Il Giovinazzo C5
Il Giovinazzo C5

Giovinazzo C5, finisce l’imbattibilità: prima sconfitta per Foletto

I biancoverdi crollano 7-3 sul campo della Gear Siaz Piazza Armerina. Espulso Piscitelli

Cinque partite. Tanto è durata la striscia di imbattibilità del Giovinazzo C5 nel girone D di serie A2, terminata sabato pomeriggio sul rettangolo della Gear Siaz Piazza Armerina, vittoriosa 7-3 dopo un primo tempo chiuso addirittura sul 5-0, e alla seconda vittoria stagionale.

I biancoverdi del patron Antonio Carlucci, che avevano dalla loro parte una sfilza di cinque risultati positivi e che in Sicilia è crollato, restano comunque sereni nonostante siano stati superati in classifica dal Melilli e adesso sono terzi: è stato sicuramente un incidente di percorso e talvolta si cresce di più nelle sconfitte. Insomma, il percorso di crescita continua.

Al PalaFerraro, i tecnici Darci Foletto e Francesco Faele, senza Mongelli, Restaino e Roselli, partono dal primo minuto con Di Capua, Piscitelli, Ferreira Praciano, Alves e Saponara, mentre Goulart risponde con Castronovo, Fabinho, Gallinica, Bruno e De Agostini, il primo a timbrare il cartellino dei marcatori di giornata per l'1-0 dei padroni di casa.

La Gear Seaz, reduce dal capitombolo di Catanzaro, raddoppia con Gallinica (2-0) e arrotonda ancora con il gol di Fabinho (3-0), che colpisce gli ospiti. Bellaver prende la traversa, ma il risultato non cambia, mentre è ancora Fabinho ad affondare i colpi siglando la sua doppietta personale: 4-0 e il poker è servito. Il tonfo è fragoroso e lo diventa ancor di più quando Tamurella, prima del riposo, supera per la quinta volta Di Capua.

Al 20' è addirittura poverissimo (5-0) con la Gear Siaz Piazza Armerina che dà una bella lezione a un Giovinazzo deludente. Al rientro la musica non cambia affatto: il quintetto di casa vola sul 6-0 (la rete è di De Agostini) a cui replica Saponara con il gol del 6-1 che suona la sveglia per la formazione pugliese.

Il Giovinazzo, apparso sino a quel momento lento e titubante, dopo un paio di palle gol di Piscitelli e Zago, entrambe calciate a lato, si ringalluzzisce quando la Gear Siaz resta in inferiorità numerica (Rinaudo finisce anzitempo sotto la doccia) e accorcia il divario con Alves (6-2) che raggiunge la doppia cifra nella classifica marcatori, ma la rete messa a segno da Gallinica ristabilisce le distanze: 7-2.

Il gol del 7-3 lo segna Binetti, poi la situazione si fa ancora più complicata perché Piscitelli si becca il rosso e lascia i suoi in quattro. Ci provano sino all'ultimo Alves e Binetti, ma il Giovinazzo è alle corde e il risultato, complice anche qualche nervosismo di troppo in campo (alla fine si conteranno ben nove ammoniti), non muta più.

Ora, dopo il primo ko stagionale, da archiviare alla voce "pomeriggio no", non si dovrà dire che tutto è da buttare, ma ripensare a qualche mancanza forse sì (se è vero che i biancoverdi hanno il miglior attacco, con 29 gol, è anche vero che ne hanno subiti già 20, facendo meglio di sole tre squadre).

La strada per tornare al top non è difficile, ma la prossima impresa di Foletto e Faele sarà trasmettere ai giocatori la tranquillità che serve quando si tratta di assorbire certi colpi per rialzare la testa e prolungare la corsa in campionato.

Risultati 6^ Giornata

Aquile Molfetta - Bovalino 2-2
Orsa Bernalda - Catanzaro 2-2
Bulldog Capurso - Sicurlube Regalbuto 4-2
Città di Melilli - Arcobaleno Ispica 5-2
Gear Siaz Piazza Armerina - Giovinazzo 7-3
Pirossigeno Città di Cosenza - Atletico Cassano 9-2

Classifica

Pirossigeno Città di Cosenza 15
Città di Melilli 12
Giovinazzo C5 11
Sicurlube Regalbuto 10
Aquile Molfetta 9
Catanzaro 7
Orsa Bernalda 7
Atletico Cassano 7
Bulldog Capurso 6
Gear Siaz Piazza Armerina 6
Bovalino 4
Polisportiva Futura 4
Arcobaleno Ispica 0

  • Giovinazzo Calcio a 5
Altri contenuti a tema
Il Giovinazzo torna alla vittoria. Tripletta Roselli: 7-3 al Bernalda Il Giovinazzo torna alla vittoria. Tripletta Roselli: 7-3 al Bernalda I biancoverdi cancellano la debacle di Piazza Armerina. A segno anche Ferreira Praciano, Menini, Zago e Alves
Giovinazzo C5, è ora di rialzare la testa Giovinazzo C5, è ora di rialzare la testa I biancoverdi di Foletto e Faele tornano al PalaPansini: l'avversario sarà il Bernalda. Non ci sarà Piscitelli
Giovinazzo C5, trasferta in Sicilia per la vice capolista dell'A2 Giovinazzo C5, trasferta in Sicilia per la vice capolista dell'A2 I biancoverdi di Foletto e Faele impegnati sul campo della Gear Siaz Piazza Armerina. Si gioca alle ore 16.00
Il Giovinazzo C5 domina e Foletto ritrova la vittoria: 4-2 al Capurso Il Giovinazzo C5 domina e Foletto ritrova la vittoria: 4-2 al Capurso Successo meritato per i biancoverdi che vanno in gol con Saponara, Ferreira Praciano e Alves
Giovinazzo C5, arriva il Capurso: vietato distrarsi Giovinazzo C5, arriva il Capurso: vietato distrarsi Biancoverdi di nuovo al PalaPansini. Torna Bellaver, fischio d'inizio alle ore 16.00
Il Giovinazzo C5 non muore mai: Piscitelli gela il Melilli Il Giovinazzo C5 non muore mai: Piscitelli gela il Melilli In vantaggio 0-2, i locali la ribaltano e la conducono sino al 4-3: il capitano firma il 4-4 a 20’’ dalla fine
Il Giovinazzo C5 all'esame Melilli: sarà una prova di maturità Il Giovinazzo C5 all'esame Melilli: sarà una prova di maturità I biancoverdi di Foletto e Faele sono reduci dal 4-4 col Molfetta. Non ci sarà Bellaver
Giovinazzo C5, rimonta d’orgoglio: Zago salva il derby, finisce 4-4 Giovinazzo C5, rimonta d’orgoglio: Zago salva il derby, finisce 4-4 Sotto 2-4, i biancoverdi trovano il pari a 64 secondi dal gong. Espulsi Lopopolo e Bellaver
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.