Così sotto la passerella. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Così sotto la passerella. Foto Gianluca Battista

Rifiuti in mare a Levante

E le mareggiate c'entrano fino ad un certo punto

Continuiamo la serie di report sulla situazione a Levante, quello che dovrebbe essere il salotto buono della città. E lo è in buona parte, poiché sono tantissimi i visitatori, italiani e stranieri, che in questi mesi hanno goduto della tranquillità, della bellezza degli scorci e del panorama.

Purtroppo tutto questo non è sempre accompagnato da civiltà ed in quel caso la colpa è di chi abitualmente ci viene a far visita da centri vicini oppure degli stessi giovinazzesi. Le foto che abbiamo scattato la scorsa settimana testimoniano la situazione al di sotto della passerella.

Dopo una mareggiata di qualche giorno prima, ristagnava in un acqua che sarebbe pulita un po' di tutto: plasticame, bottiglie in vetro, contenitori per creme abbronzanti, finanche vestiario lasciato sulla riva e finito in mare.

Non sappiamo quanto le mareggiate di cui sopra abbiano influito, ma ciò che resta poi a riva, sotto la passerella e vicino agli scogli, rappresenta un pugno nell'occhio al cospetto di tanta bellezza che circonda quel luogo.

«Ma che peccato, perché fanno questo?», si chiedeva una donna dal forte accento veneto quando abbiamo scattato quelle foto. Ecco, la domanda per noi resta valida: perché lo facciamo? Perché continuiamo a violare mare, strade e campagne nonostante sanzioni, fototrappole e telecamere sparse, salvo poi mugugnare al primo disservizio?

Siamo sempre più curiosi di capire fino in fondo il meccanismo che porta a gettare di tutto in mare, in quello stesso mare che da tutte le coalizioni che hanno partecipato alla competizione elettorale è stato definito bene "primario" per la crescita economica di Giovinazzo.

Enigma sin qui insoluto, quindi, ma nel frattempo anche i turisti (quelli veri, non quelli del "mordi e fuggi" del sabato sera) non possono che notare ciò che non va a fronte di un'accoglienza che li fa sentire coccolati. Levante bello, da cartolina, invidiato da chiunque non sia giovinazzese, ma amaro, ancora una volta, tanto amaro.

E tutto questo, è ora di chiederci, accade davvero solo "per colpa di pochi" come sogliamo dire sovente?
  • Lungomare di Levante Giovinazzo
  • Rifiuti Levante
Altri contenuti a tema
Avvocati subacquei per un giorno per amore del mare e dell’ambiente di Giovinazzo Avvocati subacquei per un giorno per amore del mare e dell’ambiente di Giovinazzo L’iniziativa dello studio ‘Polis Avvocati’ sostenuta dal Comune per rimuovere rifiuti dai fondali
Cartolina da Giovinazzo: un carrello della spesa pieno di rifiuti a Levante Cartolina da Giovinazzo: un carrello della spesa pieno di rifiuti a Levante Ancora inciviltà anche in tempo di pandemia
2hands Giovinazzo, quelli che si sporcano le mani 2hands Giovinazzo, quelli che si sporcano le mani 40 volontari e tanti rifiuti raccolti nella zona del camping Campofreddo
Ancora inciviltà a Levante Ancora inciviltà a Levante Piazzale Aeronautica Militare ridotto spesso ad immondezzaio. Ma nessuno fa nulla
Bidone arrugginito abbandonato a Levante Bidone arrugginito abbandonato a Levante La segnalazione da una lettrice
Levante violata ancora Levante violata ancora Rifiuti lasciati dopo i bivacchi e sotto la passerella uno spettacolo desolante
Bustoni di indifferenziato abbandonati sul lungomare Esercito Italiano Bustoni di indifferenziato abbandonati sul lungomare Esercito Italiano La segnalazione di un nostro lettore
La deriva del Tornado rimossa da Levante per le operazioni di riparazione La deriva del Tornado rimossa da Levante per le operazioni di riparazione In questi giorni termineranno anche i lavori all'impianto di illuminazione
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.