La ex strada statale 16 Adriatica
La ex strada statale 16 Adriatica
Politica

Photored e sanzioni sulla ex 16 Adriatica, per il PD «due violazioni e... due misure»

Una nota della segreteria richiama alla mente campagne elettorali passate e punta il dito sull'atteggiamento del sindaco Depalma

Come era inevitabile, da qualche settimana fanno discutere le contravvenzioni elevate dalla Polizia Locale sulla ex strada statale 16 Adriatica, nel tratto che collega Giovinazzo al quartiere barese di Santo Spirito.

Fanno discutere soprattutto la politica locale, che si affronta in campo aperto senza esclusione di colpi. È, per esempio, il caso della nota della Segreteria del Partito Democratico, che attacca il Sindaco, Tommaso Depalma, reo di aver usato due pesi e due misure a seconda della convenienza.

«È quanto meno curioso - scrivono dal PD -, ma sarebbe più corretto affermare pretestuoso e contraddittorio, che il Sindaco Depalma richiami i photored installati dalla precedente Amministrazione nel lontano anno 2011, per difendere il proprio operato relativo agli autovelox introdotti ormai da qualche mese sulla ex statale 16 che da Giovinazzo conduce a Santo Spirito e che ha portato ad elevare ad oggi circa 2.500 multe.
A proposito
- ricordano i Democratici giovinazzesi - il Sindaco afferma: "gli avvocati devono fare il loro lavoro. Se ritengono di dover ricorrere è giusto che lo facciano…Voglio solo ricordare che negli scorsi anni, nel 2011 per l'esattezza, con il Photored la stragrande maggioranza dei ricorsi non è stata accolta".
Ma non sono gli stessi Photored tanto contestati e avversati dall'attuale primo cittadino nel 2011, tanto da farne cavallo di battaglia della propria campagna elettorale? Ma non trattavasi solo di sistemi "per vessare i cittadini e fare cassa"?», si chiedono i Dem.

Vi sarebbero, dunque, due pesi e due misure per sanzioni che probabilmente avevano lo stesso scopo, con l'aggravante, secondo il Partito Democratico di una ipocrisia di fondo: «Oggi, invece - si legge ancora nella nota -, sono efficaci sistemi per sanzionare e ove possibile correggere comportamenti di guida scorretti, tanto da fargli affermare che così come accaduto nel 2011 con i "maledetti" photored, i ricorsi dinanzi al Giudice non sarebbero accolti. E poco importa - aggiungono dal PD - se la ex Strada Statale 16 sia stata di fatto trasformata in un percorso ad ostacoli e insidioso, con corsie strettissime, tombini nel bel mezzo della carreggiata che nella migliore delle ipotesi danneggiano pneumatici e cerchioni, plurimi accessi laterali pericolosi e senza spazio di manovra per immettersi su strada; il tutto pronto ad essere immortalato dal "Grande Fratello" autovelox».

L'Amministrazione comunale ha più volte spiegato che tecnicamente non si tratta di autovelox veri e propri ma di un «sistema elettronico che calcola la velocità media con l'ausilio di postazioni fisse», ma questo non convince affatto il Partito Democratico, che infatti chiosa con un attacco con una punta ironica: «"Perché è evidente" – espressione tanto cara al primo cittadino- che quando si tratta degli altri è volontà di "tartassare" i cittadini, quando si parla del proprio operato è cosa buona e giusta!».
  • Polizia Locale Giovinazzo
  • Photored Giovinazzo
  • Partito Democratico Giovinazzo
  • ex strada statale 16 Adriatica
Altri contenuti a tema
Siringa usata e sangue nel parco giochi, scatta l'allarme in Villa Siringa usata e sangue nel parco giochi, scatta l'allarme in Villa La scoperta di alcuni genitori: in corso le verifiche della Polizia Locale, ma bisogna trovare soluzioni concrete
Torna a casa una bambina di 4 anni sottratta alla mamma dal padre Torna a casa una bambina di 4 anni sottratta alla mamma dal padre Il Tribunale ha sospeso la genitorialità all'uomo: la madre ha così riabbracciato la figlia dopo due mesi
Sorpreso sul treno senza biglietto: «Non scendo». Arriva la Polizia Locale Sorpreso sul treno senza biglietto: «Non scendo». Arriva la Polizia Locale L'uomo, un extracomunitario, è stato condotto in Questura, a Bari. Il convoglio ha accumulato 31 minuti di ritardo
Covid-19, anche a Giovinazzo controlli con le forze dell'ordine Covid-19, anche a Giovinazzo controlli con le forze dell'ordine Un protocollo d'intesa è stato sottoscritto tra la Regione Puglia e la Prefettura di Bari
Diversamente abili, approvato Regolamento sugli spazi di sosta personalizzata Diversamente abili, approvato Regolamento sugli spazi di sosta personalizzata Stallone: «Un atto dovuto per regolarizzare la situazione e star vicini ai nostri concittadini che hanno bisogno di sostegno»
Capre sulla litoranea: disagi al traffico verso Molfetta Capre sulla litoranea: disagi al traffico verso Molfetta Momenti concitati questa mattina, pronto l'intervento della Polizia Locale
"Spiagge sicure 2020": Giovinazzo ottiene un finanziamento di 32mila euro "Spiagge sicure 2020": Giovinazzo ottiene un finanziamento di 32mila euro Servirà ad assumere due agenti a tempo determinato e ad acquistare due motoveicoli e un drone
Chiazza bianca sospetta nel porto di Giovinazzo: si cerca l'origine Chiazza bianca sospetta nel porto di Giovinazzo: si cerca l'origine La segnalazione ieri mattina: accertamenti in corso da parte di Ufficio Locale Marittimo e Polizia Locale
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.