Il serpente esotico catturato dal WWF
Il serpente esotico catturato dal WWF
Cronaca

Serpente esotico a spasso in via Lupis catturato dal WWF

Il rettile è stato notato da alcune persone. Salvemini: «Potrebbe essere scappato dal terrario dove era detenuto»

Un serpente, della specie Lampropeltis getula, a spasso in strada quando è stato notato da alcuni giovinazzesi che, spaventati, hanno chiamato la Polizia Locale. È accaduto ieri mattina, domenica 9 giugno, in via Bisanzio Lupis. Gli agenti, arrivati sul posto, hanno richiesto l'intervento del WWF Molfetta.

I volontari dell'associazione animalista, diretti sul campo da Pasquale Salvemini, hanno recuperato il rettile, di circa 130 centimetri, nelle vicinanze di un'abitazione al piano terra, dopo essere stato barbaramente colpito a bastonate da ignoti e riportando diverse ferite su tutto il corpo. Si tratta di un'innocua specie che si trova su quasi tutto il territorio degli Stati Uniti, dell'America centrale e in parti del sud America, fra cui il Messico, ma non in Italia.

Con tutta probabilità, si tratta di un caso di malgoverno di animali esotici, «un esemplare di libera vendita, non velenoso e che dunque non costituisce un pericolo per gli esseri umani - spiega Salvemini -, ricoverato in un terrario domestico, da dove potrebbe essere scappato, o, peggio, abbandonato in un'area periferica o nei pressi di qualche campagna lì vicino». Oltre alla necessaria assistenza medica, il WWF Molfetta provvederà all'individuazione del proprietario.

Salvemini, infine, ricorda che l'uccisione e i maltrattamenti di animali sono sempre punibili dalla legge, «pertanto - conclude - piuttosto che procedere con azioni cruente nei confronti degli stessi è meglio segnalare l'insolita presenza ai Carabinieri oppure alla Polizia Locale».
  • WWF Molfetta
  • Serpenti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Colombo incastrato su un cavo: i Vigili del Fuoco lo salvano Colombo incastrato su un cavo: i Vigili del Fuoco lo salvano Il curioso episodio in via Lupis. Tutti col fiato sospeso sino al lieto fine: salvato ed affidato al WWF Puglia
Natrice scambiata per vipera: uccisa per paura Natrice scambiata per vipera: uccisa per paura Il rettile, una biscia non velenosa, è stata recuperata da Polizia Locale e WWF Puglia
Gabbiano infilzato da un amo, i bagnanti gli salvano la vita Gabbiano infilzato da un amo, i bagnanti gli salvano la vita L'animale è stato trovato in località Trincea e soccorso dai volontari del WWF Puglia
Salvata tartaruga avvolta in un sacco di nylon Salvata tartaruga avvolta in un sacco di nylon Per Salvemini «questo è l’ennesimo scempio causato dall'uomo e dal suo inquinamento»
Tartaruga in difficoltà: esemplare recuperato nel porto di Giovinazzo Tartaruga in difficoltà: esemplare recuperato nel porto di Giovinazzo La caretta caretta è stata soccorsa ieri mattina dai soci del Centro Velico
Il centro recupero tartarughe di Molfetta su RTV Slovenija Il centro recupero tartarughe di Molfetta su RTV Slovenija Una fedele documentazione delle attività del WWF nel servizio del giornalista Janko Petrovec
Ecco Pasolina: la tartaruga liberata dal Centro Velico Ecco Pasolina: la tartaruga liberata dal Centro Velico L'animale è finalmente tornato in mare: era stata ritrovata nelle acque del porto di Giovinazzo
Il centro WWF di Molfetta vola negli Stati Uniti Il centro WWF di Molfetta vola negli Stati Uniti A Las Vegas il professor Di Bello ha illustrato i dati sulla letale malattia da decompressione
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.