Lotta al Gioco d'azzardo patologico
Lotta al Gioco d'azzardo patologico
Attualità

Gioco d'azzardo, pugno di ferro dell'Amministrazione comunale di Giovinazzo

Un'ordinanza sindacale per ridurre l'orario di utilizzo di slot machine e videolottery dal 1° luglio

A partire dal 1° luglio le sale scommesse autorizzate, gli esercizi commerciali di qualsiasi tipo, le rivendite di tabacchi, le sale pubbliche per biliardi e altri giochi leciti autorizzate all'installazione di apparecchi da gioco, quali slot machine e videolottery, ricadenti sul territorio di Giovinazzo dovranno vietarne l'utilizzo dalle ore 09.00 alle ore 12.00 di tutti i giorni, compresi i festivi.

La decisione è stata presa dal sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma, con una apposita ordinanza e alla luce dell'inquietante fenomeno della ludopatia che sembra inarrestabile. Le statistiche ufficiali del gioco d'azzardo restituiscono, infatti, un preoccupante dato secondo cui, a Giovinazzo, nel solo 2016, è stata spesa per le slot machine la somma di 9 milioni e mezzo di euro.

Pertanto, durante le ore di divieto, gli apparecchi da gioco devono essere spenti e inaccessibili. I possessori degli apparecchi devono esporre cartelli con gli orari di funzionamento delle apparecchiature. La violazione delle disposizioni previste dall'ordinanza comporta la sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 euro. In caso di particolare gravità o recidiva, si applicherà la sospensione del funzionamento degli apparecchi, da un giorno a una settimana. Spetterà al Comando di Polizia Locale e alle Forze di Polizia territorialmente competenti la verifica del rispetto dell'ordinanza nonché la contestazione di eventuali infrazioni.

«Con questa ordinanza cerchiamo di dare un segnale a tutto il territorio - dichiara il sindaco Depalma -. Stiamo attenzionando il fenomeno del gioco d'azzardo patologico e cerchiamo di utilizzare tutto ciò che è nelle nostre possibilità per arginare questa piaga sociale. Ciò detto, nell'interesse di tutti, sarebbe opportuno che il Parlamento legiferasse nel dettaglio perché con l'ordinanza sicuramente non si arresta del tutto il fenomeno, senza considerare l'avanzata del gioco on line che al momento sfugge a qualsiasi controllo».

«Siamo impegnati da tempo anche sul versante educativo cercando di tenere alta la guardia sul tema in questione e sensibilizzando adeguatamente i nostri studenti - dichiara Michele Sollecito, assessore alle Politiche Sociali -. Continueremo a monitorare il fenomeno aggiornandoci su tutte le iniziative utili a contrastare e debellare al ludopatia».
  • Michele Sollecito
  • Tommaso Depalma
  • Gioco d'azzardo patologico
  • Assessorato Politiche Sociali
Altri contenuti a tema
Sanificazione e pulizia delle scuole: Depalma fa il punto della situazione Sanificazione e pulizia delle scuole: Depalma fa il punto della situazione Poi l'augurio di buon anno agli studenti ed ai dirigenti appena arrivati a Giovinazzo
Depalma dona la bandiera di Giovinazzo a Dell’Olio Depalma dona la bandiera di Giovinazzo a Dell’Olio Prima della partenza per Jesolo, dove si disputeranno i campionati Mondiali di kick boxing
Depalma chiede a Salvini un impegno per le nostre periferie (VIDEO) Depalma chiede a Salvini un impegno per le nostre periferie (VIDEO) Il Sindaco ha intercettato il Ministro dell'Interno in Fiera del Levante
Economia, mobilità e turismo in bicicletta: domani Depalma in Fiera del Levante Economia, mobilità e turismo in bicicletta: domani Depalma in Fiera del Levante L'incontro alle 9.30 nella Sala Convegni del Padiglione 152
Turismo in Puglia, Italia in Comune esalta il dato della Terra di Bari Turismo in Puglia, Italia in Comune esalta il dato della Terra di Bari Offerta turistica differente rispetto a quella salentina e cultura unita alle bellezze artistiche
Molfetta, Terlizzi e Giovinazzo fanno squadra sul tema della sicurezza Molfetta, Terlizzi e Giovinazzo fanno squadra sul tema della sicurezza Ieri vertice tra i sindaci Tommaso Minervini, Tommaso Depalma e Ninni Gemmato
La bimba ferita al Luna Park è tornata a casa La bimba ferita al Luna Park è tornata a casa Depalma: «Ringrazio la nostra Protettrice»
Migranti, Michele Sollecito propone «la terza via» Migranti, Michele Sollecito propone «la terza via» Un lungo post per spiegare la posizione del Vicesindaco sulla vicenda e sull'accoglienza offerta dalla Chiesa anche nella nostra Diocesi
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.