Gesù porta la croce. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Gesù porta la croce. Foto Gianluca Battista
Chiesa locale

Stop alle processioni: le disposizioni per la Settimana Santa a Giovinazzo

Tutte le città della Diocesi dovranno attenersi allo schema liturgico rispettoso delle norme anti-contagio

Tempo di pandemia è tempo di restrizioni, anche per quello che attiene la fede. E così, per il secondo anno consecutivo, i meravigliosi e sentitissimi riti della Settimana Santa non potranno svolgersi all'esterno delle parrocchie. Stop dunque alle processioni ed all'esposizione di immagini sacre, ma anche stop ad una programmazione differente della liturgia della Parola.
Di seguito, dunque, le indicazioni di S.E. Monsignor Domenico Cornacchia, Vescovo della Diocesi di Molfetta-Ruvo di Puglia-Giovinazzo-Terlizzi che tengono conto delle indicazioni della Congregazione per il Culto divino e la disciplina dei Sacramenti.


Carissimi presbiteri, diaconi, consacrati e fedeli tutti,
in tempi eccezionali di crisi, come quelli che stiamo vivendo per il perdurare della pandemia, occorrono direttive chiare e comportamenti prudenti affinché le celebrazioni liturgiche possano svolgersi con la partecipazione attiva e orante del popolo di Dio, nel rispetto della salvaguardia della salute e di quanto richiesto dalle autorità responsabili del bene comune.
Pertanto, in vista delle prossime celebrazioni pasquali, tenuto conto della Nota della Congregazione per il Culto divino e la disciplina dei Sacramenti, del 17 febbraio u.s., e degli Orientamenti per la Settimana Santa promulgati dalla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana, il 24 febbraio u.s., consultato l'Ufficio diocesano per la Liturgia e sentito il Collegio dei Consultori dispongo quanto segue:

1. Nella Domenica delle Palme, in tutte le parrocchie, per la Commemorazione dell'ingresso di Gesù a Gerusalemme, con la benedizione dei rami d'ulivo, si adotterà la seconda forma prevista dal Messale Romano.
Considerato il numero ristretto dei fedeli che possono partecipare alla S. Messa, se lo si ritiene opportuno, sarà possibile ripetere la benedizione dei rami d'ulivo nelle altre celebrazioni di Domenica 28 marzo. Durante la celebrazione si faccia attenzione che non ci sia consegna o scambio di rami da mano a mano.

2. La S. Messa crismale è rinviata a sabato 24 aprile p.v., in coincidenza con la chiusura della Visita Pastorale, così da consentire la piena partecipazione di presbiteri e laici.

3.Il Giovedì Santo, nella Messa vespertina della "Cena del Signore", si omette la lavanda dei piedi. Al termine della celebrazione, dopo un momento di Adorazione, l'Eucaristia viene riposta nel Tabernacolo, dove è custodita solitamente.

4. Il Venerdì Santo si celebri la preghiera delle Liturgia delle Ore al mattino, in un orario che favorisca la partecipazione dei fedeli. Durante la Commemorazione della Passione del Signore, l'atto di adorazione della Croce mediante il bacio sia limitato al solo presidente della celebrazione; gli altri ministri e fedeli potranno avvicinarsi per fare una riverenza.

5. Il Sabato Santo si celebri al mattino la Liturgia delle Ore e, per tutta la giornata, i sacerdoti rimangano a disposizione per le confessioni.

6. La Veglia pasquale potrà essere celebrata in tutte le sue parti come previsto dal rito. Si stabilisca di dare inizio alla Veglia non oltre le ore 20.00.

7. Riguardo l'uso dei social media, va riconosciuto che i mezzi della comunicazione hanno molto aiutato i pastori ad offrire sostegno e vicinanza alle loro comunità durante la pandemia. Tuttavia, nessuna trasmissione è equiparabile alla partecipazione personale all'Eucaristia, né può sostituirla. Il Dio incarnato, infatti, si è consegnato a noi non in modo virtuale, ma realmente, dicendo: "Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui" (6, 56) (Cfr. Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, Torniamo con gioia all'Eucarestia, Lettera approvata da papa Francesco il 3 settembre u.s.). Da qui la necessità di coltivare il contatto fisico con il Signore.
Pertanto, accogliendo i suggerimenti della CEI, «si esortino i fedeli alla partecipazione in presenza alle celebrazioni liturgiche nel rispetto dei decreti governativi riguardanti gli spostamenti sul territorio e delle misure precauzionali», mentre si invitino quanti sono impossibilitati a frequentare la propria chiesa a seguire gli appuntamenti liturgici proposti dai canali televisivi.

8. Come lo scorso anno, sono sospese le processioni e le esposizioni delle statue dei misteri della Settimana Santa.
  • Diocesi Molfetta - Ruvo - Giovinazzo - Terlizzi
  • Settimana Santa Giovinazzo
  • Passione 2021
Altri contenuti a tema
Vaccini, Monsignor Cornacchia ha ricevuto la prima dose di AstraZeneca Vaccini, Monsignor Cornacchia ha ricevuto la prima dose di AstraZeneca La somministrazione è avvenuta nell'ambito di un piano regionale per le persone che vivono in comunità religiose
Settimana Santa a Giovinazzo: lo scatto più significativo è quello di Giuseppe Palmiotto Settimana Santa a Giovinazzo: lo scatto più significativo è quello di Giuseppe Palmiotto Un Giovedì Santo che rispecchia bene la nostra Passione che sembra senza fine
Pasqua di Resurrezione: tutti gli orari delle messe a Giovinazzo Pasqua di Resurrezione: tutti gli orari delle messe a Giovinazzo La comunità cattolica festeggia la giornata più importante del calendario liturgico
Il Giovedì Santo nelle parrocchie di Giovinazzo (FOTO) Il Giovedì Santo nelle parrocchie di Giovinazzo (FOTO) Repositori sobri, tanta spiritualità e raccoglimento nelle chiese cittadine
Venerdì Santo senza processione. Le celebrazioni a Giovinazzo Venerdì Santo senza processione. Le celebrazioni a Giovinazzo Le informazioni per vivere intensamente una delle giornate più importanti per i cattolici
Missa in Coena Domini a Giovinazzo: tutti gli orari delle celebrazioni Missa in Coena Domini a Giovinazzo: tutti gli orari delle celebrazioni Inizia quest'oggi il secondo Triduo Pasquale in emergenza sanitaria
Michele Fiorentino racconta le marce funebri della Settimana Santa (VIDEO) Michele Fiorentino racconta le marce funebri della Settimana Santa (VIDEO) Un breve ed interessante viaggio nelle note che accompagnavano i riti della pietà popolare
Le celebrazioni di Monsignor Cornacchia nella Settimana Santa Le celebrazioni di Monsignor Cornacchia nella Settimana Santa Il programma liturgico che vedrà officiante il Vescovo
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.