La discarica di Giovinazzo
La discarica di Giovinazzo
Territorio

Ciclo rifiuti e nuove discariche: è emergenza

Confermati i 28 siti. Tra quindici giorni l'elenco sarà più ristretto

Dopo giorni di polemiche a distanza tra Nichi Vendola e il fronte dei sindaci, sul piano regionale dei rifiuti, il governatore pugliese ha incontrato Antonio Decaro, giunto in rappresentanza dei 41 comuni della provincia di Bari.

Il tema è quello dell'emergenza rifiuti all'indomani della chiusura della discarica di Giovinazzo e del sequestro penale di quella di Trani. Una situazione che rischia di strozzare la raccolta della spazzatura e di far lievitare i costi per lo smaltimento in altri siti. Di qui la necessità di procedere congiuntamente all'individuazione di una soluzione permanente per il recapito finale dei rifiuti da inserire nell'apposito Piano regionale al fine di dare risposte concrete alle problematiche derivate dall'inattività delle discariche individuate per servire tutti i 41 comuni dell'area di Bari. Sono 28 i siti individuati nella provincia barese dove dare risposte a lungo termine sul conferimento dei rifiuti. Tra quindici giorni l'elenco sarà più ristretto ma, in ogni caso, per la realizzazione di una nuova discarica servirebbero almeno 2 anni tra autorizzazioni e progetti.

«L'emergenza - ha spiegato il sindaco Decaro - la possiamo scongiurare solo impegnandoci a separare correttamente la spazzatura che produciamo e a rispettare i divieti e gli orari di conferimento». Proprio nelle scorse ore lo stesso Decaro ha chiesto ai primi cittadini della provincia di emanare apposite ordinanze sindacali che vietano il conferimento dei rifiuti indifferenziati nei cassonetti durante la domenica e i giorni festivi. Una misura che potrebbe scongiurare il rischio di strade trasformate in pattumiere a cielo aperto. L'unico effetto è l'aumento, anche a Giovinazzo, dei costi di smaltimento considerato che i rifiuti finiscono adesso nelle discariche private del tarantino con una serie di costi aggiuntivi che a lungo termine potrebbero poi essere scaricati a fine anno sulla Tari, la tassa sui rifiuti, dei cittadini.

Il tributo, infatti, deve coprire integralmente, per legge, il costo del servizio.
  • Discarica Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Discarica Giovinazzo, Sollecito fa il punto della situazione (VIDEO) Discarica Giovinazzo, Sollecito fa il punto della situazione (VIDEO) Asportate 15mila tonnellate di percolato
Discarica, sopralluogo del sindaco con l'azienda aggiudicataria delle messa in sicurezza Discarica, sopralluogo del sindaco con l'azienda aggiudicataria delle messa in sicurezza Depalma: «Un altro grande traguardo è ormai vicino»
Discarica San Pietro Pago, la Giunta di Giovinazzo approva progetto preliminare per chiusura definitiva Discarica San Pietro Pago, la Giunta di Giovinazzo approva progetto preliminare per chiusura definitiva Depalma: «Proiettati con fatti concreti alla risoluzione delle “cause” della situazione ambientale»
Discarica Giovinazzo: superati i limiti di contaminazione di mercurio e ferro nella falda Discarica Giovinazzo: superati i limiti di contaminazione di mercurio e ferro nella falda Insorge PrimaVera Alternativa: «Tutto questo è inaccettabile!»
Discarica Giovinazzo, proseguono i lavori di manutenzione del sito su autorizzazione Procura della Repubblica Discarica Giovinazzo, proseguono i lavori di manutenzione del sito su autorizzazione Procura della Repubblica Depalma: «Continuiamo con l’ordinario, ma miriamo alla chiusura e alla post-gestione»
PVA, Discarica Giovinazzo: «Si continua a scherzare col fuoco» PVA, Discarica Giovinazzo: «Si continua a scherzare col fuoco» Nuova denuncia del movimento civico d'opposizione
Discarica Giovinazzo, parte campionamento acque di falda Discarica Giovinazzo, parte campionamento acque di falda Le operazioni saranno a cura dei tecnici di Arpa Puglia
Altri 300mila euro per la messa in sicurezza della discarica di Giovinazzo Altri 300mila euro per la messa in sicurezza della discarica di Giovinazzo Integrato il sostegno finanziario da parte della Regione Puglia
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.