I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Rapinata una coppia sulla 107: sparano per rubare 2mila euro

Terrorizzate le vittime, soccorse dal 118. Trovato un bossolo di fucile da caccia, indagano i Carabinieri

Hanno sparato un colpo di fucile da caccia. Rapina violenta a Terlizzi: due malviventi, per impossessarsi di una borsa contenente 2mila euro, hanno picchiato il conducente, imbracciato il fucile e sparato in direzione dell'auto colpendo un pneumatico.

È successo lungo la strada provinciale 107, in territorio di Terlizzi, ieri alle ore 18.30. Il commando ha pedinato le vittime predestinate (di cui non sono state rese note le generalità, ndr), a bordo di una Opel Agila, dirette verso casa, a Giovinazzo. Durante il tragitto, i banditi, con una Mercedes Clk, hanno dapprima affiancato l'auto e poi gli hanno tagliato la strada costringendola a fermarsi.

Dall'auto sono scese due persone, incappucciate e armate sino ai denti, che hanno intimato ad entrambi di scendere dal mezzo. Uno dei due rapinatori, a scopo intimidatorio, ha sparato un colpo di fucile da caccia contro il vano posteriore, centrando un pneumatico, mentre l'altro, con una mazza da baseball, ha mandato in frantumi i finestrini e il parabrezza, danneggiando anche la carrozzeria.

Alla fine i due malviventi, dopo aver picchiato il conducente, sono scappati con la borsa della moglie, al cui interno c'erano 2mila euro in contanti, allontanandosi e facendo perdere le proprie tracce. Le due vittime, terrorizzate, sono state medicate dai sanitari del 118, mentre i Carabinieri, appresa la notizia, hanno avviato una intensa perlustrazione per la ricerca dei due fuggitivi, al momento senza esito.

I militari della Tenenza di Terlizzi, che si stanno occupando del caso, hanno effettuato i rilievi, recuperato un bossolo sparato da un fucile da caccia e ascoltato le due vittime. Al momento s'indaga per rapina, ma non si esclude che possano emergere elementi contrari a questa pista.
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Rapine Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Rubano materiale da un cantiere edile, arrestati Rubano materiale da un cantiere edile, arrestati In manette un 35enne ed un 21enne: sorpresi dai Carabinieri dopo aver rubato un box doccia
Raid violento all'alba: rapinatori armati di una bottiglia rotta Raid violento all'alba: rapinatori armati di una bottiglia rotta Nel mirino un operatore ecologico della ditta Impregico s.r.l.. La solidarietà di Depalma e Arbore
«Dammi i soldi». E picchiano il benzinaio della Esso «Dammi i soldi». E picchiano il benzinaio della Esso L'addetto è stato colpito al volto con il calcio di una pistola, i malviventi sono fuggiti a mani vuote
Rapinò un 54enne sul pianerottolo di casa, arrestato un 21enne Rapinò un 54enne sul pianerottolo di casa, arrestato un 21enne Il colpo nel 2017. I Carabinieri hanno visionato le immagini: denunciati anche i due suoi complici
1 Presi con la marijuana, il Riesame dispone la scarcerazione Presi con la marijuana, il Riesame dispone la scarcerazione Accolto il ricorso della difesa, in libertà due giovinazzesi di 40 e 26 anni. Il 24 settembre udienza per il 23enne
Spaccio di droga e furti, controlli dell'Arma. Due arresti Spaccio di droga e furti, controlli dell'Arma. Due arresti In manette un 25enne, che aveva 30 grammi di marijuana, ed un 29enne, pizzicato dopo aver rubato uno stereo
Bloccati con la marijuana, ma il grosso era in un trullo: nei guai tre giovani Bloccati con la marijuana, ma il grosso era in un trullo: nei guai tre giovani Fermati dai Carabinieri. E nelle campagne altro stupefacente: ben 23,5 chilogrammi. Sono stati rinchiusi in carcere
1 Preso a bastonate per il portafogli. Poi la fuga col furgone Preso a bastonate per il portafogli. Poi la fuga col furgone Un commerciante ittico di 58 anni rapinato in via Gioia. Indagano i Carabinieri: il mezzo ritrovato a Santo Spirito
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.