De Matteo, Placido e Barucchieri. <span>Foto Gianluca Battista</span>
De Matteo, Placido e Barucchieri. Foto Gianluca Battista
Eventi e cultura

L'aria buona della poesia

Ieri sera la seguitissima edizione 2019 della Notte Bianca griffata Accademia delle Culture e dei Pensieri del Mediterraneo

Elezioni Regionali 2020
Il gigante addormentato ha spalancato le sue porte ed è entrata aria buona.

L'Istituto Vittorio Emanuele II ieri sera è tornato a far sgorgare vita, sensazioni, emozioni pure. Pure come i versi che hanno inondato l'aria nella nona edizione della Notte Bianca della Poesia, organizzata dall'Accademia delle Culture e dei Pensieri del Mediterraneo guidata da Nicola De Matteo, ottimo padrone di casa, affidatosi alla sapienza letteraria di Gianni Antonio Palumbo, impeccabile ed infaticabile direttore artistico.

L'aria buona è entrata nel vecchio convento domenicano grazie ai versi delle tante associazioni che da tutto il circondario e dalla Lucania portano annualmente a Giovinazzo il senso profondo di una poesia libera, democratica, condivisa. Loro la spina dorsale della manifestazione che aveva avuto il suo prologo stupendo sabato sera al Museo del Pulo di Molfetta.

L'aria buona, quindi, che ha avvolto il pubblico grazie ai versi in ebraico di Simha Siani, a quelli in castigliano e catalano di José Maria Micó, capace poi di sdoppiarsi e di divenire abile chitarrista nell'appassionato ed appassionante duetto con sua moglie Marta. Bello anche il momento in cui Joanna Kalinowska ha rinnovato il suo legame con la nostra terra, leggendo i suoi versi, magistralmente interpretati da quella Tania Adesso uscita simbolicamente vincitrice dall'entusiasmante sfida al Parnaso, in cui aveva incarnato Isabella Morra (con lei Nicola Accettura nei panni di Petrarca, Giusy Andriani e Lucia Diomede in quelli di Vittoria Colonna e Gaspara Stampa).

Versi e musica si sono intersecati perfettamente nelle otto postazioni sparse in quel convitto che ospitò vite giovani e che ai giovani ha tributato il suo omaggio con l'esibizione dell'Orchestra "Gabriella Cipriani" di Musicainsieme, diretta dalla brava Annalisa Andriani, sia in apertura che in chiusura di serata (in questo secondo caso straordinaria l'esibizione al flauto traverso di Claudia Lops).

Gerardo Placido, padrino dell'edizione 2019 della Notte Bianca della Poesia, si è rivelato animale da palcoscenico, istrionico, elegante, perfettamente a suo agio nel recitare tanto i classici quanto i moderni componimenti poetici, prendendo per mano un pubblico variegato per età ed inclinazioni. Con lui, durante la serata, lo stuolo di belle muse della Carmen Martorana Eventi e la madrina delle passate edizioni, una entusiasta Elisa Barucchieri.

L'aria buona si è respirata anche nel camminamento del chiostro per una sera intitolato a Salvatore Quasimodo, dove giovani poeti si sono sfidati nella nuova edizione del Certamen Lauriferum.

L'air sweet show di Nicola Giotti e Damaride Russi è stato il vero dolce in fondo ad un lauto pranzo, iniziato con i versi dialettali dell'Accademia della lingua barese di Felice Giovine e proseguito con una carrellata di cenacoli in cui i poeti e le poetesse, professionisti e provetti, si sono cimentati (che bravo Mario Sicolo nel coordinare la Sala Grazia Deledda...) in una non stop durata un paio d'ore.

Il gigante buono ha spalancato le sue porte e ne è entrata aria buona, quella della poesia, della musica e dell'arte, facendo di Giovinazzo, per una notte, la capitale dei versi nel nostro Paese.

Non sappiamo se il pubblico fosse più o meno numeroso della scorsa edizione. Sappiamo solo che si è trattato di una ennesima grande festa della poesia, che può essere un marchio distintivo della nostra cittadina se istituzioni e privati riusciranno a supportarla adeguatamente nei prossimi anni (gli sponsor erano solo molfettesi).

L'IVE ha aperto le sue porte ed è fluita leggera la brezza del sapere, che ha rinfrescato la notte di San Giovanni Battista.

Sotto l'articolo la nostra galleria fotografica per rivivere alcuni dei momenti più belli.

53 fotoNotte Bianca della Poesia 2019
IMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPG
  • Notte bianca della poesia
  • Nicola De Matteo
  • Accademia delle Culture e dei Pensieri del Mediterraneo
  • Gianni Antonio Palumbo
  • Elisa Barucchieri
  • Gerardo Placido
  • Jose Maria Micò
  • Simha Siani
Altri contenuti a tema
La forza dell’arte La forza dell’arte Ieri nell’atrio dell’IVE la seconda serata della rassegna “L’arte ci unisce”
“Beyond the transition”, applausi per ResExtensa all'IVE “Beyond the transition”, applausi per ResExtensa all'IVE Ieri sera la performance all'interno della mostra allestita da Anestetico Urbano sulla lotta agli stereotipi
La vena noir di Gianni Antonio Palumbo La vena noir di Gianni Antonio Palumbo Presentato all'Odeion il suo nuovo romanzo "Per Luigi non odio né amore"
Oltre la transizione: all'IVE una mostra per combattere stereotipi ed aprire prospettive Oltre la transizione: all'IVE una mostra per combattere stereotipi ed aprire prospettive Sarà visitabile ogni sera sino al 31 luglio
Gianni Antonio Palumbo presenta il suo nuovo libro Gianni Antonio Palumbo presenta il suo nuovo libro Appuntamento con “Per Luigi non odio né amore” all'Auditorium Odeion di Giovinazzo
Il 26 giugno c'è "L'arte ci unisce" dal vivo all'Istituto Vittorio Emanuele II Il 26 giugno c'è "L'arte ci unisce" dal vivo all'Istituto Vittorio Emanuele II Appuntamento venerdì prossimo alle 20.30 con tanti ospiti
Notte Bianca della Poesia rinviata. La nostra intervista a Nicola De Matteo Notte Bianca della Poesia rinviata. La nostra intervista a Nicola De Matteo La parola al presidente dell'Accademia delle Culture e dei Pensieri del Mediterraneo
"L'arte ci unisce": chiusura con Saracino, Palumbo, Catino e Nirchio "L'arte ci unisce": chiusura con Saracino, Palumbo, Catino e Nirchio Ultimo video della rubrica che ha voluto tenervi compagnia in emergenza sanitaria e che ha inteso accendere i riflettori sui problemi legati al mondo della cultura
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.