L'incendio alla discarica di San Pietro Pago
L'incendio alla discarica di San Pietro Pago
Cronaca

Incendio in discarica, Depalma: «Siamo sul posto, la situazione è insostenibile»

Il sindaco: «Mi auguro che le indagini abbiano un esito positivo, quasi sicuramente si tratta di un rogo doloso»

Elezioni Regionali 2020
«Da oggi pomeriggio (ieri, nda) siamo alle prese con un incendio in discarica scatenato da un automezzo abbandonato dai vecchi gestori nei pressi dell'impianto di trattamento provvisorio dei rifiuti».

È quanto ha scritto, sulla propria pagina Facebook, il sindaco Tommaso Depalma a poche ore dall'intervento dei Vigili del Fuoco intervenuti nel pomeriggio di ieri per domare le fiamme che, nel sito di San Pietro Pago, hanno coinvolto tre montagne di buste di plastica e intaccato un mezzo industriale per la triturazione dei rifiuti solidi urbani: «L'intervento dei Vigili del Fuoco e delle forze dell'ordine è stato tempestivo, ma il forte vento di oggi non ci sta aiutando.

Ho chiamato chiunque potesse offrirci soccorso - dice ancora Depalma -, nel frattempo nel giro di pochi e concitati minuti abbiamo recuperato diversi escavatori cingolati, necessari per muoversi sui rifiuti, e diverse autobotti di privati, mezzi che si aggiungono ai rinforzi che stanno giungendo dai Vigili del Fuoco. Siamo in attesa anche di un riscontro positivo dei mezzi dell'Aeronautica.

Ci vorrà del tempo per domare l'incendio, anche perché occorre del tempo per far arrivare mezzi così pesanti e per altro su strade così tortuose e strette. Siamo sul posto insieme con il dirigente dell'Ufficio Tecnico, la Polizia Locale e i privati che abbiamo chiamato in aiuto. La situazione della discarica è insostenibile, è impensabile che questo enorme sito non abbia un gestore.

Ed è impensabile che le responsabilità di chi per contratto doveva gestire questa fase non siano state ancora chiarite. Intanto, questo scempio lo subiamo noi, così come questo fumo e perché no, concedetemelo, anche questo intenso stress. E tutto ciò non è giusto. Ora pensiamo a domare le fiamme, ma state certi che non ci arrenderemo finché questa vicenda non sarà sistemata definitivamente.

Mi auguro che le indagini abbiano presto un esito positivo, quello che posso dirvi al momento è che quasi sicuramente si tratta di un incendio doloso. Vi terrò aggiornati, ce la faremo anche questa volta».
  • Incendi Giovinazzo
  • Tommaso Depalma
  • Discarica Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Ex AFP, Depalma: «Siamo più che sereni. Chiusura indagini ci permette accesso agli atti» Ex AFP, Depalma: «Siamo più che sereni. Chiusura indagini ci permette accesso agli atti» Il primo cittadino spiega, dal suo punto di vista, quello che sta accadendo
Incendio in un vivaio di Terlizzi. La nube di fumo visibile anche da Giovinazzo Incendio in un vivaio di Terlizzi. La nube di fumo visibile anche da Giovinazzo A fuoco il centro florovivaistico De Nicolo, in contrada Pozzo Schettino. Sul posto Vigili del Fuoco e Carabinieri
Bonifica delle ex AFP, chiuse le indagini per 13 persone. C’è anche Depalma Bonifica delle ex AFP, chiuse le indagini per 13 persone. C’è anche Depalma L'accusa contestata è quella il concorso di persone nel reato di omessa bonifica dell'area delle ex Acciaierie e Ferriere Pugliesi
Discarica e D1.1: Depalma non fa sconti Discarica e D1.1: Depalma non fa sconti Ieri sera le Comunicazioni del sindaco alla città in piazza Vittorio Emanuele II
1 Discarica, turismo e D1.1: Depalma stasera torna in piazza Discarica, turismo e D1.1: Depalma stasera torna in piazza Alle 20.00 le Comunicazioni alla città
Il Sindaco Depalma invita i visitatori di Giovinazzo ad utilizzare le isole ecologiche (VIDEO) Il Sindaco Depalma invita i visitatori di Giovinazzo ad utilizzare le isole ecologiche (VIDEO) L'appello per diminuire nei mesi estivi la quantità di indifferenziata
D1.1, Depalma alle opposizioni: «Cercano pagliuzze negli occhi altrui scordando le proprie travi» D1.1, Depalma alle opposizioni: «Cercano pagliuzze negli occhi altrui scordando le proprie travi» Il duro post del sindaco: «Accusati di bullismo istituzionale perché riteniamo che in Consiglio comunale si debba discutere di qualunque argomento, senza timori e senza reticenze di sorta»
Giovinazzo ricorda Michele Fazio, a 16 anni fu vittima di mafia Giovinazzo ricorda Michele Fazio, a 16 anni fu vittima di mafia All'incontro in piazza Vittorio Emanuele II i genitori Pinuccio e Lella, il sindaco Depalma e il criminologo Mortellaro
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.