Partito Democratico
Partito Democratico
Politica

Il PD all'attacco di Depalma sulla vicenda di via Marina

Il comunicato dopo la sentenza del TAR che condanna il Comune

Continua a far discutere la sentenza con cui il Tribunale Amministrativo Regionale ha condannato il Comune di Giovinazzo nei confronti della Archeo & Restauri nella ormai nota vicenda di via Marina.

In sostanza, il TAR Puglia ha accolto il ricorso della società vincitrice del primo bando per il lavoro di restyling della passeggiata storica che si affaccia sul porticciolo. Un ricorso giunto dopo l'esclusione dalla qualità di ditta appaltataria da parte dello stesso Comune, che si difende in una nota che pubblicheremo a breve.

La sentenza giunge a conclusione di un lungo iter giudiziario-amministrativo e dopo alcuni richiami, palesatisi tramite ordinanza, da parte del TAR, che ammoniva l'Ente di piazza Vittorio Emanuele II a rendere espliciti i motivi della propria decisione. L'Archeo & Restauri ha ottenuto che fosse ad essa riconosciuto un danno economico, ma non è riuscita ad ottenere quello d'immagine.

Il Partito Democratico è tornato sulla vicenda con un duro attacco all'operato del Sindaco, Tommaso Depalma, e dell'Amministrazione comunale.

«Alla sua elezione, nel 2012 - raccontano i Dem -, Depalma trova 250.000,00 euro in bilancio per il rifacimento e messa in sicurezza di via Marina. La sua megalomania lo porta a voler trasformare una delle più belle terrazze del sud in un obbrobrioso progetto (costo della sola progettazione 25,000,00 euro) che comporta un restringimento sensibile della strada, la costruzione di un "fossato" di dimensioni e lunghezza analoghe all'attuale marciapiede, l'abbassamento delle mura aragonesi (quota - 80 cm sotto il piano della strada) e un muro intero frontale che toglierebbe la visuale del mare e del porto.

A nulla valgono i tantissimi inviti a desistere da quel progetto - sottolineano dalla Segreteria PD -, le rimostranze attraverso FB, le iniziative pubbliche. Invitato ad un confronto nella sala San Felice, persino il suo Assessore all'Urbanistica, Nicola Catalano (qualcuno lo ricorda?), dice che il progetto non va bene, ma Depalma testardamente va avanti e aggiudica la gara alla ditta Archeo & Restauri (Napoli)».

Il locale PD ricostruisce poi la seconda parte della intricata vicenda: «Intanto le Sovrintendenze lo costringono a cambiare il progetto. Depalma prima cambia allegramente il contenuto dell'appalto senza il consenso della ditta e poi - asseriscono i piddini -, alla richiesta di chiarimenti di Archeo & Restauri rescinde il contratto e avvia un nuovo contenzioso. Risultati? 80.000 euro di spese varie (scavi, archeologa, avvocati, risarcircimento danni alla ditta archeo e restauri . ecc.) vengono letteralmente buttati via».

I Dem insistono, ricordando la battaglia della locale Pro Loco e lo scontro tra Amministrazione comunale e direttivo: «Il TAR - si legge ancora - condanna a più riprese Depalma. Il cantiere, intanto, viene ridimensionato con la delibera di giunta N° 190 del 24/12/2015, dopo che l'ingegnere comunale certifica che le volte che sorreggono la strada sono lesionate e le vibrazioni potrebbero "causare di tutto". Ci poteva essere anche un crollo - si chiedono dal PD -? Per fortuna non lo sapremo mai, visto che il progetto è stato bloccato grazie alla battaglia condotta dalla Pro Loco e costata la vergognosa persecuzione di regime del Sindaco verso il suo Presidente e l'intera associazione, e anche grazie all'opposizione di tutti noi per la difesa del nostro territorio e della nostra terrazza di via Marina».

«Questa è la storia di ciò che è accaduto in questi 5 anni. Ma Depalma - concludono ironici quelli del Partito Democratico -, a una domanda in riferimento alla recente ennesima condanna del TAR, risponde: "Nel caso dovesse essere confermato il provvedimento direi che questo è il minore dei mali, rispetto a quello che sarebbe scaturito se i lavori fossero proseguiti così come erano stati progettati". Che faccia!».
  • Via Marina
  • Partito Democratico Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Il PD: «Turismo di Depalma sbandierato, ma i soldi fanno vacanza altrove» Il PD: «Turismo di Depalma sbandierato, ma i soldi fanno vacanza altrove» Una nota della segreteria punta i riflettori sulle negligenze degli amministratori in un settore strategico
Il PD denuncia: «Greenway capriccio di Depalma» Il PD denuncia: «Greenway capriccio di Depalma» Una nota per mettere in evidenza i disagi che cittadini ed esercenti sopporteranno dopo la sua realizzazione
«Salvini col fiatone». Il PD chiama a raccolta i cittadini in piazza Porto «Salvini col fiatone». Il PD chiama a raccolta i cittadini in piazza Porto Sabato 24 agosto si parlerà di crisi di Governo con Ubaldo Pagano
Debiti col fisco, il PD: «Rottamiamo in Comune» Debiti col fisco, il PD: «Rottamiamo in Comune» L'appello a cittadini ed amministratori della segreteria cittadina
Il commento al voto, Brancato: «Il PD c'è ed è vivo» Il commento al voto, Brancato: «Il PD c'è ed è vivo» Il Segretario cittadino sulle Elezioni europee a Giovinazzo
Il PD incontra Nicola Brienza Il PD incontra Nicola Brienza Il candidato all'Europarlamento sarà a Giovinazzo sabato mattina
Una conferenza del PD sui pericoli dell'autonomia differenziata Una conferenza del PD sui pericoli dell'autonomia differenziata Questa sera alle 19.00 in Sala San Felice
Tributi, il PD racconta la sua verità Tributi, il PD racconta la sua verità Risposta indiretta al Sindaco Depalma ed al Consigliere Iannone su IMU, TASI, Irpef e soprattutto TARI
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.