Michele Solimini
Michele Solimini

Giovinazzo C5, Solimini si presenta: «Piazza ambiziosa, qui per fare bene»

Il laterale classe ’92 arriva dal Dream Team Palo: «Sarà un campionato difficile, ma darò il massimo»

«Ho scelto il Giovinazzo C5 perché è una piazza ambiziosa proprio come me, con una società che ambisce a far bene e ad arrivare in alto nel prossimo campionato di serie A2. Per farlo conosco una sola strada per raggiungere gli obiettivi del club: il lavoro sul campo».

Michele Solimini, secondo colpo estivo del sodalizio di via Sanseverino, si è presentato con le idee chiare in riva all'Adratico. «Sono un laterale che può giocare su entrambe le fasce - le sue prime parole -, sono un'atleta molto dinamico e con il mio massimo impegno cercherò di essere d'aiuto per i miei nuovi compagni».

30 anni da compiere il prossimo 15 ottobre, nato a Modugno, il neo atleta biancoverde vanta un lungo percorso calcistico - ben sette anni - iniziato con la Libertas Bitonto, il Calcio Palo, il Modugno e l'Acquaviva (in Promozione) e il Molfetta (in Eccellenza), prima del quadriennio con la maglia del Dream Team Palo (tre campionati in serie C1 e uno in serie B).

Adesso, il debutto in serie A2: «Se sono venuto a Giovinazzo - ha detto ancora Solimini - è perché credo ci siano i presupposti per fare le cose per bene». Come è nata la trattativa? «Mi è stata chiesta la disponibilità, ho incontrato il club retto dal presidente Antonio Carlucci e mi fa piacere che la scelta sia ricaduta su di me. Proprio per questo - ha proseguito - desidero ringraziare l'intera società, ma principalmente il direttore sportivo Gianni Lasorsa per questa opportunità che mi sta concedendo e il mio amico Rafinha Lanziotti. Non è stato difficile chiudere questa trattativa. Farò il massimo per ripagare la fiducia del Giovinazzo C5 e per centrare gli obiettivi che il club s'è prefissato».

A Solimini, all'esordio nella seconda categoria nazionale, «la società mi ha chiesto tanto impegno. Sono molto contento di questa nuova avventura - ha proseguito l'atleta classe '92 - e cercherò di ripagare la fiducia in campo con le prestazioni ed i risultati».

La prossima serie A2, in cui ci sarà l'obbligo di inserire nella distinta di gara almeno nove calciatori formati di cui almeno due nati dal 2004, «sarà un campionato difficile in un ambiente, per me, completamente nuovo. Ovviamente spero di far bene: darò il massimo - è la sua promessa - per aiutare la squadra di mister Francesco Faele. I tifosi? Mi hanno detto che qui sono davvero calorosi, non vedo l'ora di segnare e di gioire con loro, speriamo di fare una bella stagione».

Solimini, che ha già avuto buone impressioni dall'ambiente, si augura «di fare un campionato ad alti livelli perché - dice - sta venendo fuori un'ottima squadra. Io e i miei nuovi compagni di squadra avremo voglia di lottare per qualcosa di importante con l'unico obiettivo di portare questa società sempre più in alto e di ripetere quanto di buono è stato fatto lo scorso anno. Darò il massimo - conclude Solimini - per i miei obiettivi personali, ma anche e soprattutto per rendermi davvero utile alla squadra e alla causa biancoverde. Non vedo l'ora di iniziare».
  • Giovinazzo Calcio a 5
  • Michele Solimini
Altri contenuti a tema
Giovinazzo C5-Sosa: è un colpo a sorpresa il Nazionale della Celeste Giovinazzo C5-Sosa: è un colpo a sorpresa il Nazionale della Celeste Classe ’95, centrale difensivo, è il primo acquisto dei biancoverdi: «Sono molto felice di questa nuova opportunità»
Giovinazzo C5, c’è il sì di Di Capua: «È bastata una stretta di mano» Giovinazzo C5, c’è il sì di Di Capua: «È bastata una stretta di mano» Per il portiere biancoverde «da entrambe le parti c’era la volontà di proseguire questo percorso insieme»
Piscitelli giura amore eterno al Defender Giovinazzo C5 Piscitelli giura amore eterno al Defender Giovinazzo C5 Il laterale biancoverde guarda già al futuro: «Per me sarà un onore continuare ad essere ancora il capitano»
Defender Giovinazzo C5 e Roselli: ancora un anno insieme Defender Giovinazzo C5 e Roselli: ancora un anno insieme Il pivot biancoverde ringrazia il club «per la fiducia che ripone in me: farò di tutto per ripagarla»
Il Giovinazzo C5 saluta Silon Junior: «Un onore indossare questa maglia» Il Giovinazzo C5 saluta Silon Junior: «Un onore indossare questa maglia» Il pivot italo brasiliano non è più un giocatore biancoverde. In due anni ha collezionato 56 partite con 57 gol e 47 assist
Defender Giovinazzo C5 e Menini, le strade si dividono Defender Giovinazzo C5 e Menini, le strade si dividono Il laterale offensivo non è più un giocatore biancoverde. Il suo addio: «Qui ho vissuto tre anni meravigliosi»
Defender Giovinazzo C5, addio play-off: il Melilli vince 9-6 Defender Giovinazzo C5, addio play-off: il Melilli vince 9-6 I biancoverdi di Bernardo, 4-4 al 20’, crollano nei primi dieci minuti della ripresa (8-4) e chiudono al sesto posto
Defender Giovinazzo C5 a Melilli, in palio l'accesso ai play-off Defender Giovinazzo C5 a Melilli, in palio l'accesso ai play-off I biancoverdi di Bernardo, a cui basta un punto per il quinto posto, si giocano l’intera stagione. Out Montelli
© 2001-2024 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.