La benedizione del pane
La benedizione del pane
Chiesa locale

Sant'Antonio di Padova: ieri la benedizione del pane e dei bambini

Intanto la Capitaneria di Porto ha diramato le prescrizioni per domenica sera, quando avrà luogo la processione a mare

Elezioni Regionali 2020
Sono entrati nel vivo i festeggiamenti per Sant'Antonio di Padova, organizzati dall'Ordine Francescano secolare di Giovinazzo. I Frati Minori hanno ospitato ieri, 13 giugno, giornata della festa liturgica, S.E. Mons. Domenico Cornacchia, il Vescovo della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, che precedentemente aveva incontrato il mondo del lavoro nell'ambito della sua Visita Pastorale.

Alle ore 11.00 la Messa solenne, presieduta dal prelato, è stata incentrata sulle virtù del Santo portoghese che fece di Padova la sua casa. Nel corso della celebrazione eucaristica, si è svolto il rito antico e sempre toccante della benedizione dei bambini e del pane (in foto per motivi di privacy non abbiamo inserito i minori).

La tradizione di benedire il pane in onore di Sant'Antonio e di distribuirlo poi in cambio di libere offerte da devolvere alle opere caritative affonda la propria origine in un evento miracoloso attribuito al Santo e narrato dalla Rigaldina:

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l'abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d'acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all'ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e morto. Piangendo e lamentandosi ad alta voce, mise sossopra tutto il vicinato. Numerose persone accorsero sul posto, compresi alcuni frati in compagnia degli operai che lavoravano a certe riparazioni nella chiesa di Sant'Antonio. Avendo constatato che il piccolo era sicuramente morto, ebbero compassione della sofferenza e delle lacrime della madre. Costei però, ricorrendo alla intercessione del beato Antonio, si mise ad implorarne l'aiuto; e fece voto di distribuire ai poveri la quantità di grano corrispondente al peso del bimbo, se il Beato Antonio lo avesse risuscitato. Passato un po' di tempo, il bambino risorse e fu ridato vivo a sua madre.

Così la tradizione ripetuta in tutta Europa. Intanto, però, Giovinazzo rinnova una propria tradizione in queste giornate, che culmineranno con la processione a mare dell'effigie del Santo. La statua partirà dal Convento di via Crocifisso, domenica 16 giugno alle ore 18.00 per poi raggiungere piazza Porto dove ci sarà la celebrazione eucaristica. Poi, a seguire, l'imbarco e lo sbarco del Santo in Cala Porto.

Proprio a questa parte dei festeggiamenti fa riferimento l'ordinanza n.44 del 2019 della Capitaneria di Porto di Molfetta, che impone alle imbarcazioni ed ai natanti di procedere lentamente durante la cerimonia di imbarco e sbarco dell'effigie. Interdetto l'ancoraggio o la sosta a qualsiasi unità, nonché le attività di pesca. Imbarco e sbarco del simulacro dovranno essere, secondo quanto prescritto, supportati dall'interdizione di un raggio di 15 metri dalle imbarcazioni che trasporteranno Sant'Antonio.

In caso di emergenza bisognerà che gli organizzatori o qualsiasi altro proprietari di natante o barca presente nell'area di mare circostante allertino l'autorità marittima.

Giovinazzo si prepara a quella che da molti è considerata la seconda festa cittadina. Lo fa attraverso la preghiera e rinnovando un'antica tradizione in piena sicurezza per i tanti che parteciperanno alla processione domenicale.



  • Frati Cappuccini
  • Festa Sant'Antonio di Padova
  • Capitaneria di Porto
  • Sant'Antonio di Padova
Altri contenuti a tema
I Frati Cappuccini festeggiano Sant'Antonio di Padova I Frati Cappuccini festeggiano Sant'Antonio di Padova Stamattina la messa officiata dal Ministro Provinciale, fra' Giampaolo Lacerenza
Sant'Antonio di Padova, stasera la messa con Mons. Cornacchia Sant'Antonio di Padova, stasera la messa con Mons. Cornacchia Celebrazione eucaristica e lettura del transito alle ore 19.00
L'Ordine francescano secolare di Giovinazzo festeggia Sant'Antonio di Padova L'Ordine francescano secolare di Giovinazzo festeggia Sant'Antonio di Padova Le celebrazioni coincidono quest'anno con i 100 anni dalla fondazione
I bambini, le scuole e la festa di Sant'Antonio Abate I bambini, le scuole e la festa di Sant'Antonio Abate Nella mattinata del 17 gennaio sarà annunciata negli istituti giovinazzesi l’apertura dei festeggiamenti
Presepe vivente dei Frati Cappuccini: il programma Presepe vivente dei Frati Cappuccini: il programma Si inizia il 22 dicembre con il "Cammino di Giuseppe e Maria"
Festa di popolo per Sant'Antonio di Padova (VIDEO e FOTO) Festa di popolo per Sant'Antonio di Padova (VIDEO e FOTO) Ieri la processione a mare dell'effigie del Santo tra gioia e qualche lacrima
Oggi la processione a mare di Sant'Antonio di Padova: il programma Oggi la processione a mare di Sant'Antonio di Padova: il programma Partenza prevista per le ore 18.00
Sant'Antonio di Padova, oggi la festa liturgica. Poi domenica la processione Sant'Antonio di Padova, oggi la festa liturgica. Poi domenica la processione Il programma della giornata odiernaeguito all
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.