Il Giovinazzo C5
Il Giovinazzo C5

Giovinazzo C5, rimonta d’orgoglio: Zago salva il derby, finisce 4-4

Sotto 2-4, i biancoverdi trovano il pari a 64 secondi dal gong. Espulsi Lopopolo e Bellaver

8 gol (doppiette di Alves e Koseky), 2 espulsioni (Bellaver e Lopopolo), le Aquile Molfetta che spiccano il volo sino al 2-4, la rimonta del Giovinazzo C5 e il 4-4 di Zago a 64 secondi dall'ultima sirena.

Il primo derby della stagione - prima volta in serie A2 - butta ingredienti nel pentolone a manciate e alla fine partorisce un 4-4 che lascia entrambe le società e le due tifoserie con qualcosa da ricordare e da apprezzare. Gli ospiti sembrano dominare dopo il the caldo (2-4), sembrano avere più birra. E invece, nel finale, proprio all'ultimo respiro, incassano il gol dell'indomabile Zago per il 4-4 finale che folgora il PalaPansini.

Un gol che allunga a tre la striscia di risultati utili di fila della squadra di casa (due vittorie e un pareggio, nda) e vale il secondo posto nel girone D (a 7 punti, in condominio con il Melilli). Sul parquet nessuna sorpresa rispetto alla vigilia: Foletto e Faele, privi di Menini, Mongelli e Restaino, scelgono Di Capua, Bellaver, Ferreira Praciano, Binetti e Saponara, mentre dall'altra parte Rutigliani risponde con Lopopolo, Adami, Ortiz (recuperato), Dell'Olio e Koseky.

Dopo lo spettacolo delle tifoserie (rivalità, ma grande correttezza, nda), inizia quello dei calciatori sotto gli occhi attenti del commissario tecnico della Nazionale italiana, Massimiliano Bellarte. I biancoverdi si mettono subito in luce, ma la prima parata è di Di Capua su Dell'Olio, costretto ad abdicare quando Koseky, sugli sviluppi di un corner di Ortiz, non gli lascia scampo: è 0-1.

Poi bastano due lampi di Giovinazzo e il mondo cambia: la gran girata mancina di Alves, su assist di Ferreira Praciano, vale l'1-1, l'uscita di Lopopolo appena fuori area lascia i suoi in inferiorità numerica. Il portiere, in uscita, stoppa con le mani, poco fuori la propria area di rigore, un'iniziativa di Saponara servito da Di Capua: rosso diretto, ospiti in quattro e Rafanelli (appena 16 anni!) chiamato a difendere i pali biancorossi.

Ma il Molfetta, come un gatto dalle sette vite, oppure nove, dipende dalle scuole di pensiero, quando il gioco si fa duro, sale in cattedra: Rafanelli chiude la saracinesca e Dell'Olio, dopo, s'inventa un destro fantastico sotto l'incrocio dei pali, 1-2. Ma dura poco perché Alves (doppietta per lui) brucia Dell'Olio sul binario di sinistra e riporta la gara in equilibrio con un piattone chirurgico sul palo più lontano: 2-2. Squadre negli spogliatoi, dopo il palo di Ortiz, in perfetta parità.

Si ricomincia con il secondo giallo a Bellaver (locali in inferiorità numerica) e il gol di Ortiz (2-3), favorito da una deviazione, che manda in tilt Di Capua. Il derby, a questo punto, s'infiamma: Koseky è fermato dalla traversa da una parte, Zago dal palo dall'altra, subito dopo è ancora Koseky a firmare la sua personale doppietta con il gol del 2-4. Roselli, servito sul secondo palo da Ferreira Praciano, accorcia il gap (3-4), ma per pareggiare bisogna creare occasioni.

Il baby Rafanelli respinge quel che può, mentre un altro palo ferma Ferreira Praciano. È un assedio. Foletto e Faele mettono mano alla panchina, dentro Zago come quinto di movimento. Gli ultimi minuti sono facilmente prevedibili: biancoverdi intenti a guardare solo avanti, biancorossi pazienti ad aspettare gli spazi per ripartire.

La corrida, alla fine, partorisce il definitivo pari: assist di Ferreira Praciano per Zago che tutto solo, da due passi dalla riga bianca, sigla il pareggio. È 4-4, è finita, una rimonta piena d'orgoglio.

Risultati 3^ Giornata


Atletico Cassano - Bulldog Capurso 2-1
Giovinazzo C5 - Aquile Molfetta 4-4
Catanzaro - Città di Melilli 1-3
Sicurlube Regalbuto - Bovalino 3-1
Pirossigeno Città di Cosenza - Orsa Bernalda 6-2
Polisportiva Futura - Gear Siaz Piazza Armerina 7-4

Classifica


Pirossigeno Città di Cosenza 9
Giovinazzo C5 7
Città di Melilli 7
Sicurlube Regalbuto 6
Aquile Molfetta 5
Polisportiva Futura 4
Atletico Cassano 4
Orsa Bernalda 3
Bovalino 3
Bulldog Capurso 3
Catanzaro 0
Gear Siaz Piazza Armerina 0
Arcobaleno Ispica 0
  • Giovinazzo Calcio a 5
Altri contenuti a tema
Giovinazzo C5, il saluto di Alves: «Avrete un tifoso in più» Giovinazzo C5, il saluto di Alves: «Avrete un tifoso in più» Il laterale e pivot brasiliano lascia i biancoverdi dopo tre stagioni: «Un onore giocare qui»
Giovinazzo C5, Ferreira Praciano: rinnovo pronto sino al 2023 Giovinazzo C5, Ferreira Praciano: rinnovo pronto sino al 2023 Il laterale offensivo brasiliano ha siglato il prolungamento del suo vincolo sportivo: «Sono molto felice»
Il Giovinazzo C5 blinda Menini: sarà biancoverde fino al 2023 Il Giovinazzo C5 blinda Menini: sarà biancoverde fino al 2023 La società biancoverde ufficializza il prolungamento dell’accordo con il laterale classe ‘85
Il Giovinazzo brilla anche nei raduni nazionali under 19 Il Giovinazzo brilla anche nei raduni nazionali under 19 Fanfulla e La Notte, entrambi classe '05, saranno oggi a Bernalda e il prossimo 29 maggio a Catanzaro
Giovinazzo C5, addio a testa alta. Il Regalbuto passa ai supplementari Giovinazzo C5, addio a testa alta. Il Regalbuto passa ai supplementari Gli ospiti firmato il colpo grosso all’overtime, finisce 3-5. Biancoverdi eliminati. Espulsi Fermino e Roselli
Giovinazzo C5, ai play-off ancora il Regalbuto. Piscitelli: «Non vogliamo fermarci» Giovinazzo C5, ai play-off ancora il Regalbuto. Piscitelli: «Non vogliamo fermarci» Si gioca questa sera alle ore 19.00 al PalaPansini. Il capitano ci crede: «Abbiamo bisogno del pubblico»
Il Giovinazzo C5 chiude il campionato vincendo. Adesso i play-off Il Giovinazzo C5 chiude il campionato vincendo. Adesso i play-off I biancoverdi superano 6-3 il Regalbuto e chiudono a quota 53 punti. Mercoledì si torna al PalaPansini
Giovinazzo C5, ancora il Regalbuto per l'ultima della regular season Giovinazzo C5, ancora il Regalbuto per l'ultima della regular season I biancoverdi di Foletto e Faele sono in corsa per la conquista della seconda posizione con il Pirossigeno Cosenza
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.