Annamaria Carella con il gruppo (Foto Gianluca Battista)
Annamaria Carella con il gruppo (Foto Gianluca Battista)
Eventi e cultura

Il teatro per condividere e donarsi agli altri

Terminato ieri nell'Auditorium Marano il progetto “Fondamenta” di Fita Puglia

Abbracci, armonia, sorrisi e lacrime di gioia per aver vissuto un'esperienza straordinaria ed aver potuto (ri)scoprire se stessi e gli altri.
Questo è stato "Fondamenta", il progetto della Federazione Italiana Teatro Amatoriale (Fita), vincitore di un bando del Ministero del Lavoro e reso possibile grazie al Comitato regionale Fita Puglia con la collaborazione del Comune di Giovinazzo, la Città Metropolitana di Bari e l'Istituto Comprensivo "San Giovanni Bosco – Buonarroti", di cui sono stati presentati i risultati ieri mattina nella Sala Marano dell'Istituto Vittorio Emanuele II.

Diverse le provenienze territoriali degli undici partecipanti pugliesi selezionati per il progetto e diverse le loro occupazioni. Tante le definizioni con cui hanno provato a raccontare la tre-giorni che li ha resi protagonisti in un workshop dal 9 all'11 gennaio, ma tutte concordi nel sottolineare quanto questo percorso li abbia resi migliori e come abbia rappresentato una vera svolta nella loro vita.

Ad impressionare i ragazzi, infatti, in primis la qualità delle lezioni seguite, in cui hanno approfondito i contenuti di discipline di supporto al teatro sociale sotto la guida dei docenti Maria Teresa Liuzzi e Luigi Facchino, ma soprattutto l'attività laboratoriale che li ha messi in contatto con gli alunni disabili di "San Giovanni Bosco – Buonarroti". Un laboratorio che, nelle dichiarazioni rilasciate dai ragazzi nel corso dell'incontro conclusivo, ha permesso loro di sentire il teatro come un'opportunità per avvicinarsi all'altro e renderlo felice.

Entusiasti e commossi per la riuscita oltre ogni aspettativa dell'iniziativa i docenti Liuzzi e Facchino, entrambi orgogliosi di essere stati formatori di giovani vogliosi di mettersi in gioco per fare qualcosa di bello per gli altri, dimostrando l'azione salvifica e miracolosa del teatro in contesti di fragilità sociale. Un'emozione avvertita anche da Anna Maria Carella, Presidente Fita Puglia, che ha affermato: «Finché ci saranno giovani che vorranno fare teatro per far stare bene gli altri, avremo di che sperare».

Soddisfatto per gli esiti positivi del progetto anche Giulio Ustica, Responsabile Ufficio Progetti Fita, presente per ribadire la volontà dell'associazione nazionale di intervenire in quelle periferie dove lo Stato fa fatica ad arrivare, svolgendo un ruolo fondamentale di recupero e reinserimento di categorie particolarmente difficili.

Sulla stessa linea d'onda il Vicesindaco Michele Sollecito che, oltre ad aver sottolineato l'indiscusso vantaggio ed onore per Giovinazzo di aver accolto "Fondamenta" e l'energia di alcune realtà teatrali cittadine, in particolare della compagnia del Liceo Spinelli "La Locomotiva", ha dichiarato: «Siamo riusciti ad instillare in loro la disinvoltura con cui poter stare sul palcoscenico del mondo, quella padronanza indispensabile per gestire al meglio le relazioni umane».

Giovinazzo ha avuto la fortuna di ospitare nella settimana appena conclusa la migliore gioventù pugliese, quella a cui non basta vivere per sé, ma che vuole lasciare un segno mettendosi al servizio dell'altro. Una vocazione che speriamo continui ad essere incoraggiata dalle istituzioni, cittadine e non, affinché possano spuntare gemme di condivisione e di coesione sociale.
  • FITA Puglia
Altri contenuti a tema
“Fondamenta”, stamattina l’incontro conclusivo del progetto targato FITA Puglia “Fondamenta”, stamattina l’incontro conclusivo del progetto targato FITA Puglia Si parlerà di teatro in ambito sociale nella Sala Marano dell’IVE
A Giovinazzo un workshop di teatro sociale per il progetto “Fondamenta” voluto da Fita A Giovinazzo un workshop di teatro sociale per il progetto “Fondamenta” voluto da Fita Didattica e laboratori gratuiti per quindici ragazzi dal 9 all’11 gennaio prossimi
L’ironia elegante de “L’Occhio del Ciclone Theater” ha chiuso Giovinazzo Teatro L’ironia elegante de “L’Occhio del Ciclone Theater” ha chiuso Giovinazzo Teatro L’adattamento contemporaneo di Gogol della compagnia barese ha convinto gli spettatori
Giovinazzo Teatro, l’ultimo fine settimana della diciannovesima edizione Giovinazzo Teatro, l’ultimo fine settimana della diciannovesima edizione Si chiude con le compagnie baresi Artemisia Teatro e L’Occhio del Ciclone Theater
Giovinazzo Teatro, le pièce del secondo fine settimana Giovinazzo Teatro, le pièce del secondo fine settimana Protagoniste di sabato e domenica le compagnie “Quanta brava gente” e “Settantacento”
Giovinazzo Teatro, il programma dell’edizione 2017 Giovinazzo Teatro, il programma dell’edizione 2017 La rassegna andrà in scena dal 24 agosto al 10 settembre
Giovinazzo Teatro, al via il secondo fine settimana di spettacoli Giovinazzo Teatro, al via il secondo fine settimana di spettacoli In scena le compagnie “La Cricca” e “Calandra”
Giovinazzo Teatro: tutto esaurito per la prima Giovinazzo Teatro: tutto esaurito per la prima In scena "Ditegli sempre di sì" di Eduardo De Filippo
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.