I controlli della Polizia Locale
I controlli della Polizia Locale
Cronaca

Drone e agenti in borghese: pugno di ferro contro le deiezioni canine

I detentori dei cani nel mirino della Polizia Locale: 23 quelli controllati, 3 i sanzionati con multe sino a 300 euro

I detentori dei cani sono sotto osservazione a Giovinazzo, anche con l'uso del drone. Si muove in questo senso l'attività della Polizia Locale, che, per contrastare l'indecoroso problema delle deiezioni canine, ha iniziato una serie di controlli in città, ispezionando i due lungomari e provvedendo a fermare 23 detentori di cani.

Gli agenti, in abiti civili, dislocati dove il fenomeno ha maggiori criticità, con il supporto aereo di un drone, oltre a verificare l'uso di palette, sacchetti e la corretta raccolta delle feci, hanno utilizzato il sistema di identificazione a microchip DataMars per controllare l'iscrizione all'anagrafe canina e la regolare applicazione del microchip. Giovedì scorso, in 7 ore di serrati controlli, 3 sono state le persone sanzionate, con una multa fino a 300 euro per la mancata raccolta delle deiezioni.
4 fotoDrone e agenti in borghese: pugno di ferro contro le deiezioni canine
Drone e agenti in borghese: pugno di ferro contro le deiezioni canineDrone e agenti in borghese: pugno di ferro contro le deiezioni canineDrone e agenti in borghese: pugno di ferro contro le deiezioni canineDrone e agenti in borghese: pugno di ferro contro le deiezioni canine
Plaude all'attività del personale del maggiore Raffaele Campanella e all'utilizzo del drone, l'assessore al ramo Alfonso Arbore secondo cui «l'intuizione di mettere in pratica un'attività dall'alto s'è rivelata vincente ed è stato un modo per velocizzare i controlli degli agenti a terra». Arbore ricorda come un'ordinanza comunale, la n. 42 del 2012, ed una legge regionale, la n. 2 del 2020, preveda obblighi di condotta per i proprietari e i detentori di cani e imponga l'uso di paletta e sacchetto.

I controlli, che «saranno intensificati per porre freno a questo fenomeno», proseguiranno: «Non ci sarà alcuna tolleranza per coloro i quali oltraggiano la città, ma il mio auspicio è che la gente si comporti meglio perché la raccolta delle deiezioni canine è doverosa per ragioni di decoro urbano e igiene», ha concluso Arbore.
  • Polizia Locale Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Pugno al comandante, il giudice ha deciso: obbligo di dimora per il 49enne Pugno al comandante, il giudice ha deciso: obbligo di dimora per il 49enne Ieri il processo per direttissima: l'uomo è tornato in libertà con la prescrizione di non allontanarsi dalla propria casa nelle ore notturne
Aggredisce il comandante della Polizia Locale: ai domiciliari un 49enne Aggredisce il comandante della Polizia Locale: ai domiciliari un 49enne Pomeriggio "caldo" in piazza Vittorio Emanuele II dove un uomo si è scagliato contro il responsabile del corpo. La solidarietà del sindaco Sollecito
Sosta con falso contrassegno per disabili. Denunciato un 50enne Sosta con falso contrassegno per disabili. Denunciato un 50enne La Polizia Locale ha sorpreso l’automobilista durante un controllo nel centro storico. Il pass è stato sequestrato
La Polizia Locale di Giovinazzo ha onorato San Sebastiano - FOTO La Polizia Locale di Giovinazzo ha onorato San Sebastiano - FOTO Santa messa nella parrocchia di Maria SS Immacolata
La Polizia Locale di Giovinazzo celebra San Sebastiano La Polizia Locale di Giovinazzo celebra San Sebastiano Santa messa sabato 20 gennaio all'Immacolata
Fuochi Sant'Antonio Abate, ecco il piano chiusure e parcheggi Fuochi Sant'Antonio Abate, ecco il piano chiusure e parcheggi Arbore: «Abbiamo pensato a tutte le esigenze. La gente venga a Giovinazzo e si diverta»
Deiezioni canine, continuano i controlli in borghese: altri due multati Deiezioni canine, continuano i controlli in borghese: altri due multati Gli agenti della Polizia Locale, con l'ausilio del drone, hanno controllato 10 cani d'affezione. Multe sino a 300 euro
Ordigno bellico ritrovato in spiaggia a Giovinazzo: fatto brillare Ordigno bellico ritrovato in spiaggia a Giovinazzo: fatto brillare L'esplosivo, risalente al secondo conflitto mondiale, è stato scoperto sulla battigia: subito allertate le autorità
© 2001-2024 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.