Il Giovinazzo C5
Il Giovinazzo C5

L’Itria affonda il Giovinazzo: terza sconfitta di fila per Bernardo

Gli ospiti s’impongono 1-4 al termine di una gara senza storia. Biancoverdi mai in partita, il tecnico: «C’è da fare mea culpa»

Terza sconfitta consecutiva, quarta stagionale, per il Defender Giovinazzo C5 che si fa dominare, al PalaPansini, dall'Itria, vittoriosa 1-4 al termine di una partita dominata sin dall'inizio.

Quattro i gol subiti dagli uomini del patron Carlucci (ben quindici nelle ultime tre gare, la terza peggior difesa del girone B di serie A2 Elite) che non riescono a riscattare il ko di Regalbuto, rendendosi raramente pericolosi in avanti.

Partita, l'ottava d'andata, senza storia e biancoverdi - a secco di punti da ormai diciotto giorni - mai in gara, scivolati ora al settimo posto, a pari punti con la Roma C5, l'ultima gioia prima di un novembre nerissimo. E mister Bernardo, in sala stampa, recita il mea culpa: «Ci sono tanti aspetti che non sono andati per il vesto giusto. È difficile commentare», taglia corto.

Bernardo, privo del solo Piscitelli, schiera La Notte, Menini, Fermino, Silon Junior e Ferreira Praciano, mentre Convertini risponde con Micoli, Bruno, Recasens, Punzi e Ricci. Il primo pericolo, sull'asse Bruno-Punzi (para La Notte) fa immediatamente capire l'indirizzo di gara, dettato principalmente dagli ospiti. Che passano già al 5': Bruno che serve a centro area Rosato che stoppa di petto e scaraventa in rete il pallone del vantaggio, 0-1.

Il dominio, in avvio, è certificato dal palo colpito da Rosato e dai tentativi di Punzi e Ricci (il primo parato da La Notte, il secondo sul fondo) che anticipano, al 10', il raddoppio di Recasens che sfrutta una ribattuta di La Notte su Punzi per lo 0-2 dell'Itria.

I padroni di casa si trascinano faticosamente - ci prova il solo Menini, in diagonale, fermato da Micoli - e al 14' subiscono anche la terza rete, complice una disattenzione difensiva, che spiana la strada a Ricci: 0-3 e squadre negli spogliatoi. Al rientro Fermino, su assist di Menini, calcia a lato, poi è Palumbo a chiamare Micoli alla deviazione in corner.

La reazione dei giovinazzesi è tutta qui, mentre l'Itria, cinica come pochi, va ancora a segno al 7' con Punzi, servito sulla riga bianca da Lacatena, e aumenta il conto delle reti: 0-4. Non può esserci partita, soprattutto quando Montelli non aggancia sotto porta l'invito di Mentasti. I biancoverdi inseriscono il power play (Palumbo), ma oltre il gol di Menini, al 12', Micoli non viene quasi mai chiamato in causa. Al 40' finisce 1-4.

L'Itria è sembrata una macchina perfetta, il Defender Giovinazzo un ingranaggio in cui i pezzi che funzionano sono pochi. «Ci sono tanti aspetti che non sono andati per il vesto giusto - ha detto a fine gara Bernardo -. È difficile commentare: penso che questa sia stata una sconfitta più pesante di quella di Regalbuto perché è mancata l'aggressività, i contrasti nel gioco, per lunghi tratti abbiamo fatto male e in difesa siamo stati molto lenti e deboli sulle seconde palle».

«L'Itria ha meritato la vittoria e noi dobbiamo fare un grosso mea culpa per questa sconfitta. Adesso dobbiamo ripartire dalle basi e mettere tutti quanti in riga. Dobbiamo ripartire dall'abc, per poi migliorare pian piano», ha concluso.

Risultati 8^ Giornata

GG Teamwear Benevento - Cus Molise 9-3
Lazio - Sicurlube Regalbuto 6-0
Defender Giovinazzo C5 - Itria 1-4
Vitulano Drugstore Manfredonia - Roma C5 1-2
Futsal Cesena - Canosa 5-1
Città di Melilli - Bulldog Capurso 4-7

Classifica

Vitulano Drugstore Manfredonia 18
GG Teamwear Benevento 17
Bulldog Capurso 13
Città di Melilli 12
Itria 12
Lazio 11
Roma C5 10
Defender Giovinazzo C5 10
Futsal Cesena 9
Sicurlube Regalbuto 9
Polisportiva Futura 7
Canosa 6
Cus Molise 2

  • Giovinazzo Calcio a 5
Altri contenuti a tema
Cuore Giovinazzo, ma con il Benevento arriva un ko immeritato Cuore Giovinazzo, ma con il Benevento arriva un ko immeritato Sotto di un gol, Dibenedetto la pareggia nella ripresa, ma la capolista punisce i pugliesi nel finale: finisce 4-1
Il Defender Giovinazzo non teme la trasferta di venerdì a Benevento Il Defender Giovinazzo non teme la trasferta di venerdì a Benevento I biancoverdi di Bernardo, reduci quattro risultati utili di fila, saranno sul campo della capolista. Si gioca alle ore 20.30
Defender Giovinazzo C5, 4-1 al Cus Molise per cullare il sogno play-off Defender Giovinazzo C5, 4-1 al Cus Molise per cullare il sogno play-off I biancoverdi di Bernardo, da ieri aritmeticamente salvi, superano agevolmente il quintetto molisano. Doppietta di Silon Junior
Dibenedetto: «Necessario vincere. L’obiettivo è centrare i play-off» Dibenedetto: «Necessario vincere. L’obiettivo è centrare i play-off» Il laterale del Defender Giovinazzo, autore del definitivo 2-2 in casa Itria, presenta la sfida casalinga con il Cus Molise
Defender Giovinazzo C5, punto d’oro in casa Itria: finisce 2-2 Defender Giovinazzo C5, punto d’oro in casa Itria: finisce 2-2 Prezioso pari dei biancoverdi di Bernardo: Silon Junior impatta nel primo tempo, Dibenedetto nel secondo
Defender Giovinazzo C5, con l'Itria in palio punti in chiave play-off Defender Giovinazzo C5, con l'Itria in palio punti in chiave play-off I biancoverdi di Bernardo, reduci dai successi con Capurso e Regalbuto, saranno di scena a Martina Franca. Si gioca alle ore 16.00
Il Defender Giovinazzo C5 vince e convince: 7-4 al Regalbuto Il Defender Giovinazzo C5 vince e convince: 7-4 al Regalbuto I padroni di casa, avanti 4-0, dominano per larga parte il match. Doppietta di Silon Junior, biancoverdi a -3 dai play-off
Defender Giovinazzo C5, con il Regalbuto una sfida delicata Defender Giovinazzo C5, con il Regalbuto una sfida delicata Palumbo, autore di un gol a Capurso: «Vogliamo rifarci del pesante passivo subito nella gara di andata»
© 2001-2024 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.