Bollino rosso per Giovinazzo
Bollino rosso per Giovinazzo
Cronaca

Seconda quindicina di luglio: alga tossica "molto abbondante" a Giovinazzo

Lo ha reso noto Arpa Puglia nel consueto bollettino sulla presenza di Ostreopsis Ovata

Elezioni Regionali 2020
Su tutta la costa del nord barese, da Bisceglie sino a Santo Spirito, è presente una quantità a tratti definita "molto abbondante" di Ostreopsis Ovata, comunemente chiamata alga tossica.

Lo riferisce l'Arpa Puglia nel bollettino quindicinale sulla presenza di cellule nel nostro mare. Dal 15 al 31 luglio sul litorale sud di Giovinazzo sono state rilevate 20.978 cellule in acque in colonna, dato in calo rispetto alla prima quindicina del mese, ma ugualmente preoccupante. Non va meglio nella zona dell'ex Lido Lucciola, al confine con il quartiere barese di Santo Spirito, dove la quantità rilevata è di 93.808.

C'è una situazione analoga anche all'altezza della prima Cala, al confine con Molfetta, dove sono state rilevate 44.895 cellule in acque in colonna, anche in questo caso in discesa, ma non abbastanza per non destare preoccupazione.

L'alga tossica, secondo Arpa, sarebbe presente anche a Bisceglie, nella zona a sud di una tratta fognaria, sul tratto costiero nei pressi del Lido Il Trullo, sul lungomare sud di Bari, ed anche nella zona di Torre Canne, nel brindisino.

Sono tantissime, secondo quanto da noi raccolto, le persone che si sono rivolte nei giorni scorsi ai medici di base, lamentando sintomi quali febbricola, dolori addominali e nausea. I fenomeni, tuttavia, laddove dovessero colpire, si attenuano in 48-72 ore circa.

L'Ostreopsis Ovata è invisibile agli occhi nella maggior parte dei casi, ma quando si verifica la fioritura dell'alga, le acque in superficie possono anche presentare colorazioni anomale e talvolta chiazze schiumose biancastre e marroni oppure opalescenza, con possibilità di formazione di un materiale di consistenza gelatinosa in sospensione.

Quest'anno la fioritura è stata anticipata ed il caldo opprimente di questi giorni potrebbe favorire ulteriormente la sua proliferazione, con diffusione maggiore che avverrà quando torneranno venti sostenuti sulla costa, con le spore che saranno inalate, creando non pochi problemi.
  • Alga tossica Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Alga tossica nelle acque di Giovinazzo Alga tossica nelle acque di Giovinazzo Concentrazione "molto abbondante" di Ostreopsis ovata sul litorale sud nella prima quindicina di luglio
Elevata concentrazione di alga tossica a sud di Giovinazzo nella seconda quindicina di agosto Elevata concentrazione di alga tossica a sud di Giovinazzo nella seconda quindicina di agosto I risultati dei rilievi dell'Arpa Puglia hanno confermato le sensazioni dei bagnanti
Alga tossica: concentrazioni elevate sul litorale sud Alga tossica: concentrazioni elevate sul litorale sud Ostreopsis Ovata in elevata quantità registrata tra Santo Spirito e Giovinazzo
È tornata l'alga tossica: positive le analisi dell'Arpa È tornata l'alga tossica: positive le analisi dell'Arpa Attenzione, può causare febbre e problemi respiratori. Ma il meteo delle ultime ore dovrebbe disperderla
L'alga tossica è solo un ricordo? L'alga tossica è solo un ricordo? Anche ad agosto scarsa presenza nel nostro mare. I dati diffusi dall'Arpa Puglia
Nessun allarme alga tossica a Giovinazzo. Per l'Arpa i valori sono nella norma Nessun allarme alga tossica a Giovinazzo. Per l'Arpa i valori sono nella norma I dati, fino ad ora in possesso, si riferiscono ai primi 15 giorni di luglio
Alga tossica: si riduce l'emergenza, ma resta il bollino rosso Alga tossica: si riduce l'emergenza, ma resta il bollino rosso I dati diffusi da Arpa Puglia. Ancora certificata la presenza a Giovinazzo
Alga tossica: confermato bollino rosso per Giovinazzo Alga tossica: confermato bollino rosso per Giovinazzo I dati diffusi da Arpa Puglia
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.