Gabriel Focosi Eller
Gabriel Focosi Eller

Giovinazzo C5, ora il tour de force. S’inizia con le Aquile Molfetta

Biancoverdi di scena al PalaPansini, ma non ci sarà Alves. Focosi: «Sensazioni ottime, ma non sarà facile»

4 partite in 21 giorni. È fittissimo il calendario del Giovinazzo C5 dopo la sosta in serie B: oggi pomeriggio alle ore 16.00 l'attesissimo derby con le Aquile Molfetta, il 29 febbraio l'impegno sul campo del Futsal Capurso.

Nel mezzo, i match contro la Playled Canosa (15 febbraio) e la Chaminade Campobasso (22 febbraio). Nel mirino dei biancoverdi, adesso, c'è la partita interna (ticket d'ingresso fissato a 3 euro per gli uomini e a 2 euro per le donne, ndr) contro i biancorossi, primo appuntamento per consolidare il secondo posto e le proprie prospettive per la vetta del girone G.

Insomma, da sabato pomeriggio si fa sul serio per la squadra di Marcello Magalhaes, costretta a rinunciare allo squalificato Alves: «Arriviamo al derby nel modo giusto - le parole di Gabriel Focosi Eller -. Dispiace per l'assenza di Alves che ci teneva tantissimo a giocare, ma chi scenderà in campo darà il massimo per vincere. La squadra è carica e determinata per affrontare le Aquile Molfetta e credo abbia le qualità per far bene: ci siamo allenati molto, per due settimane di fila, con concentrazione e serietà per questa gara e adesso dobbiamo dare tutto per conquistare la vittoria».

In città, intanto, il popolo biancoverde vive con trepidazione l'attesa del match. Si respira nell'aria, per le strade e le piazze della città. È l'attesa del derby, la sfida per eccellenza, quella che può valere un'intera stagione sportiva. Le aspettative, le emozioni crescono di giorno in giorno e man mano che ci si avvicina al derby, lo stato d'animo dei tifosi biancoverdi diventa sempre più incandescente.

È inutile dirlo, il derby non è una partita normale e mai lo sarà: se a tutto questo poi, aggiungiamo i numerosi ex dell'incontro (Depalma, Di Capua e Piscitelli da un lato, Barbolla, Binetti e Palermo dall'altro, nda) e la forte rivalità sportiva tra le due squadre, si intuisce subito che sabato pomeriggio al PalaPansini, ci sarà da divertirsi.

«Abbiamo ottime sensazioni per la partita e in campo daremo battaglia - promette Focosi Eller -. In città si respira già aria di sfida fra due città vicine perché quella di sabato pomeriggio è la classica gara che tutti i tifosi aspettano. Ho giocato già altre partite simili: sono match difficili in cui vince sempre chi resta concentrato e sbaglia meno».

«Questo, poi, è un derby che risulta essere sempre tra i più sentiti dal pubblico: l'avevo già visto da spettatore, ma stavolta lo giocherò per la prima volta in un PalaPansini che sarà sicuramente stracolmo. Io sono nella mia migliore forma fisica e mentale, voglio vincere e, con la forza del nostro gruppo, dare il mio contributo per raggiungere la serie A2».

Dopo le Aquile Molfetta, poi, gli ostacoli (tutt'altro che banali) saranno la Playled Canosa (in trasferta), la Chaminade Campobasso (in casa) e il Futsal Capurso (ancora in trasferta). Per i giovinazzesi, quindi, inizia una fase cruciale della regular season. «Sì, è vero è la prima partita di un mese difficile contro squadre di alta classifica - dice ancora Focosi Eller -, ma noi dobbiamo ragionare partita dopo partita».

«Ora pensiamo a vincere il derby: non sarà facile, ma siamo fiduciosi. Noi dovremo fare il nostro gioco e stare il più attenti possibile. Ho la sensazione - conclude Focosi Eller - che sabato pomeriggio faremo una grande partita. Lo dobbiamo alla società, ai tifosi ed all'intera città».
  • Giovinazzo Calcio a 5
  • Gabriel Focosi Eller
Altri contenuti a tema
Giovinazzo C5, Magalhaes e tre giocatori tornano in Brasile Giovinazzo C5, Magalhaes e tre giocatori tornano in Brasile Senza partite e senza allenamenti, il tecnico e gli atleti del Giovinazzo C5 hanno chiesto di tornare a casa
Il Giovinazzo C5 perde la battaglia di Capurso. Non la guerra Il Giovinazzo C5 perde la battaglia di Capurso. Non la guerra I ragazzi di Magalhaes cedono 5-3 e scivolano a -5 dalla vetta. Tifosi biancoverdi esclusi dal PalaLivatino
Capurso-Giovinazzo, la partita delle partite. Magalhaes: «Ma non sarà decisiva» Capurso-Giovinazzo, la partita delle partite. Magalhaes: «Ma non sarà decisiva» Il tecnico: «Sarà una squadra ferita nell’orgoglio dopo la sconfitta col Real Dem, che vorrà vincere»
Il Giovinazzo C5 ne segna sei alla Chaminade e vede la vetta della B Il Giovinazzo C5 ne segna sei alla Chaminade e vede la vetta della B Nona vittoria di fila per i biancoverdi, trascinati dalla tripletta di Alvaralhão dos Santos
Depalma punta la Chaminade: «Giovinazzo C5, un crocevia importantissimo» Depalma punta la Chaminade: «Giovinazzo C5, un crocevia importantissimo» Il capitano biancoverde chiede ai suoi un ultimo sforzo ad una settimana dal big match di Capurso
Giovinazzo C5, ecco l’ottava meraviglia. Vince 2-4 a Canosa Giovinazzo C5, ecco l’ottava meraviglia. Vince 2-4 a Canosa I biancoverdi allungano la serie. Basta il pilota automatico per violare il campo della Playled
Giovinazzo C5 a Canosa, Di Ciaula: «Vincerà chi sbaglierà di meno» Giovinazzo C5 a Canosa, Di Ciaula: «Vincerà chi sbaglierà di meno» Il portiere: «Vogliamo vincere il più possibile, senza fare calcoli». Squalificato Mongelli
Giovinazzo C5, un derby da 10 e lode. Molfetta schiantato 8-2 Giovinazzo C5, un derby da 10 e lode. Molfetta schiantato 8-2 I biancoverdi travolgono i cugini: doppiette di Focosi Eller e Alvaralhão dos Santos
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.