I soccorsi del Servizio 118
I soccorsi del Servizio 118
Cronaca

Preso a bastonate per il portafogli. Poi la fuga col furgone

Un commerciante ittico di 58 anni rapinato in via Gioia. Indagano i Carabinieri: il mezzo ritrovato a Santo Spirito

Picchiato e bastonato per rubargli il borsello, contenente il portafogli, e il furgone aziendale, poi ritrovato a Santo Spirito, a nord di Bari. Vittima un commerciante ittico del posto, di 58 anni, che quest'oggi è stato aggredito mentre si trovava in via Gioia.

Erano le ore 04.30, quando tre malviventi, tutti con il volto coperto da passamontagna, ed armati di bastoni, hanno accerchiato l'uomo, mentre si accingeva a salire sul proprio veicolo termico, un Opel Movano, per raggiungere il mercato ittico di Molfetta, costringendolo a suon di bastonate a consegnargli il borsello, contenente il portafogli (il bottino è pari a circa 4.000 euro). L'uomo, invece, colpito al volto, è caduto a terra, ritrovandosi in un lago di sangue.

I rapinatori, infine, per scappare, si sono impossessati del furgone della vittima, fuggendo di corsa e dileguandosi per le vie della città. Scattato l'allarme, in loco è giunto il Servizio 118: l'uomo, che aveva perso molto sangue ed era in stato di shock, è stato prontamente soccorso e trasportato in ambulanza presso il punto di primo intervento dell'ospedale monsignor Antonio Bello di Molfetta.

Le botte al volto e la caduta gli hanno provocato un trauma cranico, oltre a diverse contusioni in tutto il corpo. Dovrà rimanere sotto osservazione nel nosocomio di Molfetta, dove i medici gli hanno diagnosticato un periodo di riposo: 20 giorni. Sul posto si sono piombati anche i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Molfetta e quelli della Stazione di Giovinazzo i quali sono messi sulle tracce dei malviventi, una banda di almeno tre persone.

Le attività di ricerca hanno visto i militari impiegati in un'opera di rastrellamento durata diverse ore e questa mattina, lo sforzo profuso dai militari dell'Arma ha dato i primi frutti. È stato infatti individuato il furgone rapinato, ritrovato nel quartiere Santo Spirito, alle porte di Bari, mentre proseguono le indagini per scovare i tre banditi: resta, invece, oscuro il motivo di tanta violenza contro il commerciante 58enne.

Tre banditi in una crisi di nervi, insomma. Ma i Carabinieri della locale Stazione, che hanno acquisito le immagini della videosorveglianza, non escludono alcuna pista. Scippi o rapine non sono mai mancati a Giovinazzo, ma una brutalità simile non si era mai vista. Potevano realmente ammazzarlo solo per pochi euro.
  • Rapine Giovinazzo
Altri contenuti a tema
«Più forze dell'ordine». L'appello dell'Arac dopo l'escalation di rapine «Più forze dell'ordine». L'appello dell'Arac dopo l'escalation di rapine 4 colpi negli ultimi 22 giorni. Luca Barbone vicino ai proprietari di Sisa e Super King: sono loro gli obiettivi più colpiti
Bandito solitario svuota la cassa del supermercato Sisa Bandito solitario svuota la cassa del supermercato Sisa Malvivente solitario in azione nel supermarket di via Caduti sul Lavoro. L'uomo ha agito a volto coperto, ma senza armi
Fratelli rapinatori in manette: erano il terrore dei distributori di carburanti Fratelli rapinatori in manette: erano il terrore dei distributori di carburanti Sono stati individuati dai Carabinieri: entrambi del quartiere San Pio, agivano anche a Giovinazzo
Rapina con il coltello al supermercato Sisa Rapina con il coltello al supermercato Sisa Due persone travisate sono entrate nel locale asportando un bottino di circa 200 euro
Ancora una rapina al supermercato Sisa. È la seconda in 5 giorni Ancora una rapina al supermercato Sisa. È la seconda in 5 giorni Due persone, volto coperto, hanno fatto irruzione armate nei locali di via Caduti sul Lavoro. Arraffato il bottino, sono fuggite
Rapinata una coppia sulla 107: sparano per rubare 2mila euro Rapinata una coppia sulla 107: sparano per rubare 2mila euro Terrorizzate le vittime, soccorse dal 118. Trovato un bossolo di fucile da caccia, indagano i Carabinieri
Arrestato lo scippatore seriale. Era l'incubo delle nonnine Arrestato lo scippatore seriale. Era l'incubo delle nonnine Prendeva di mira le più indifese per rubare loro le collanine d'oro che portavano al collo. In carcere un 22enne
Due fratelli i rapinatori dell'Eni, arrestati dalla Polizia dopo il colpo. VIDEO Due fratelli i rapinatori dell'Eni, arrestati dalla Polizia dopo il colpo. VIDEO In manette Giovanni e Giuseppe Antonio De Noia, già ai domiciliari: la Squadra Mobile li ha intercettati a San Pio
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.