La Polizia Locale
La Polizia Locale
Cronaca

Tavoli e sedie all'aperto non autorizzati: chiuso per 5 giorni un ristorante

Il titolare aveva occupato il suolo pubblico senza averne titolo. Per l'uomo è anche scattata una sanzione da 462 euro

Due violazioni da 231 euro, per un importo complessivo di 462 euro, nei confronti di un ristorante di Giovinazzo. La Polizia Locale, a conclusione di una specifica attività finalizzata a contrastare l'occupazione abusiva di suolo pubblico, ha sanzionato il titolare di un'attività, per il quale è pure scattata la chiusura di 5 giorni.

Gli agenti diretti dal maggiore Raffaele Campanella, per contrastare i consueti fenomeni di occupazione abusiva degli spazi di proprietà dell'Ente comunale e per combattere la pratica del "tavolino selvaggio", hanno avviato una serie di controlli in città per verificare la corretta utilizzazione delle aree pubbliche e sanzionare chiunque, tra i titolari di bar, pub, pizzerie, ristoranti e rosticcerie, occupi il suolo pubblico per fini commerciali senza averne titolo, ovvero senza l'autorizzazione.

In un episodio finito all'attenzione nei controlli - che dall'estate si sono prolungati sino a settembre -, la Polizia Locale ha elevato due verbali di contestazione alla stessa attività (un ristorante a Levante), a distanza di 8 giorni: il 7 e il 15 agosto ​«sono stati accertati - è scritto su un'ordinanza sindacale, la n. 1 del 12 gennaio -, due distinti episodi di indebita occupazione di suolo pubblico (rispettivamente di 9 e di 51 metri quadrati), di cui uno (giorno di Ferragosto) in un'area pedonale».

Ora, dopo le sanzioni, è giunta l'ordinanza di chiusura per 5 giorni firmata dal sindaco Michele Sollecito nei confronti dell'attività che, per gli investigatori, avrebbe violato l'articolo 3 di una legge del 2009, la n. 94, sulle violazioni in materia di sicurezza urbana. Un provvedimento che fa seguito alle sanzioni elevate ad agosto.
  • Polizia Locale Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Aggressione al comandante della Polizia Locale, patteggia la pena Aggressione al comandante della Polizia Locale, patteggia la pena L'uomo, un 49enne di Giovinazzo, ha precisato di «essere dispiaciuto per i fatti accaduti»: ha patteggiato 1 anno e 6 mesi
Incrociano la Polizia Locale e aggrediscono un agente: due denunciati Incrociano la Polizia Locale e aggrediscono un agente: due denunciati L’episodio domenica: il personale in divisa accerchiato da 40 persone. È la seconda aggressione in meno di un mese
Annalisa e Tananai a Giovinazzo: ecco il piano del traffico Annalisa e Tananai a Giovinazzo: ecco il piano del traffico Aree parcheggio a Levante ed all'area mercatale
Pugno al comandante, il giudice ha deciso: obbligo di dimora per il 49enne Pugno al comandante, il giudice ha deciso: obbligo di dimora per il 49enne Ieri il processo per direttissima: l'uomo è tornato in libertà con la prescrizione di non allontanarsi dalla propria casa nelle ore notturne
Aggredisce il comandante della Polizia Locale: ai domiciliari un 49enne Aggredisce il comandante della Polizia Locale: ai domiciliari un 49enne Pomeriggio "caldo" in piazza Vittorio Emanuele II dove un uomo si è scagliato contro il responsabile del corpo. La solidarietà del sindaco Sollecito
Sosta con falso contrassegno per disabili. Denunciato un 50enne Sosta con falso contrassegno per disabili. Denunciato un 50enne La Polizia Locale ha sorpreso l’automobilista durante un controllo nel centro storico. Il pass è stato sequestrato
La Polizia Locale di Giovinazzo ha onorato San Sebastiano - FOTO La Polizia Locale di Giovinazzo ha onorato San Sebastiano - FOTO Santa messa nella parrocchia di Maria SS Immacolata
La Polizia Locale di Giovinazzo celebra San Sebastiano La Polizia Locale di Giovinazzo celebra San Sebastiano Santa messa sabato 20 gennaio all'Immacolata
© 2001-2024 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.