Simona e Melania Sigrisi
Simona e Melania Sigrisi
Cronaca

Minori scomparse da 3 giorni, sparite da una comunità di Giovinazzo

Le sorelle Melania e Simona Sigrisi dal 9 aprile non hanno fatto più ritorno nella struttura Legàmi e Talenti

Si allontanano volontariamente dalla comunità educativa minorile senza farvi ritorno. Dal 9 aprile scorso si sono perse le tracce di Melania e di Simona Sigrisi, di Molfetta, rispettivamente di 14 e 12 anni, che sono scappate dalla struttura Legàmi e Talenti di Giovinazzo in cui vivevano e da allora si sono perse le tracce.

Da 3 giorni non si hanno più notizie di entrambe: a far scattare l'allarme sono stati i responsabili della struttura giovinazzese di via Trieste, da dove le due sorelle, dopo aver lasciato i propri cellulari, si sono allontanate volontariamente senza farvi più ritorno. I Carabinieri della locale Stazione che hanno diramato un avviso di ricerca delle minori, le stanno cercando, ma purtroppo senza esito. Si pensa ad un allontanamento volontario, ma non è chiaro per quale motivo siano fuggite.

Entrambe sono snelle, hanno capelli e occhi castani. L'appello è stato lanciato dall'avvocato Ninni Camporeale che assiste la nonna paterna delle due, affidataria delle stesse per 10 anni, secondo cui «le sorelle potrebbero essersi allontanate dalla struttura con una persona conosciuta attraverso i social. E sarebbero state viste allontanarsi su un'auto». Le ricerche sono in corso: si continua a cercare nella speranza che una traccia permetta di riportare le due ragazze in comunità.

Melania e Simona Sigrisi sembrano essere sparite nel nulla. Le ricerche sono in corso e procedono serrate, mentre in Prefettura è stata attivata la procedura per la ricerca delle persone scomparse. Chiunque, dalla foto pubblicata, dovesse riconoscerle è pregato di informare i Carabinieri (112) o la Polizia di Stato (113).
  • Polizia Locale Giovinazzo
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Melania Sigrisi
  • Simona Sigrisi
Altri contenuti a tema
Scoperto un pozzo abusivo: reflui nella falda. Scatta il sequestro Scoperto un pozzo abusivo: reflui nella falda. Scatta il sequestro Intervento dei Carabinieri Forestali in un autolavaggio: per il titolare è scattata la denuncia
Polizia Locale, prorogato l'incarico al segretario generale Cuna Polizia Locale, prorogato l'incarico al segretario generale Cuna Il corpo è da oltre 30 giorni senza un comandante. Intanto gli agenti continuano a lavorare «come abbiamo sempre fatto»
Arresti nell'Arma, il processo inizia con un rinvio Arresti nell'Arma, il processo inizia con un rinvio Slitta al 18 maggio l'udienza preliminare per consentire alle difese di avanzare richieste di riti alternativi
Aggressione a Molfetta, si è costituito un 21enne: risiede a Giovinazzo Aggressione a Molfetta, si è costituito un 21enne: risiede a Giovinazzo Il ragazzo, accusato di aver preso a calci e pugni tre agenti nel corso di un controllo, è stato denunciato
Bitonto-Giovinazzo-Terlizzi, il triangolo delle auto rubate Bitonto-Giovinazzo-Terlizzi, il triangolo delle auto rubate I nascondigli fra Mariotto e Palombaio e in località San Martino. Per gli inquirenti è una vera e propria piaga
Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Chiesto il potenziamento del controllo sul territorio da parte della Polizia Locale
Polizia Locale, il Comando ancora nelle mani del segretario Cuna Polizia Locale, il Comando ancora nelle mani del segretario Cuna Il sindaco Depalma ha prorogato l'incarico per ulteriori 15 giorni. Nulla di fatto per il maggiore Zatelli
Era ai domiciliari, ma è evaso. Misura aggravata: 49enne in carcere Era ai domiciliari, ma è evaso. Misura aggravata: 49enne in carcere L'uomo, nei giorni scorsi, è evaso per chiedere il Reddito di Cittadinanza. Ora è nel carcere di Bari
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.