Carlo Angiulli
Carlo Angiulli

Angiulli si presenta: «Voglio vincere col Giovinazzo e tornare in Nazionale»

L’ala-pivot ex Futsal Bisceglie, con un passato in azzurro, è il primo colpo del dg Samele

«È ora di tornare a vincere. Il futuro? Dopo il Giovinazzo C5 vorrei tornare in Nazionale». Il primo colpo invernale del direttore generale Sabino Samele si chiama Carlo Angiulli, ala-pivot giunto dal Futsal Bisceglie, che non nasconde le sue ambizioni di azzurro.

«Personalmente - sono le sue prime parole in biancoverde - vorrei arrivare il più lontano possibile con questa maglia e, magari, ritornare in Nazionale. Questa sarebbe una soddisfazione immensa». Cresciuto nella Salinis, in serie A2, sino al 2017, club che lo ha introdotto nel mondo del futsal nel 2014, l'atleta classe '95 è reduce dall'esperienza in serie A2 con la maglia del Futsal Bisceglie dopo aver militato anche nel Futsal Canosa (in serie B) e nella Polisportiva Sammichele (in serie A2).

In carriera anche la convocazione in Nazionale: la sua crescita costante - stakanovista della Salinis nella stagione 2016/17, sempre presente con l'under 21, con la quale ha messo a segno 21 gol in 17 gare, e sempre tra i 12 con la prima squadra - lo ha portato ad essere selezionato, nel 2017, dal commissario tecnico Roberto Menichelli. «Fui davvero felice e fiero per la mia prima chiamata in azzurro ed ora, a distanza di due anni - continua -, sono altrettanto onorato di poter giocare per una tifoseria così calda ed importante come quella di Giovinazzo che ho ammirato e stimato da avversario in passato».

Angiulli è un ala-pivot mancina (merce rara i mancini, razza in via d'estinzione, per questo sono quasi da proteggere, nda) «a cui piace giocare - racconta - sia con la faccia rivolta alla porta che di spalle. Ho scelto il Giovinazzo C5 per il progetto societario e per l'ambizione che ha sempre avuto questa società. Mi auguro di contribuire a raggiungere gli obiettivi prefissati dal presidente Antonio Carlucci, conquistando una categoria come quella della serie A2 che questa piazza merita da tempo».

Il neo atleta biancoverde da pochi giorni ha conosciuto il tecnico Marcello Magalhaes ed i suoi nuovi compagni di squadra: «Ho già avuto il piacere di conoscere il tecnico nella passata stagione – ricorda Angiulli - in cui ha raggiunto la promozione in serie A2 e per questo sono molto contento di poter lavorare con un ottimo allenatore come lui. Inoltre ho avuto il piacere di conoscere personalmente i miei nuovi compagni, finora affrontati solo in campo negli ultimi anni».

Da Bisceglie a Giovinazzo, dalla serie A2 alla serie B. Perché Angiulli è sceso di categoria? «Purtroppo la prima parte di stagione con il Futsal Bisceglie è terminata molto presto per varie problematiche e quindi ho scelto di non proseguire con un club che comunque ringrazio per la fiducia datami. Nelle mie esperienze sportive precedenti - spiega - ho avuto sia stagioni positive che negative, ma in entrambi i casi ho sempre cercato di imparare».

«Finalmente, ora, mi trovo in una realtà competitiva e solida tale da permettermi veramente di mettermi in gioco e - promette - darò più del massimo per ottenere ciò che vogliamo tutti noi. Personalmente vorrei arrivare il più lontano possibile con questa maglia».

Ma Angiulli ha un sogno: «Quello di ritornare in Nazionale e voglio fare di tutto per raggiungerlo». La speranza, adesso, è quella di sognare ad occhi aperti.
  • Giovinazzo Calcio a 5
  • Carlo Angiulli
Altri contenuti a tema
Finale da delirio, Giovinazzo C5 in paradiso: 5-3 al Torremaggiore Finale da delirio, Giovinazzo C5 in paradiso: 5-3 al Torremaggiore Alves segna il 4-3 in inferiorità numerica. Doppietta di Focosi Eller, esordio per González Martinez
Giovinazzo C5, Magalhaes vuol coniugare due verbi: vincere e convincere Giovinazzo C5, Magalhaes vuol coniugare due verbi: vincere e convincere Torna il campionato di serie B: al PalaPansini i biancoverdi riceveranno la Polisportiva Torremaggiore
La Partita del Cuore, un sorriso per l'Epifania La Partita del Cuore, un sorriso per l'Epifania Ieri la seconda edizione dell'evento del Giovinazzo C5 con la cooperativa Anthropos e la Gargano 2000
Epifania all'insegna della solidarietà per il Giovinazzo C5 Epifania all'insegna della solidarietà per il Giovinazzo C5 Al vecchio Palasport la Partita del Cuore con l’Anthropos e la Gargano 2000
Il Giovinazzo C5 non sfonda, bloccato sul pari dal Playled Canosa Il Giovinazzo C5 non sfonda, bloccato sul pari dal Playled Canosa Al PalaPansini finisce 6-6, biancoverdi eliminati. Si qualificano le Aquile Molfetta
Coppa Italia, il Giovinazzo C5 si qualifica se… Coppa Italia, il Giovinazzo C5 si qualifica se… I biancoverdi di Magalhaes ricevono al PalaPansini il Playled Canosa. Ci sarà anche Giancola
Giovinazzo C5, ritorna Giancola: «Non si può rifiutare questa piazza» Giovinazzo C5, ritorna Giancola: «Non si può rifiutare questa piazza» Il centrale difensivo e laterale arriva dalla Diaz: «Mi auguro di vincere il campionato»
Come corre questo Giovinazzo C5: 10-4 al Free Time L’Aquila Come corre questo Giovinazzo C5: 10-4 al Free Time L’Aquila Quarta vittoria di fila, vetta a -2. Doppiette di Alvaralhão dos Santos, Alves e Piscitelli
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.