Quattro bambini di Giovinazzo salgono sulla papamobile di Francesco
Quattro bambini di Giovinazzo salgono sulla papamobile di Francesco
Attualità

Due bambini di Giovinazzo salgono sulla papamobile di Francesco

Il Pontefice li ha voluti con sé prima dell'udienza generale, facendo con loro il consueto giro tra i fedeli

Vedere Papa Francesco da molto vicino è già stata un'emozione. Ma essere caricati, di punto in bianco, sulla jeep del Pontefice per un giro lungo tutto il perimetro di piazza San Pietro, nel consueto giro di saluto dei fedeli prima dell'udienza generale che si tiene il mercoledì mattina, ha superato ogni più rosea aspettativa.

I sei fortunati - cinque bambini e una bambina - scelti dal Papa per «un giretto» in auto si chiamano Gaia e Iacopo di Giovinazzo e Michele, Raffaele, Tommaso e Alessio di Terlizzi. Caricati a bordo della papamobile dallo stesso Pontefice alle ore 08.45, i quattro bambini, ancora increduli, hanno fatto il giro della piazza e tra i settori delimitati dal colonnato del Bernini accanto al Papa. Attorno al loro, i genitori e i familiari che cercavano di immortalare il momento con scatti a raffica.

Salutato dai fedeli dalle transenne, Francesco ha risposto a sua volta ai saluti, seduto sulla poltrona bianca al centro dell'auto. Tra i doni della folla consegnati ai solerti uomini della Gendarmeria vaticana, anche un mazzo di fiori variopinto. Arrivato alle soglie del sacrato, dopo aver concluso il giro della piazza, i sei bambini sono scesi. Un'emozione indescrivibile, una novità destinata a rimanere scolpita per sempre nei loro cuori, in quelli delle loro famiglie e dell'intera diocesi locale.

Francesco, invece, dopo averli fatti scendere e salutati, ha proseguito il suo percorso fino alla sua postazione al centro del sagrato. Molte le bandiere agitate dai fedeli, tra cui quelle dei Paesi africani. Dopo aperto l'udienza con il segno della croce, il Papa ha visto avvicinarci due bambini che gli hanno dato una missiva.
  • Papa Francesco
Altri contenuti a tema
Un'icona di Alessandro Cavaliere donata al Papa Un'icona di Alessandro Cavaliere donata al Papa Visita in Vaticano per i lavoratori e gli ospiti dell'RSA Chicco di Frumento e di altre realtà presenti sul territorio diocesano
L'uomo di Dio che chiede aiuto nella tempesta L'uomo di Dio che chiede aiuto nella tempesta Un anno fa l'immagine più iconica del 2020, con la preghiera di Papa Francesco in una piazza San Pietro vuota
Cristo e la sua Chiesa di nuovo al centro dell'umanità Cristo e la sua Chiesa di nuovo al centro dell'umanità La benedizione Urbi et Orbi di Papa Francesco ha cambiato il corso della storia
«Dio non ci lascia in balia della tempesta» «Dio non ci lascia in balia della tempesta» Benedizione storica di Papa Francesco "Urbi et orbi" da piazza San Pietro vuota e battuta dalla pioggia
Alle 18.00 preghiera e benedizione “Urbi et Orbi” del Papa da San Pietro Alle 18.00 preghiera e benedizione “Urbi et Orbi” del Papa da San Pietro Diretta su Rai 1 e Tv 2000
In preghiera con Papa Francesco In preghiera con Papa Francesco Domani la recita del Padre Nostro alle 12.00 e venerdì l'attesa esposizione del Santissimo sul Sagrato della Basilica di San Pietro alle 18.00
Il Papa a Bari incontra i Vescovi del Mediterraneo. LA DIRETTA Il Papa a Bari incontra i Vescovi del Mediterraneo. LA DIRETTA L'arrivo del Pontefice in streaming su BariViva
1 Aspettando il Papa, Mons. Ricchiuti riflette sul convegno dei vescovi del Mediterraneo Aspettando il Papa, Mons. Ricchiuti riflette sul convegno dei vescovi del Mediterraneo L'intervista al presidente nazionale di Pax Christi e Vescovo della diocesi di Altamura - Gravina - Acquaviva
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.