I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Sventato furto d’auto lungo la provinciale 107

Una Lancia Delta stava trainando una Citroen Picasso. Intercettati dai Carabinieri, i ladri si sono dati alla fuga

Nel pomeriggio di ieri, intorno alle ore 17.30, i Carabinieri della locale Stazione hanno sventato il furto di una Citroen Picasso.

I militari, nel corso delle attività di controllo sul territorio, hanno intercettato lungo la strada provinciale 107 per Terlizzi una Lancia Delta che stava spingendo una Citroen Picasso appena asportata. Insospettiti dal comportamento dei malviventi ed intuendo il fatto delittuoso, i Carabinieri della locale Stazione non hanno esitato a seguire i due mezzi in fuga. I malfattori, però, alla vista della gazzella, hanno arrestato la fuga e con una manovra rapidissima hanno abbandonato la Citroen Picasso che stavano rubando.

Infine si sono dileguati a bordo della loro Lancia Delta facendo perdere in pochissimi secondi le loro tracce. Sul posto, i militari hanno eseguito i rilievi di rito. La vettura, recuperata, è stata restituita al legittimo proprietario, mentre sono in corso indagini finalizzate all'individuazione dei malfattori. Giova sottolineare, in questo caso, il pronto intervento dei Carabinieri della locale Stazione e ricordare l'importante ruolo del 112, sempre attivo per ogni tipo di segnalazione.

Il numero gratuito è un vero e proprio esempio di collaborazione con l'Arma dei Carabinieri, che si inserisce in un'ottica di una sicurezza partecipata che viene valorizzata grazie ad un'intensa attività di prossimità. In merito ai furti d'auto, infatti, tutte le forze dell'ordine segnalano che è di fondamentale importanza la collaborazione dei cittadini che sono il primo vero occhio sul territorio e, in questi casi, fondamentale per consentire interventi tempestivi e spesso risolutivi.

«È importante la collaborazione da parte di tutti nel segnalare la presenza di persone sospette e di rumori sospetti - fanno sapere gli inquirenti - perché è sempre meglio un intervento a vuoto che un'indagine a reato consumato».
  • Furti auto Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Furti di auto ed estorsioni, assolto un 45enne di Giovinazzo Furti di auto ed estorsioni, assolto un 45enne di Giovinazzo I fatti risalgono al 2010. L'uomo è stato scagionato «per non aver commesso il fatto», accolta la richiesta del difensore Tedeschi
Auto rubate e cannibalizzate. Riapre la catena di smontaggio Auto rubate e cannibalizzate. Riapre la catena di smontaggio La scocca di una Opel Corsa è stata recuperata dalle Guardie Campestri. Altri due ritrovamenti a Terlizzi
Fra gli ulivi di Giovinazzo l'ennesima centrale per il riciclaggio di auto Fra gli ulivi di Giovinazzo l'ennesima centrale per il riciclaggio di auto La scoperta delle Guardie Campestri. Ritrovate una Opel Corsa e una Hyundai Kona entrambe cannibalizzate
A Bitonto il cimitero delle auto rubate. Ritrovate dieci in due giorni A Bitonto il cimitero delle auto rubate. Ritrovate dieci in due giorni Recuperate dalla Polizia di Stato scocche di auto sparite non solo in città, ma anche a Bari, Giovinazzo e Palo del Colle
Ford nel mirino, i ladri d'auto non si fermano neanche a Pasqua Ford nel mirino, i ladri d'auto non si fermano neanche a Pasqua Due le auto ritrovate cannibalizzate dalle Guardie Campestri: una Ford Fiesta e una Ford Focus
Sparite nella Bat e cannibalizzate a Giovinazzo Sparite nella Bat e cannibalizzate a Giovinazzo Le scocche di due auto rubate ad Andria e Bisceglie sono state recuperate dalle Guardie Campestri
Volkswagen rubate e cannibalizzate nell'agro di Giovinazzo Volkswagen rubate e cannibalizzate nell'agro di Giovinazzo Il ritrovamento in località Parco di Lella, la centrale dei ricettatori scovata dalle Guardie Campestri
Rinvenute due scocche d'auto nell'agro di Giovinazzo Rinvenute due scocche d'auto nell'agro di Giovinazzo Si tratta di una Fiat Puma e di una Bmw recuperate dalle Guardie Campestri
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.