverdi riaprono la partita con Saponara. Ferreira Praciano completa la rimonta

Il big match di Cosenza, contro la capolista, regala tutte le impressioni promesse in vigilia con una girandola incredibile di emozioni. Sei gol e una rimonta che premia il Giovinazzo C5 per il 3-3 finale, e un'occasionissima a pochi secondi dall'ultima sirena, e lo conferma sul terzo gradino del podio del girone D di serie A2.

L'indomita banda di Darci Foletto e Francesco Faele, infatti, trova il modo di rialzare la testa quando la partita sembrava praticamente persa come risultato (3-1 a metà ripresa), conquista il terzo pari stagionale e alla fine supera brillantemente questo importante esame di maturità. «È stata una delle partite più belle della categoria - ha detto il tecnico brasiliano di Porto Alegre -. Straordinaria la grinta e la voglia di vincerla che ci abbiamo messo, anche sul 3-1. Però, attenzione, se vogliamo diventare una squadra-top, non dobbiamo regalare gol».

Con ben tre assenze importanti (a Mongelli e Restaino si è aggiunto anche Roselli, nda), il Giovinazzo si presenta al PalaFerraro con Di Capua, Piscitelli, Menini, Ferreira Praciano e Zago, mentre sul fronte opposto mister Tuoto s'affida a Del Ferraro, Poti, Grandinetti, Scigliano e Fedele. L'ex Morgade parte dalla panchina. Dopo i primi minuti di dominio territoriale a tinte biancoverdi, è il Pirossigeno Cosenza a leggere meglio la partita e a squarciare l'equilibrio del match con Pagliuso che spinge in rete da un centimetro, sul pallonetto di Morgade: 1-0.

Il Giovinazzo, però, non ci sta, reclama un fallo di mano di Grandinetti su un tiro (ravvicinato) di Ferreira Praciano e poi con lo stesso laterale offensivo brasiliano, su un tiro sporco di Piscitelli, riequilibra la bilancia: 1-1. Ma dura poco perché su una rimessa laterale tagliata di Morgade, una serie di rimpalli favorisce Scigliano che infila di tacco Di Capua da pochi passi. 2-1 e squadre negli spogliatoi.

Si riparte e il confronto si fa subito durissimo per la prima della classe che, seppur in vantaggio, perde capitan Fedele (fallo su Menini, doppio giallo e doccia anticipata), ma scampato il pericolo (l'inferiorità numerica e il palo centrato da Zago) triplica con la doppietta di Pagliuso su assist di Morgade: a poco più di 10' dalla fine il punteggio di 3-1 appare rassicurante per i padroni di casa.

Per niente, perché il destro in diagonale di Saponara viene deviato nella propria porta da Morgade nel tentativo di anticipare Bellaver per il gol del 3-2. Il Giovinazzo continua a mantenere il baricentro alto, pressa e non fa ragionare un Cosenza pericoloso, dal canto suo, con Morgade e Poti, ma Di Capua si fa trovare sempre pronto. Il simbolo del riscatto e della rimonta è Ferreira Praciano (oltre 40 anni e non sentirli) che si inventa una conclusione impressionante: destro sotto il sette e punteggio di 3-3.

Ora la capolista è davvero in ginocchio. Alla fine ha ancora più birra il Giovinazzo con Zago che corre a vestire i panni del quinto di movimento e i biancoverdi che recriminano per l'occasionissima ad appena 15'' dall'ultima sirena: Binetti, servito lungo da Menini, non riesce a spingere in porta da pochi passi la palla del colpaccio. Ma va bene così. Finisce 3-3. Solo applausi per questo Giovinazzo.

Risultati 8^ Giornata

Orsa Bernalda - Sicurlube Regalbuto 3-3
Bulldog Capurso - Bovalino 4-4
Città di Melilli - Aquile Molfetta 7-1
Gear Siaz Piazza Armerina - Arcobaleno Ispica rinviata
Pirossigeno Città di Cosenza - Giovinazzo C5 3-3
Polisportiva Futura - Catanzaro 3-1

Classifica

Pirossigeno Città di Cosenza 19
Città di Melilli 18
Giovinazzo C5 15
Sicurlube Regalbuto 11
Bulldog Capurso 10
Atletico Cassano 10
Aquile Molfetta 9
Orsa Bernalda 8
Catanzaro 7
Polisportiva Futura 7
Gear Siaz Piazza Armerina 6
Bovalino 5
Arcobaleno Ispica 0

  • Giovinazzo Calcio a 5
Altri contenuti a tema
Il Defender Giovinazzo C5 non si ferma più, battuto anche il Regalbuto Il Defender Giovinazzo C5 non si ferma più, battuto anche il Regalbuto La squadra di Faele, al quarto successo di fila, continua a vincere grazie alla doppietta di Silon e ad altre quattro reti
Defender Giovinazzo C5, arriva il temibile Sicurlube Regalbuto Defender Giovinazzo C5, arriva il temibile Sicurlube Regalbuto I biancoverdi di Faele dovranno fare a meno di Binetti, fermato per un turno, reduce dalla doppietta nel blitz esterno di Canosa
Defender Giovinazzo, vittoria al cardiopalma: il 5-6 arriva a 16'' dal 40’ Defender Giovinazzo, vittoria al cardiopalma: il 5-6 arriva a 16'' dal 40’ Terza vittoria consecutiva per i biancoverdi di Faele, adesso sesti. Bis di Binetti e Roselli, gol partita di Silon Junior
Defender Giovinazzo C5 a Canosa per un derby da non perdere Defender Giovinazzo C5 a Canosa per un derby da non perdere I biancoverdi di Faele vogliono continuare a far bene. Torna il pivot Roselli, fari puntati sull'azzurrino La Notte
Cala La Notte sulla Cormar e il Defender Giovinazzo vince 4-3 Cala La Notte sulla Cormar e il Defender Giovinazzo vince 4-3 Un gol del portiere mette una pietra tombale sulla gara. Per i biancoverdi di Faele è la seconda vittoria di fila
Il Defender Giovinazzo in cerca di conferme con la Cormar Reggio Il Defender Giovinazzo in cerca di conferme con la Cormar Reggio I biancoverdi di Faele, reduci dal blitz di Bovalino, vogliono accelerare. Si gioca alle ore 16.00
Defender Giovinazzo, riscatto con goleada: a Bovalino finisce 4-8 Defender Giovinazzo, riscatto con goleada: a Bovalino finisce 4-8 Quattro gol di Ferreira Praciano e due di Piscitelli, le altre reti di Menini e Solimini
Defender Giovinazzo C5, a Bovalino per voltar pagina Defender Giovinazzo C5, a Bovalino per voltar pagina I biancoverdi di Faele saranno impegnati sul campo del fanalino di coda del girone C. Squalificato Fermino
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.