Il gruppo di lavoro. <span>Foto FITA Puglia</span>
Il gruppo di lavoro. Foto FITA Puglia
Eventi e cultura

“Fondamenta”, stamattina l’incontro conclusivo del progetto targato FITA Puglia

Si parlerà di teatro in ambito sociale nella Sala Marano dell’IVE

Si chiude ufficialmente oggi, 12 gennaio, "Fondamenta – Una rete di giovani per il sociale" con un incontro che si terrà alle ore 10.00 nella Sala Marano dell'Istituto Vittorio Emanuele II.
Il progetto, promosso dalla Federazione Italiana Teatro Amatoriale (FITA) e coordinato sul territorio dalla sezione pugliese, presieduta da Anna Maria Carella, con la collaborazione del Comune di Giovinazzo, della Città Metropolitana di Bari e dell'Istituto Comprensivo "S. Giovanni Bosco – Buonarroti", ha coinvolto dodici ragazzi dai 18 ai 30 anni attivi in ambito sociale in un percorso di scoperta del teatro applicato a contesti problematici.

In questa settimana, per tre giorni, da mercoledì 9 a ieri 11 gennaio, i partecipanti hanno seguito un articolato workshop di 18 ore complessive, guidati dall'esperienza di due docenti d'eccezione: la teatro-terapeuta Maria Teresa Liuzzi e l'acting coach, nonché direttore artistico della Fita Puglia, Luigi Facchino. Due educatori e pedagogisti che hanno accompagnato i ragazzi alla scoperta dell'arte teatrale in ambito sociale e dei linguaggi artistici ed espressivi del teatro di figura, come efficaci strumenti di promozione sociale.

Tre i moduli in cui si è strutturato il workshop: i primi due di tipo informativo/esperienziale e di didattica frontale e l'ultimo organizzato in forma di laboratorio, che ha visto i partecipanti interfacciarsi con gli alunni disabili di "San Giovanni Bosco – Buonarroti".

L'incontro di stamattina nella Sala Marano dell'IVE, invece, vuole essere un momento conclusivo e riassuntivo della tre-giorni di formazione ed esperienze pratiche attraverso la presentazione dei contenuti del corso e la discussione del ruolo fondamentale che il teatro può avere in contesti di disagio e di fragilità sociale.

Un appuntamento, quello di oggi, aperto a tutti, soprattutto a chi ama il teatro e crede che questa forma altissima di espressione artistica non sia solo sinonimo di intrattenimento, ma possa anche avere una precisa funzione rieducativa.

  • FITA Puglia
Altri contenuti a tema
Il teatro per condividere e donarsi agli altri Il teatro per condividere e donarsi agli altri Terminato ieri nell'Auditorium Marano il progetto “Fondamenta” di Fita Puglia
A Giovinazzo un workshop di teatro sociale per il progetto “Fondamenta” voluto da Fita A Giovinazzo un workshop di teatro sociale per il progetto “Fondamenta” voluto da Fita Didattica e laboratori gratuiti per quindici ragazzi dal 9 all’11 gennaio prossimi
L’ironia elegante de “L’Occhio del Ciclone Theater” ha chiuso Giovinazzo Teatro L’ironia elegante de “L’Occhio del Ciclone Theater” ha chiuso Giovinazzo Teatro L’adattamento contemporaneo di Gogol della compagnia barese ha convinto gli spettatori
Giovinazzo Teatro, l’ultimo fine settimana della diciannovesima edizione Giovinazzo Teatro, l’ultimo fine settimana della diciannovesima edizione Si chiude con le compagnie baresi Artemisia Teatro e L’Occhio del Ciclone Theater
Giovinazzo Teatro, le pièce del secondo fine settimana Giovinazzo Teatro, le pièce del secondo fine settimana Protagoniste di sabato e domenica le compagnie “Quanta brava gente” e “Settantacento”
Giovinazzo Teatro, il programma dell’edizione 2017 Giovinazzo Teatro, il programma dell’edizione 2017 La rassegna andrà in scena dal 24 agosto al 10 settembre
Giovinazzo Teatro, al via il secondo fine settimana di spettacoli Giovinazzo Teatro, al via il secondo fine settimana di spettacoli In scena le compagnie “La Cricca” e “Calandra”
Giovinazzo Teatro: tutto esaurito per la prima Giovinazzo Teatro: tutto esaurito per la prima In scena "Ditegli sempre di sì" di Eduardo De Filippo
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.