Il gabbiano recuperato dal WWF Puglia
Il gabbiano recuperato dal WWF Puglia
Cronaca

Gabbiano infilzato da un amo, i bagnanti gli salvano la vita

L'animale è stato trovato in località Trincea e soccorso dai volontari del WWF Puglia

Una bella storia d'amore verso gli animali quella scritta, ieri mattina, a Giovinazzo sul lungomare Marina Italiana, in località Trincea. Protagonista, suo malgrado, un gabbiano comune ferito con un amo da pesca conficcato nella gola.

Ad accorgersi dello sfortunato volatile un gruppo di bagnanti che ha prontamente allertato gli agenti della Polizia Locale, giunti sul posto assieme al personale del WWF Puglia. I volontari, diretti da Pasquale Salvemini, hanno prontamente soccorso l'animale, in evidente stato di difficoltà. Dopo averlo recuperato è emersa la presenza di un amo da pesca all'interno della gola ed una intossicazione alimentare.

Probabilmente aveva smesso di nutrirsi da alcuni giorni ed era molto debilitato. Il gabbiano è stato affidato alle cure dei veterinari dell'Osservatorio Faunistico, una struttura tecnica della Regione Puglia, che procederanno, dopo la consueta radiografia, alla rimozione dell'amo e alla completa riabilitazione del volatile. «La problematica degli ami da pesca è evidente dappertutto e questi sono i risultati», dichiarano dal WWF Puglia.

L'obiettivo - grazie anche al tempestivo intervento dei bagnanti che hanno dato un bell'esempio di rispetto per ogni essere vivente - è quello di restituirlo al suo ambiente naturale, appena si sarà ripreso.
  • WWF Molfetta
  • WWF Puglia
Altri contenuti a tema
Salvemini getta acqua sul fuoco: «Nessuna emergenza cinghiali» Salvemini getta acqua sul fuoco: «Nessuna emergenza cinghiali» Per l'attivista regionale del WWF «la situazione è sotto controllo. È la caccia a provocarne lo sconfinamento»
Colombo incastrato su un cavo: i Vigili del Fuoco lo salvano Colombo incastrato su un cavo: i Vigili del Fuoco lo salvano Il curioso episodio in via Lupis. Tutti col fiato sospeso sino al lieto fine: salvato ed affidato al WWF Puglia
Natrice scambiata per vipera: uccisa per paura Natrice scambiata per vipera: uccisa per paura Il rettile, una biscia non velenosa, è stata recuperata da Polizia Locale e WWF Puglia
Salvata tartaruga avvolta in un sacco di nylon Salvata tartaruga avvolta in un sacco di nylon Per Salvemini «questo è l’ennesimo scempio causato dall'uomo e dal suo inquinamento»
Coste di Puglia più protette, attivo il numero verde Coste di Puglia più protette, attivo il numero verde Da un accordo stipulato fra l'Assessorato al Demanio della Regione Puglia e il WWF
Carcassa di delfino scoperta a cala Crocifisso Carcassa di delfino scoperta a cala Crocifisso Il ritrovamento dell'animale, in avanzato stato di decomposizione, è avvenuto ieri
Tartaruga in difficoltà: esemplare recuperato nel porto di Giovinazzo Tartaruga in difficoltà: esemplare recuperato nel porto di Giovinazzo La caretta caretta è stata soccorsa ieri mattina dai soci del Centro Velico
Il centro recupero tartarughe di Molfetta su RTV Slovenija Il centro recupero tartarughe di Molfetta su RTV Slovenija Una fedele documentazione delle attività del WWF nel servizio del giornalista Janko Petrovec
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.