I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Chiedono soldi per ritirare una querela. Arrestati

Due terlizzesi di 57 e 43 anni sono stati colti in flagranza di reato dai Carabinieri

500 euro in cambio del ritiro di una querela ai danni di un 56enne di Molfetta che era stato accusato di minacce. A ordire quello che, secondo i Carabinieri della Stazione di Giovinazzo, sarebbe stato un ricatto, un 57enne ed una 43enne, entrambi residenti a Terlizzi, arrestati con l'accusa di estorsione.

La denuncia di minacce contro il 56enne era stata sporta dalla sua ex fidanzata, una 43enne rumena residente a Terlizzi. Che avrebbe chiesto al suo ex 500 euro in cambio del ritiro, da parte sua, della querela. A fare scattare le indagini è stata, però, la denuncia del 56enne che sentendosi ricattato ha raccontato ai militari del luogotenente Dino Amato di avere ricevuto una illecita richiesta di denaro.

All'appuntamento per la consegna del denaro, avvenuto a Giovinazzo, non si sono presentati solo i diretti interessati, ma anche i Carabinieri della locale Stazione, in borghese, che avevano passato le banconote sufficienti per preparare il classico trabocchetto sotto la fotocopiatrice, in modo che il confronto del numero di serie servisse ad inchiodare i due presunti estorsori all'atto della consegna.

Il 56enne si è così recato all'appuntamento, avvenuto nella centralissima piazza Vittorio Emanuele II. Con i militari, ovviamente, nascosti in zona per intervenire al momento opportuno. E così è stato. Gli uomini dell'Arma sono usciti allo scoperto al momento dello scambio: fermati e sottoposti a perquisizione il 57enne e la 43enne, che non hanno opposto alcuna resistenza, avevano addosso i soldi.

I due, entrambi incensurati, sono stati condotti in caserma, a Giovinazzo, e dopo aver sentito il pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Bari, sono stati arrestati con la pesante accusa di estorsione, prima di essere rinchiusi in carcere: il 57enne è stato condotto nel penitenziario di Bari, mentre la 43enne è stata portata nella casa di reclusione femminile di Trani, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Entrambi, al termine dell'udienza di convalida da parte del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari, sono stati scarcerati e sono immediatamente tornati in libertà.
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Arresti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Furto alla San Giovanni Bosco. Sollecito: «Che tristezza rubare ai bambini» Furto alla San Giovanni Bosco. Sollecito: «Che tristezza rubare ai bambini» I ladri sono entrati nell'istituto scolastico di piazza Garibaldi. Le indagini affidate ai Carabinieri
Sicurezza, parola d'ordine per San Silvestro Sicurezza, parola d'ordine per San Silvestro Carabinieri e Polizia Locale schierati contro alcol, droga e per prevenire gli incidenti stradali
Svaligiato il bar dell'area di servizio Q8 Svaligiato il bar dell'area di servizio Q8 I ladri sono fuggiti con 500 euro e vari tagliandi delle lotterie istantanee. Sul posto i Carabinieri
Hashish nella cappa della cucina: arrestato un 29enne Hashish nella cappa della cucina: arrestato un 29enne Irruzione dei Carabinieri in un appartamento di via Antinacio, sequestrati 35 grammi di sostanza stupefacente
Presa la banda dei furti d'auto, agivano anche a Giovinazzo Presa la banda dei furti d'auto, agivano anche a Giovinazzo 14 i colpi accertati, arrestati dai Carabinieri di Matera due pregiudicati di Bitonto
Pene da scontare, i Carabinieri portano in carcere un 34enne Pene da scontare, i Carabinieri portano in carcere un 34enne L'uomo, residente in città, dovrà scontare 4 anni e 6 mesi per estorsione e rapina aggravata
Rubano materiale da un cantiere edile, arrestati Rubano materiale da un cantiere edile, arrestati In manette un 35enne ed un 21enne: sorpresi dai Carabinieri dopo aver rubato un box doccia
Rapinò un 54enne sul pianerottolo di casa, arrestato un 21enne Rapinò un 54enne sul pianerottolo di casa, arrestato un 21enne Il colpo nel 2017. I Carabinieri hanno visionato le immagini: denunciati anche i due suoi complici
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.