Usura cestino portarifiuti. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Usura cestino portarifiuti. Foto Gianluca Battista

Portarifiuti ammalorati a Levante

Dopo 5 anni dall'inaugurazione del lungomare inizia a farsi sentire l'usura

Non si tratta di un atto vandalico, come troppi ce ne sono stati su quel tratto di litorale e nel centro storico negli ultimi anni. Si tratta invece dell'usura dovuta agli agenti atmosferici che in quella zona esposta ai marosi ed al vento si fanno sentire molto più che in altre parti della città.

Lungomare di Levante, passeggiata Ruggiero Messere, un portarifiuti versa nelle condizioni che vedete in foto. La base erosa totalmente dal tempo e dagli effetti dell'esposizione al mare fino a farlo cadere. E la situazione non è dissimile per altri cestini.

Quei portarifiuti furono pensati e realizzati in acciaio Cor-Ten, una lega che fa parte della categoria degli acciai basso legati definiti patinabili. Ha un effetto ruggine, poiché contiene anche rame, cromo, fosforo e nichel, e si tratta di una lega che fu brevettata nel 1933 negli Stati Uniti. La sigla Cor-Ten unisce le espressioni CORrosion resistance e TENsile strength, che tradotto dall'inglese vogliono dire elevata resistenza alla corrosione ed elevata resistenza meccanica. Una scelta ponderata dall'amministrazione comunale, simile a quelle prese in tante località italiane.

Il problema è che siamo arrivati ad un punto in cui ci sarebbe bisogno di ulteriore manutenzione, come accaduto in un recente passato per il ripristino del monumento ai caduti dell'Aeronautica Militare e, più in là nel tempo, dell'illuminazione delle panche in piazzale Aeronautica Militare ed in tutta la città vecchia di Giovinazzo e delle ringhiere su ambo i lungomari.

Quei cestini necessitano, così come la stessa passerella, di un restauro che li riporti allo stato in cui erano nel 2017. I cittadini lo chiedono agli amministratori (uscenti ed eventualmente entranti) poiché quel tratto di costa rappresenta ormai da cinque anni il salotto buono della città al pari del borgo antico.
  • cestini portarifiuti
Altri contenuti a tema
Ogni maledetto pomeriggio tra via Fiorino e via XX Settembre Ogni maledetto pomeriggio tra via Fiorino e via XX Settembre Ancora incivili seriali in azione a Giovinazzo
Sporcaccioni seriali in azione tra II Traversa Celentano e Vico I Marconi Sporcaccioni seriali in azione tra II Traversa Celentano e Vico I Marconi Costante il ritrovamento di bustoni di indifferenziato su un portarifiuti
Ingombranti lasciati nei portarifiuti: Depalma fa le foto e le incolla sopra Ingombranti lasciati nei portarifiuti: Depalma fa le foto e le incolla sopra Il primo cittadino seccato: «Continuerò a farlo affinché chi getta rifiuti in modo selvaggio possa vedere cosa combina»
E io pago! E io pago! Cestino per i rifiuti divelto tra via Dogali e via Solferino. La solita folle domenica sera a Giovinazzo
Anche via Dickinson ha il suo sporcaccione Anche via Dickinson ha il suo sporcaccione Buste di indifferenziato abbandonate spesso appese ad un cestino portarifiuti
1 La denuncia: «Ogni giorno la stessa storia» La denuncia: «Ogni giorno la stessa storia» La segnalazione di un nostro lettore su un altro caso di inciviltà in centro città
Ancora sacchetti di rifiuti abbandonati sotto il cavalcaferrovia Ancora sacchetti di rifiuti abbandonati sotto il cavalcaferrovia La denuncia di una lettrice indignata dall'ennesimo episodio di inciviltà
Lo sporcaccione di piazza Garibaldi colpisce ancora? Lo sporcaccione di piazza Garibaldi colpisce ancora? Nuova busta dell'indifferenziato lasciata in bella vista domenica sera
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.