La stele dedicata a don Tonino Bello
La stele dedicata a don Tonino Bello
Attualità

«Un luogo più decoroso per don Tonino»

L'Osservatorio per la Legalità e per il Bene Comune risponde a sua volta al sindaco sul possibile abbellimento del molo di sottovento

Una nuova nota dell'Osservatorio per la Legalità e per la difesa del Bene comune di Giovinazzo. Il gruppo di associazioni coordinato da Vincenzo Camporeale ritorna sul possibile abbellimento del molo di sottovento intitolato ai Costruttori di Pace e risponde a quanto scritto dal sindaco anche attraverso il nostro giornale. Questa la nota dell'Osservatorio che pubblichiamo integralmente.


Apprendiamo dai giornali locali che il Sindaco ha gentilmente risposto alla nostra lettera (qui il nostro link, ndr).
Ci preme subito rassicurarlo che tutti noi condividiamo appieno la sua preoccupazione di voler preservare e promuovere la bellezza del nostro centro storico. L'Osservatorio è intervenuto infatti più volte a denunciare le scelte che andavano in senso contrario, come ad es. la creazione di parcheggi auto in piazza Meschino (sotto un'Amministrazione diversa), oppure il tentativo di stravolgimento di via Marina, o il posizionamento sotto le antiche mura Aragonesi di un pezzo di un moderno caccia militare, poi abbattuto da una mareggiata. Iniziative queste purtroppo ascrivibili all'attuale amministrazione che, insieme alla posa di catrame sulle basole del centro storico, all'invasione selvaggia di tavolini e bidoni per l'immondizia di bar e pizzerie, all'asfissiante occupazione da parte delle auto, ecc. completano un quadro di cui non andare propriamente orgogliosi.
Salutiamo allora davvero con piacere questa nuova, accresciuta sensibilità per il bene comune e per l'antica bellezza da preservare, e confidiamo che da subito il Sindaco interverrà a rimuovere quanto tuttora continua ad offendere la bellezza e la dignità di quel prezioso borgo antico.
Conveniamo con lui che vada necessariamente preservato lo "scorcio storico tra i più fotografati di Giovinazzo, di oggettivo pregio artistico". Sicuramente il Sindaco starà riferendosi al bellissimo skyline di Giovinazzo sul mare, perché altrettanto non si può dire della vista opposta verso il braccio di ponente, che pure gode di una posizione invidiabile, ma versa in un degrado che è sotto gli occhi di tutti, alleviato di tanto in tanto dall'intervento generoso di associazioni e cittadini che ne curano la pulizia.
(https://www.facebook.com/OsservatorioGiovinazzo/posts/2421738124514889?sfnsw=cl)
La nostra proposta si muove esattamente nel senso auspicato dal Sindaco, perché l'intento è quello di recuperare e abbellire quel molo che, proprio perché situato in quel "particolare contesto ambientale", merita ogni premura.
Infatti, il molo - ora intitolato ai "Costruttori di Pace"- già funge da richiamo per quanti vi si recano per ammirare e fotografare la stele dedicata a don Tonino e per quanti vogliono far riemergere
il ricordo degli insegnamenti del grande Vescovo. Non è un caso se durante la Maratona delle Cattedrali i tedofori abbiano voluto accendere proprio lì un braciere.
(https://www.facebook.com/OsservatorioGiovinazzo/posts/2398072770214758?sfnsw=cl).
Siamo convinti che la realizzazione di artistici e significativi murales lungo tutto il muretto del molo non potrebbe che accrescerne l'attrattiva.
Prendiamo atto, tuttavia, che l'indirizzo dell'amministrazione è differente e che al momento viene autorizzata la sola realizzazione di murales solo sul muretto prossimo alla stele, lì dove, a completamento dell'opera e a descrizione della stessa, avevamo previsto la sola scritta "Puglia Arca di Pace", avvolta nei colori della pace.
Accogliamo questa parziale concessione da parte dell'Amministrazione come una opportunità, che si spera in futuro possa trovare invece piena realizzazione.
Al momento, ci vediamo quindi costretti a ridimensionare il progetto che avevamo ideato con la partecipazione ed il sostegno di tanti cittadini: non realizzeremo, pertanto, il murales di 15 metri ideato da un artista, ma soprattutto, e questo ci spiace particolarmente, non realizzeremo i murales ispirati ai lavori di bambini e ragazzi delle scuole, che hanno lavorato per un anno su questo obiettivo.
Da parte nostra, continueremo a portare avanti coerentemente il progetto, allestendo già per i prossimi 7/8/9 giugno una mostra coi tantissimi elaborati grafici realizzati dalle scuole, presso la chiesa del Carmine in via Cattedrale. La speranza è che l'amministrazione comunale possa riconsiderare la propria posizione.
In ogni caso, vogliamo assicurare che non mancherà la nostra collaborazione per rendere quel posto degno di accogliere un monumento in memoria dell'amato don Tonino Bello.

Il Coordinatore dell'Osservatorio per la Legalità e per la difesa del Bene Comune
Dott. Vincenzo Camporeale
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Osservatorio per la Legalità Giovinazzo
  • Molo di Ponente
  • stele don Tonino Bello
Altri contenuti a tema
Accoglienza ed integrazione: se ne parla in un convegno dell'Osservatorio Accoglienza ed integrazione: se ne parla in un convegno dell'Osservatorio Appuntamento fissato per venerdì 19 novembre alle ore 18.30
2hands Giovinazzo pronta a (ri)pulire il molo di sottovento 2hands Giovinazzo pronta a (ri)pulire il molo di sottovento L'iniziativa si terrà sabato 18 settembre
"Resta poco della notte": l'Osservatorio per la Legalità stasera al molo di sottovento "Resta poco della notte": l'Osservatorio per la Legalità stasera al molo di sottovento Riflessione a cura di don Gianni Fiorentino e padre Andrea Viscardi
2hands Giovinazzo ed Opa Opa hanno ripulito il Molo di sottovento ed i fondali marini 2hands Giovinazzo ed Opa Opa hanno ripulito il Molo di sottovento ed i fondali marini Operazione coordinata tra i due gruppi ambientalisti
L'Osservatorio per la Legalità si interroga sul futuro della stele sul molo di sottovento L'Osservatorio per la Legalità si interroga sul futuro della stele sul molo di sottovento Lettera aperta indirizzata all'Amministrazione comunale ed alla città tutta
«C'è del marcio... a Giovinazzo» «C'è del marcio... a Giovinazzo» Secondo l'Osservatorio «la nostra comunità è in pericolo. Ciascuno nel suo ambito è chiamato a rispondere»
Rimosso pannello che ricordava Enzo Castrignano: la rabbia dell'Osservatorio per la Legalità Rimosso pannello che ricordava Enzo Castrignano: la rabbia dell'Osservatorio per la Legalità La nota che ricostruisce la vicenda
I bambini delle scuole disegnano la loro idea di Pace I bambini delle scuole disegnano la loro idea di Pace Gli elaborati in mostra alla Chiesa del Carmine dal 7 al 9 giugno
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.