La chiesa di Santa Lucia. <span>Foto geodruid</span>
La chiesa di Santa Lucia. Foto geodruid
Chiesa locale

Da oggi il triduo per Santa Lucia

Messe fino a giovedì 13 nella chiesetta rurale dedicata alla martire siciliana

Molto sentita è a Giovinazzo la devozione per Santa Lucia, festeggiata il 13 dicembre, ed ogni anno immancabile è la ripresa di quelle tradizioni legate al culto della martire che ebbe i natali a Siracusa.

Sarà infatti riaperta anche quest'anno la chiesetta rupestre dedicata alla santa, martirizzata nel 304 sotto l'imperatore Diocleziano e venerata da tanti fedeli come protettrice della vista, sia per il significato del suo nome, "luce" appunto, sia per la leggenda secondo cui a Lucia furono cavati gli occhi ed immediatamente restituiti da Dio.
Comincerà proprio da oggi il pellegrinaggio di tanti giovinazzesi verso il santuario situato nell'agro tra Giovinazzo e Terlizzi, dove fino a mercoledì 12 verrà celebrato il Triduo di preghiera nel corso dell'unica messa in programma alle ore 15.30.

Numerose saranno invece le celebrazioni di giovedì 13, giorno in cui la Chiesa festeggia Santa Lucia. Le messe si terranno alle ore 7.00, 8.30, 10.00 e 15.30. Inoltre, dalle 5.00 del mattino, verrà acceso il tradizionale falò come segno di inizio della giornata in onore della "Santa della luce" e di profonda venerazione dei suoi devoti.
  • Santa Lucia
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.