Cristina Piscitelli
Cristina Piscitelli
Attualità

Piscitelli: «Importanti ricadute ottenute con Borgo Infernum e Sant'Antonio Abate»

L'assessora alla Cultura e Turismo traccia un bilancio della quattro giorni appena trascorsa

Da giovedì 18 a domenica 21 gennaio, Giovinazzo ha vissuto una quattro giorni densa di appuntamenti. Dapprima le letture dantesche a cura del professor Riccardo Viel, poi le due serate con Borgo Infernum ed infine i tradizionali Fuochi di Sant'Antonio Abate.

A margine di giornate che hanno significato molto per la città, con una commistione chiarissima tra tradizioni popolari ed eventi di maggior richiamo, l'assessora alla Cultura ed al Turismo, Cristina Piscitelli, ha voluto tracciare un bilancio.

«Mai così tanta partecipazione per la nostra festa di Sant'Antonio Abate! - ci ha detto - A conclusione di queste quattro giornate possiamo sicuramente fare un bilancio positivo e quindi confermare e rivendicare la scelta operata da questa Amministrazione, ovvero aver abbinato alla festa tradizionale e folcloristica dei fuochi un evento di altissimo livello culturale come Borgo Infernum.
Abbiamo celebrato la bellezza della nostra città
- ha spiegato Piscitelli - dapprima con le suggestioni dei gironi danteschi tra poesia, musica e performance teatrali con 900 spettatori provenienti anche da fuori regione, cui si è aggiunta una partecipatissima lectio sulla Divina Commedia, e poi con la tradizionale festa dei falò culminata con il concerto dell'Orchestra popolare Notte della Taranta, altra eccellenza della nostra regione giunta a Giovinazzo con uno spettacolo offerto solo in pochissime città pugliesi».

Piscitelli si è spinta più in là, cercando di tracciare un quadro sull'obiettivo che con fatica Giovinazzo sta raggiungendo: «Una città - ha spiegato l'assessora - quindi pronta ad accogliere visitatoti e turisti, non solo nel periodo estivo, e capace di pianificare e organizzare grandi eventi culturali. Un ringraziamento doveroso, pertanto, a tutti gli attori coinvolti nell'organizzazione, alle associazioni culturali, ai singoli cittadini che hanno contribuito ad arricchire la festa, a tutte le forze dell'ordine impegnate per garantire la sicurezza dell'evento, tutti hanno contribuito alla buona riuscita della festa. Non possiamo, quindi, che confermare l'impostazione data e lavorare per sviluppare ulteriormente le importanti ricadute ottenute in termini economici e di immagine».
  • Fuochi di Sant'Antonio Abate
  • Cristina Piscitelli
Altri contenuti a tema
Luglio ricco di eventi, Piscitelli: «Tante iniziative animeranno ulteriormente Giovinazzo» Luglio ricco di eventi, Piscitelli: «Tante iniziative animeranno ulteriormente Giovinazzo» Il clou con Porto Rubino il 17 luglio che porterà in città artisti quali Piero Pelù, Morgan e Nada
Giovinazzo città della musica, la soddisfazione di Cristina Piscitelli Giovinazzo città della musica, la soddisfazione di Cristina Piscitelli Abbiamo intervistato l'assessora alla Cultura e Turismo alla vigilia di una lunga estate di eventi
Giovinazzo città della musica di qualità: l'intervista all'assessora Piscitelli Giovinazzo città della musica di qualità: l'intervista all'assessora Piscitelli Un doppio evento caratterizzerà la prima parte dell'estate
Fuochi di Sant'Antonio Abate: il meteo a Giovinazzo Fuochi di Sant'Antonio Abate: il meteo a Giovinazzo Freddo e cielo sereno in riva all'Adriatico
Tutte le emozioni dei Fuochi di Sant'Antonio Abate - FOTO Tutte le emozioni dei Fuochi di Sant'Antonio Abate - FOTO Ieri, 21 gennaio, la grande festa d'inverno a Giovinazzo
Fuochi di Sant'Antonio Abate, programma e mappa dei falò Fuochi di Sant'Antonio Abate, programma e mappa dei falò Accensione prevista per le 17.45. Tutto il piano del traffico
Fuochi di Sant'Antonio Abate a Giovinazzo: ecco la mappa Fuochi di Sant'Antonio Abate a Giovinazzo: ecco la mappa Saranno 13 i falò accesi domenica 21 gennaio in tutta la città
Sant'Antonio Abate, si parte oggi con la benedizione degli animali Sant'Antonio Abate, si parte oggi con la benedizione degli animali Il concerto dell'Orchestra Popolare Notte della Taranta chiuderà la serata di domenica 21 gennaio. Domani appuntamento con "L'Inferno e la poesia dell'inverno"
© 2001-2024 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.