Rifiuti con sfida a Depalma
Rifiuti con sfida a Depalma

Rifiuti in via Papa Giovanni XXIII: la sfida dell'incivile al Sindaco

Un fatto singolare che vi vogliamo raccontare

Nelle ultime settimane si sono moltiplicate le segnalazioni da via Papa Giovanni XXIII, nell'ultimo tratto che porta verso l'ex punto di primo intervento.

Accade, infatti, quasi ogni sera, che ignoti lascino bustoni di indifferenziato domestico nei pressi di un portarifiuti oggetto, qualche tempo fa, di una presa di posizione forte del Sindaco Tommaso Depalma, il quale iniziò ad affiggere foto dello scempio creato da alcuni incivili vicino ai cestini in giro per la città. Una forma di contrasto al malcostume, secondo il primo cittadino, che da alcuni mesi ha dichiarato guerra a chiunque deturpi il paesaggio urbano e rurale di Giovinazzo.

Solo che questa volta sono stati i "presunti" incivili a sfidare il primo cittadino: nella foto da noi pubblicata, infatti, si vedono i bustoni neri nei pressi del portarifiuti e la stessa fotocopia affissa dall'Ente comunale qualche tempo fa su cui c'è scritto "X Tomasso. Grazie", evidentemente in maniera sgrammaticata.

Il "Tomasso" in questione è proprio Tommaso Depalma e la provocazione ci è sembrata evidente, almeno che non si tratti di una nuova ed originalissima forma di porta a porta su "chiamata".

In molti ci sorrideranno su (in prima battuta lo abbiamo fatto anche noi), tanti altri, soprattutto residenti della zona, invece ci hanno confidato di sentire amarezza nel constatare che ancora taluni non intendono rispettare le regole e sfidano a modo loro le istituzioni.

Depalma su quella fotocopia aveva scritto "Questo è il risultato della stupidità di qualcuno" ed aveva immortalato un altro piccolo grande scempio urbano. È forse giunta l'ora di fare chiarezza su tutta la vicenda e di sanzionare chi ha compiuto quel gesto, ascoltando le istanze dei tanti residenti perbene di quel lembo estremo del quartiere San Giuseppe, quelli che differenziano correttamente e pagano le tasse.

Intanto il primo cittadino da noi contattato è stato laconico: «Le fototrappole sono in azione. Spero io di fare presto un regalo a loro!».

  • Rifiuti Giovinazzo
  • via Papa Giovanni XXIII
Altri contenuti a tema
I furbetti dell'indifferenziato in azione in via XX Settembre I furbetti dell'indifferenziato in azione in via XX Settembre Costante l'abbandono di rifiuti all'angolo con via Vernice
Rifiuti abbandonati e sversamenti illeciti: beccati due incivili Rifiuti abbandonati e sversamenti illeciti: beccati due incivili Depalma: «Azione Polizia Locale a trecentosessanta gradi»
Il solito vergognoso spettacolo in via De Ninno Il solito vergognoso spettacolo in via De Ninno L'ormai consueto abbandono di rifiuti sembra non interessare ai residenti
Continuano i roghi e l'abbandono di rifiuti nell'agro di Giovinazzo Continuano i roghi e l'abbandono di rifiuti nell'agro di Giovinazzo Tante le denunce dei lettori, stanchi di una situazione in cui le istituzioni sembrano latitare
Sciopero nazionale settore ambiente: possibili disagi nella raccolta rifiuti organici Sciopero nazionale settore ambiente: possibili disagi nella raccolta rifiuti organici Una nota di Palazzo di Città spiega le modalità di conferimento
Sul lungomare di Ponente raccolta "differenziata" solo a parole (VIDEO) Sul lungomare di Ponente raccolta "differenziata" solo a parole (VIDEO) La denuncia di un lettore attraverso le immagini
"Comuni Ricicloni", anche il sindaco di Giovinazzo tra gli invitati all'Ecoforum "Comuni Ricicloni", anche il sindaco di Giovinazzo tra gli invitati all'Ecoforum L'iniziativa di Legambiente Puglia si terrà il 4 novembre prossimo
Shock nel borgo antico: materassi e parti di divano abbandonati davanti alla Chiesa del Carmine Shock nel borgo antico: materassi e parti di divano abbandonati davanti alla Chiesa del Carmine Il fatto si è ripetuto per alcune sere
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.