Il progetto su via Papa Giovanni XXIII
Il progetto su via Papa Giovanni XXIII
Attualità

Ecco come sarà la nuova via Papa Giovanni XXIII: approvato il progetto

I rendering dei lavori per circa 700mila euro

614.100 euro, grazie ad un finanziamento giunto in riva al basso Adriatico nell'ambito del "Programma innovativo per la qualità dell'abitare" dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sommato ai 75.900 euro rinvenenti da poste comunali.

A tanto ammonta l'investimento del Comune di Giovinazzo per quella che sarà la nuova via Papa Giovanni XXIII. In questi giorni è stato approvato il progetto esecutivo e la Giunta comunale è ormai pronta a mettere a bando la gara, con lavori che potrebbero partire anche a fine anno (e quindi interessare l'amministrazione che verrà).

Dovrebbe nascere anche un percorso pedonale-podistico senza che vengano sacrificati posti auto, vitali per i residenti soprattutto in estate.

«La riqualificazione degli spazi a verde della zona Papa Giovanni XXIII - ha spiegato l'assessore ai Lavori Pubblici, Gaetano Depalo, che, insieme all'omologa alle Politiche Giovanili, Natalie Marzella, si era occupato di intercettare i fondi - rappresenta ancora una volta l'attenzione massima che è stata data alle periferie della città dal mio assessorato, affinché nessuno potesse sentirsi emarginato.
Ormai tutti i quartieri possono vantare spazi utilizzabili dai bambini e per l'aggregazione in generale.
L'area - ha proseguito - verrà completamente rigenerata con nuova piantumazione, panchine, viali, illuminazione, fontana oltre ad una importante area giochi ed area fitness.
Oltre alla sistemazione della piazzetta, verrà creato un circuito podistico appannaggio anche dei pattinatori, che porterà all'abbattimento di molte barriere architettoniche nonché alla sistemazione di interi marciapiedi, della lunghezza di circa 1,5 km che metterà in collegamento la nascente area con piazzetta Jacobellis, anch'essa rigenerata, e la ex pesa pubblica in via di completamento in via Toselli, senza togliere nessuno stallo per il parcheggio.

Il nostro auspicio - ha ribadito Depalo - è che oltre alla rigenerazione degli spazi oggetto di intervento, quest'opera, la più importante nel quartiere da alcuni decenni, possa essere da stimolo per pensare ad una diversa sistemazione delle aree attigue ancora fatiscenti. Lo stiamo facendo attraverso la modifica al PUG di quella zona, mirando ad attrarre investimenti per creare servizi utili alla ricettività, vista l'enorme affluenza di turisti che affollano Giovinazzo in estate. Una nostra scommessa che pian piano sta diventando realtà», ha concluso.
  • via Papa Giovanni XXIII
Altri contenuti a tema
Nuove aree verdi in via Papa Giovanni XXIII: a Giovinazzo arrivano 614mila euro Nuove aree verdi in via Papa Giovanni XXIII: a Giovinazzo arrivano 614mila euro Depalo: «Speranza che questo sia da stimolo per sistemazione aree attigue ancora fatiscenti»
Via Papa Giovanni XXIII ridotta a pattumiera Via Papa Giovanni XXIII ridotta a pattumiera Ancora segnalazioni dei lettori
Ancora rifiuti in via Papa Giovanni XXIII Ancora rifiuti in via Papa Giovanni XXIII Continuano le segnalazioni dei nostri lettori
Rifiuti in via Papa Giovanni XXIII: la sfida degli incivili alle istituzioni continua Rifiuti in via Papa Giovanni XXIII: la sfida degli incivili alle istituzioni continua Ancora bustoni dell'indifferenziato abbandonati nei pressi dei portarifiuti
Vita nuova a Levante? Depalma ne è certo Vita nuova a Levante? Depalma ne è certo Una gru spunta in un suolo tra il lungomare Esercito Italiano e via Papa Giovanni XXIII: sono privati che investono. Ed il Comune si candida ad un progetto per aree verdi
Rifiuti in via Papa Giovanni XXIII: la sfida dell'incivile al Sindaco Rifiuti in via Papa Giovanni XXIII: la sfida dell'incivile al Sindaco Un fatto singolare che vi vogliamo raccontare
Il Comune di Giovinazzo partecipa a un bando per riqualificare le aree a verde in via Papa Giovanni XXIII Il Comune di Giovinazzo partecipa a un bando per riqualificare le aree a verde in via Papa Giovanni XXIII L'Assessore Depalo: «La città è anche quella che in prospettiva si inizia a progettare»
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.