Associazione Tressett. <span>Foto Giuseppe Dalbis</span>
Associazione Tressett. Foto Giuseppe Dalbis
Vita di città

Il Rock Festival va in esilio

L'associazione Tressett risponde ai tagli organizzando la kermesse fuori città

La sedicesima edizione del Giovinazzo Rock Festival non si svolgerà nell'area mercatale. A comunicarlo è stato Tommaso Bonvino, presidente dell'associazione Tressett, in una conferenza stampa convocata ieri pomeriggio all'esterno dello spazio tradizionalmente utilizzato dalla manifestazione. Per la precisione dove un paio di anni fa fu collocato il cartello "Città d'Arte e di Musica", che oggi ha il tono della beffa per gli organizzatori del GRF.

«Abbiamo presentato il progetto a febbraio come previsto - ha raccontato Bonvino -, poi un mese fa ci è stato comunicato telefonicamente e in maniera sbrigativa che il contributo comunale sarebbe stato di 3.000 euro (senza SIAE e aiuti tecnici), ovvero un terzo rispetto alla scorsa estate e non un 20% in meno che sarebbe stato tutto sommato accettabile. Ne abbiamo discusso con l'Assessore Paladino, la quale, dopo alcune verifiche terminate ieri, ha confermato la cifra. Avremmo potuto fermarci un anno ma abbiamo deciso di proseguire, forse per sfida, per provocazione o forse per lanciare un messaggio».

Il Giovinazzo Rock Festival si farà dunque ma fuori dal territorio giovinazzese. Secondo le indiscrezioni, non confermate in attesa di comunicazioni ufficiali, il GRF si svolgerà a cavallo tra luglio e agosto a pochissimi chilometri più a nord dell'ormai ex location. La nuova ambientazione consentirà agli organizzatori di terminare le serate oltre la mezzanotte e quindi di inserire più band, replicando comunque la formula ormai collaudata.

«Il nostro festival, iscritto all'Albo Regionale dello Spettacolo, è uno dei pochi a vincere i bandi europei e di Puglia Sounds - ha ribadito il Presidente dell'associazione Tressett -. Nacque con l'obiettivo di offrire un palco a chi non aveva grandi possibilità per esibirsi e con gli anni è cresciuto, sostenuto dall'Amministrazione guidata da Antonello Natalicchio che veniva persino a fare il volontario perché conscio delle ricadute sullo sviluppo del paese. Tommaso Depalma è partito bene nell'anno di Caparezza, poi ci ha fatto mancare il service, ha ridotto i fondi… fino alla proposta irricevibile di quest'anno».

«La cifra offerta - ha proseguito - è pari a quella del 2004 per cui la tre giorni avrebbe dovuto fare un salto indietro di undici anni! Eppure il Giovinazzo Rock ha portato tra i 5 e i 20mila spettatori a serata, con vantaggi economici e turistici per la comunità. Ha fatto venire artisti famosissimi come Caparezza, Giuliano Palma, Nada, Bandabardò e Marlene Kuntz, oltre a numerose testate che hanno dato risonanza al nome della città. È diventato un evento conosciuto in ambito internazionale per il connubio vincente tra proposta artistica, gratuità, bellezza del territorio ed adeguatezza del grande spazio faticosamente attrezzato».

«Improvvisamente per una scelta dell'Amministrazione viene tentato il boicottaggio ma soprattutto un torto nei confronti di un'intera comunità. Di fronte a questa beffa - ha concluso - noi non ci stiamo e chiediamo il contributo di idee, fattivo o economico a chiunque abbia voglia di lavorare con noi e con le altre associazioni che già avevano scelto di collaborare».

Il Giovinazzo Rock Festival dunque, anche se rivoluzionato, si farà nonostante tutto e sarà "fuori dal comune"… in tutti i sensi.
  • Associazione Tressett
  • Giovinazzo Rock Festival
Altri contenuti a tema
20 anni di Giovinazzo Rock Festival: il 13 settembre tappa a Molfetta 20 anni di Giovinazzo Rock Festival: il 13 settembre tappa a Molfetta All'Anfiteatro di Ponente ci saranno anche Rob D'Elia, Ginkgo Dawn Shock e Picasso Cerveza
GRF 2019 "Bitonto Special Edition": si parte stasera GRF 2019 "Bitonto Special Edition": si parte stasera Tutto il programma della tre giorni che si svolgerà alla piscina comunale bitontina
Il Giovinazzo Rock Festival si sposta a Bitonto Il Giovinazzo Rock Festival si sposta a Bitonto Gli organizzatori: «Non è un addio a Giovinazzo»
Partita la fase finale del Giovinazzo Rock Festival Contest Partita la fase finale del Giovinazzo Rock Festival Contest Venerdì scorso la prima tappa a Terlizzi. Poi due appuntamenti a Molfetta
Il GRF cerca nuovi talenti Il GRF cerca nuovi talenti Partito il contest per l'edizione 2019. Ecco come partecipare
Stasera si conclude il Giovinazzo Rock Festival Stasera si conclude il Giovinazzo Rock Festival Ospiti della rassegna i Ninos du Brasil
Parte stasera il Giovinazzo Rock Festival Parte stasera il Giovinazzo Rock Festival Ospiti di punta gli Zion Train e gli Almamegretta che tornano in Puglia un anno dopo il concerto di piazza Meschino
Il Giovinazzo Rock Festival cambia location Il Giovinazzo Rock Festival cambia location La tre giorni si svolgerà all'Eremo Club. Il comunicato ufficiale
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.