Angelo Depalma
Angelo Depalma
Hockey

Crisi AFP, Angelo Depalma invita a riflettere

Il capitano-allenatore: «E se domani non esistesse più?»

Lo ha scritto col cuore quel post apparso sul suo profilo Facebook. Con quel cuore che ne ha contraddistinto la carriera e che lo ha portato in nazionale da non predestinato.

Angelo Depalma, per i giovinazzesi che seguono l'hockey su pista, è un'icona che non si può non amare. Nella giornata di ieri, lui che adesso ricopre il duplice ruolo di allenatore e giocatore, ha usato il più popolare social network per dire tutto ciò che quel cuore covava da settimane. È tornato col suo solito garbo sulla crisi economica della gloriosa AFP ed ha posto alcuni interrogativi a tutti i supporters biancoverdi, soprattutto ai più disfattisti.

«Secondo me... è successo che, col passare del tempo, e cioè di 11 campionati di fila in A1 - si legge -, qualcuno ha pensato che l'AFP tanto c'è stata, c'è e ci sarà. Qualcuno ha dato per scontate troppe cose, s'è dato per scontato il lavoro e l'impegno di tanti.

Tanti a parole - evidenzia Depalma - pochi nei fatti, mi sia consentito, pochissimi a sporcarsi di fatto le mani. Si è creata, in pratica, l'abitudine e l'abitudine stanca».

A rileggerlo, quel post, appare chiaro come il capitano (lo conoscono tutti così a Giovinazzo) abbia voluto far comprendere che nulla è dovuto e che i periodi belli possono finire, come la grandi storie d'amore, se non si innaffia quel terreno sotto il fiore amato:

«E se domani questa abitudine chiamata AFP non esistesse più?? - è la riflessione "a voce alta" -. E se quelli che hanno tirato la carretta troppo a lungo, troppo a lungo da soli, dentro e fuori dal campo, si stancassero?? E se quello che oggi è l'appuntamento classico del sabato sera giovinazzese, ora bistrattato perché tanto "se la vedono loro" o perché tanto "siamo abituati", domani non ci fosse più??».

Infine, dopo le considerazioni dure, amare, ma realiste, Depalma sprona l'ambiente rotellistico e chiede a tutti di stringersi attorno alla squadra, ai ragazzi in campo, come accadde ad esempio per il Bari calcio in fallimento: «Ebbene - rimarca -, le cose si rimpiangono sempre quando non si hanno più, ricordiamocelo sempre...

Mi piacerebbe sabato, e da qui in avanti - è l'invito rivolto ai tifosi -, risentire il calore di un pubblico orgoglioso della propria squadra, la squadra più amata della nostra città. E sappiate che qui nessuno s'è dato per spacciato!!! Serve solo l'aiuto di tutti quelli che hanno veramente a cuore questa maglia».

Una tifoseria sostiene i propri colori soprattutto nei momenti bui, mettendo da parte diatribe interne e regolamenti di conti che non possono appartenere a questo momento della stagione, poiché l'obiettivo è salvarsi e poi mantenere in vita questa società, con l'aiuto di nuovi sponsor e di nuovi soci.

Giovinazzo si è sempre identificata nell'AFP, me ne sono accorto da non giovinazzese diversi anni fa, e non può abbandonare quei colori, che significano storia ed identità, proprio ora. Lo deve a se stessa, prima che a dirigenti e direttivi, lo deve a persone come Angelo Depalma che, in fondo, hanno sempre e solo chiesto sostegno e null'altro. Quei gradoni non possono più restare vuoti.
  • AFP Giovinazzo
  • Angelo Depalma
Altri contenuti a tema
Finali giovanili hockey: due scudetti al Follonica. Successi anche per Trissino e Breganze Finali giovanili hockey: due scudetti al Follonica. Successi anche per Trissino e Breganze Festa conclusiva ieri al PalaPansini con dirigenti, familiari ed organizzatori
Al PalaPansini si assegna lo scudetto giovanile di hockey su pista Al PalaPansini si assegna lo scudetto giovanile di hockey su pista L'AFP Giovinazzo fuori da tutto. Ma sarà ugualmente festa
Finali scudetto giovanili: bilancio parziale agrodolce per l'AFP Finali scudetto giovanili: bilancio parziale agrodolce per l'AFP Al PalaPansini tra poco le semifinali
Da ieri è iniziata la corsa per i quattro scudetti a Giovinazzo e Molfetta Da ieri è iniziata la corsa per i quattro scudetti a Giovinazzo e Molfetta Una grande cerimonia di apertura per presentare le 32 squadre che si contenderanno i titoli di campioni d'Italia per le categorie Under 13-15-17 e 19
Finali giovanili di Coppa Italia: stasera la cerimonia di apertura a Molfetta Finali giovanili di Coppa Italia: stasera la cerimonia di apertura a Molfetta Le 24 squadre partecipanti sfileranno per la città. Finali domenica a Giovinazzo
Giovinazzo e Molfetta pronte ad ospitare le Finali nazionali giovanili di hockey pista Giovinazzo e Molfetta pronte ad ospitare le Finali nazionali giovanili di hockey pista Ieri mattina la presentazione alla stampa nell'Aula Consiliare "Luciano Pignatelli"
Finali giovanili di hockey su pista, domani la presentazione Finali giovanili di hockey su pista, domani la presentazione Alle ore 11.00 in sala consiliare. Attesi gli interventi dei sindaci Tommaso Depalma e Tommaso Minervini
L'AFP dura solo un tempo. Tonfo sotto i gol del Molfetta L'AFP dura solo un tempo. Tonfo sotto i gol del Molfetta Nel primo tempo il vantaggio di Dilillo, nella ripresa i giovinazzesi crollano. Finisce 1-7
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.