Benedizione degli ulivi IVE. <span>Foto Giuseppe Dalbis</span>
Benedizione degli ulivi IVE. Foto Giuseppe Dalbis
Vita di città

Due ulivi per candeline

Ieri mattina la benedizione degli alberi donati da Quelli dell’IVE per il bicentenario dell’Istituto

Si è volta ieri mattina la cerimonia di benedizione e di simbolica piantumazione dei due ulivi che da qualche giorno sono stati collocati nelle due aiuole davanti all'ingresso principale dell'Istituto Vittorio Emanuele II.

A donarli è stata l'Associazione Culturale "Quelli dell'IVE" per festeggiare i 200 anni di quella che per loro, ex ragazzi oggi adulti affermati, è stata una casa, un luogo di formazione, una famiglia. Così, nel giorno in cui ricorre l'anniversario dell'Unità d'Italia proclamata proprio da Re Vittorio Emanuele II, si è celebrata una messa nella chiesa di San Domenico e alle ore 11.15 il parroco don Pietro Rubini ha benedetto i due alberi.

«Ricordo che un anno fa - ha raccontato il sacerdote - fummo chiamati ad allestire il palco del Papa e scegliemmo l'ulivo che racconta la nostra terra e i suoi uomini, quell'ulivo che è simbolo di pace da quando una colomba portò un ramoscello a Noè durante il diluvio universale. Vi auguro di essere uomini di comunione, costruttori di pace".

Saverio Nenna, presidente di Quelli dell'IVE, ha spiegato: «Abbiamo scelto l'ulivo perché rappresenta la nostra storia e la nostra cultura. Vogliamo che questi due alberi siano custodi di quella che consideriamo la nostra casa e che siano simbolo della sua rinascita come dell'intera città».

Pietro Sifo, uno di quei ex ragazzi, intervenuto assieme alla collega Consigliera Natalie Marzella in rappresentanza delle istituzioni comunali, ha promesso vicinanza alle forze in campo per la custodia dell'IVE e soprattutto del suo archivio che tanto sta a cuore all'associazione.

Nicola De Matteo, Delegato della Città Metropolitana di Bari per l'IVE, ha parlato dell'Istituto come di un monumento alla memoria e della necessità di mettersi in ascolto di chi come Quelli dell'IVE, il FAI e altri ancora promuovono belle iniziative; poi ha annunciato che il 28 giugno l'Orchestra Metropolitana si esibirà a San Domenico, lì dove si festeggeranno i 25 anni di sacerdozio di don Pietro Rubini, per celebrare anche in musica, e nella due giorni che Quelli dell'IVE stanno da tempo organizzando, i 200 anni dell'Istituto Vittorio Emanuele II.
IMGIMGIMGIMG
  • Quelli dell'IVE
  • Istituto Vittorio Emanuele II
Altri contenuti a tema
La guardia medica si trasferisce nell'Istituto Vittorio Emanuele II La guardia medica si trasferisce nell'Istituto Vittorio Emanuele II La decisione presa su disposizione della ASL Bari
L'immortalità dei versi di Leopardi nell'Omaggio all'IVE L'immortalità dei versi di Leopardi nell'Omaggio all'IVE Nuovo appuntamento con Aspettando la Notte Bianca della poesia nella Giornata mondiale ad essa dedicata
All'IVE si celebra Giacomo Leopardi All'IVE si celebra Giacomo Leopardi Tappa di avvicinamento alla Notte Bianca della Poesia nella sala Primavera dello storico convento domenicano
Stasera la terza puntata de "Il Nome della Rosa" con John Turturro Stasera la terza puntata de "Il Nome della Rosa" con John Turturro Ed a Giovinazzo spunta l'idea di intitolargli l'Auditorium dell'IVE
Due ulivi davanti all’Istituto Due ulivi davanti all’Istituto Domenica mattina la cerimonia di piantumazione dopo la donazione di "Quelli dell’IVE"
La storia infinita dell'archivio comunale all'IVE La storia infinita dell'archivio comunale all'IVE Ieri ennesimo sopralluogo. Le condizioni peggiorano e Comune e Città Metropolitana cercano un'intesa
Aspettando la Notte Bianca della Poesia: domani Comunicazione Plurale all'IVE Aspettando la Notte Bianca della Poesia: domani Comunicazione Plurale all'IVE La serata sarà dedicata all'antologia "Poesia in forma di rosa"
IVE, Depalma a confronto con Città Metropolitana e Regione Puglia IVE, Depalma a confronto con Città Metropolitana e Regione Puglia Vi sarebbe un interessamento da parte dell'Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.