Il Giovinazzo Calcio
Il Giovinazzo Calcio

Tra conferme e arrivi, il Giovinazzo prepara l'esordio

Presi Giovannielli, Leonetti, Marolla e Marzella. Domenica battesimo a Monte Sant'Angelo

Tredici nuovi acquisti e nove importanti riconferme per la rosa del Giovinazzo, ai nastri di partenza del raggruppamento A del campionato di Promozione che partirà domenica 13 settembre sul campo del Monte Sant'Angelo.

Le conferme volute dal sodalizio biancoverde sono quelle dei portieri Antonio Mongelli, Davide Terlizzi e Giuseppe Marolla, dei difensori Pietro Facchini e Francesco Depalma e dei centrocampisti Corrado Roselli, Vito Porfido, Roberto Vernice e Gaetano De Palma, tutti protagonisti della scorsa stagione sportiva.

Un organico, dunque, costruito dal club dei presidenti Corrado Azzollini e Fiorello Folino Gallo sulla base di un'ossatura comprovata e consolidata che lo scorso anno ha permesso al riconfermato trainer bitontino Amedeo Savoni di conquistare il settimo posto finale.

Ma accanto alle riconferme ci sono ben tredici volti nuovi. Nel pacchetto arretrato, ad esempio, il Giovinazzo potrà contare su Davide Desimini (classe '92 ex Barium in Promozione) che garantirà centimetri e sostanza e ha aggiunto sprint sulle corsie laterali con Christian Capriati (classe '97, lo scorso anno Football Carbonara in Prima Categoria) e Riccardo Losappio (classe '95 proveniente dalla Vigor Trani in Eccellenza). Saltata all'ultimo minuto, invece, la trattativa con Francesco Papapicco, finito al Tolve in Basilicata.

Tante, tantissime, le alternative e le soluzioni nuove soprattutto in mezzo al campo.

La colonia giovinazzese, costruita con ingegno e competenza dal direttore generale Pasquale Misurelli, comprende il regista Alessandro Marolla (classe '95 ex Bisceglie e Virtus Francavilla, tra serie D ed Eccellenza), capace di avviare la manovra con lunghi lanci e ribaltare il fronte del gioco con poderose progressioni, Giosafat Marzella (classe '91 con trascorsi nel Canosa e nel Real Barletta in Promozione), una chioma bionda dal temperamento "gattusiano", e Ferdinando Minervini (classe '92 con un passato nell'Omnia Bitonto in Prima Categoria).

Accanto a loro, il centrocampo del Giovinazzo potrà contare su under dal rendimento sicuro come Francesco Colella (classe '97, lo scorso anno con l'Atletico Mola in Eccellenza), Cesare Perfetto (classe '97 tornato all'ovile dopo l'esperienza con la Nuova Molfetta in Promozione), l'italo brasiliano Lucas Cittadino (classe '96), Antonello Fiorentino (classe '98), Giovanni Vendola (classe '98 ex Città dei Fiori Terlizzi) e il promettente Giuseppe Regina (classe '97), preso dal Monopoli in virtù dei buoni rapporti tra il ds Marco Milano e il club neopromosso in Lega Pro.

In avanti, il mancato accordo col trequartista barlettano Carmine Albanese, ex Vultur Rionero, Real Metapontino e Cerignola, con Corrado Uva (una lunga carriera tra Eccellenza e serie D attraverso tappe importanti come Ruvo, Liberty Bari, Corato, Mola, Nardò e Molfetta e adesso finito al Corato, in Prima Categoria), con Nicola Martinelli e con l'under Nunzio Desimine del Città dei Fiori Terlizzi aveva lasciato un po' perplessi i tifosi.

Però negli ultimi giorni di mercato la squadra è migliorata e la società l'ha costruita esattamente come la voleva Savoni. Il tecnico punta molto su Gianrico Leonetti, seconda punta classe '77, rapida e svelta, con un passato tra serie C2, serie D, Eccellenza e Promozione con le maglie di Trani, Nardò, Tricase, Renato Curi Pescara, Vasto, Rovigo, Lavello, Sangiustese, Fortis Trani, Don Uva Bisceglie, Corato, Terlizzi e Rieti.

Per scalare la classifica e fare bella figura in Promozione serviranno anche i gol di Alessandro Giovannielli (classe '87 e oltre 100 reti in carriera), cresciuto nel Capurso, con trascorsi a Putignano, Molfetta e Casamassima in Promozione oltre a Castellaneta e Francavilla Fontana in Eccellenza, e reduce dall'esperienza con la maglia della Polisportiva Noci in Promozione.

Mancano ancora i crismi dell'ufficialità, ma il direttore tecnico Gianni Leali è ormai in dirittura d'arrivo per Salvatore Novembrino (la classica ciliegina sulla torta in casa Giovinazzo, nda), classe '81, classico centravanti boa ed ariete d'area di rigore.

Cresciuto nel vivaio del Bari, squadra con cui nella stagione 1999-2000 ha vinto il campionato italiano Primavera ed il Torneo di Viareggio, vanta anche una presenza in serie A, nella stagione 2000-01 con il Bari ormai retrocesso, lanciato dal suo ex allenatore in Primavera, Lello Sciannimanico.

Lasciato il capoluogo pugliese, per il giocatore barese tanta serie C (tra Catanzaro, Viterbese, Alessandria e Sora) e soprattutto D (vari campionati con le maglie di Siracusa, Bitonto, Matera, Ferentino, Pomezia e Città di Marino conditi da 45 gol) sino all'approdo a Mola, in Eccellenza. Adesso la possibilità di iniziare una nuova sfida, seppur in Promozione.

Insomma, la squadra (escluso l'intero pacchetto avanzato) non è cambiata moltissimo, quindi i meccanismi sono già più o meno rodati. Squadra abbastanza coperta, ma con un potenziale offensivo notevole. Insomma, di sicuro il Giovinazzo si è attrezzato per divertire e divertirsi.
  • Giovinazzo Calcio
Altri contenuti a tema
Il 2018 dello sport, più dolori che gioie Il 2018 dello sport, più dolori che gioie Ripercorriamo un anno di imprese e disfatte su piste, campi, pedane e vasche
Giovinazzo, è finita. Il club non si iscrive neanche alla Terza Categoria Giovinazzo, è finita. Il club non si iscrive neanche alla Terza Categoria Nella delegazione provinciale di Bari non c'è traccia del sodalizio di Folino Gallo
La Virtus Molfetta è salva, il Giovinazzo retrocesso La Virtus Molfetta è salva, il Giovinazzo retrocesso L'undici di Tricarico avanti 0-2, viene raggiunto 2-2. Ai tempi supplementari non succede nulla, biancoverdi in Seconda Categoria
Il diktat di Tricarico: «Voglio un Giovinazzo spensierato» Il diktat di Tricarico: «Voglio un Giovinazzo spensierato» Il tecnico biancoverde presenta il match di play-out di domani sul campo della Virtus Molfetta
Il Giovinazzo torna a sperare: vince e agguanta i play-out Il Giovinazzo torna a sperare: vince e agguanta i play-out Successo facile (7-1) contro il Celle di San Vito: la sconfitta del Sanctum apre ai biancoverdi le porte per la sfida di Molfetta
Giovinazzo, vincere ed attendere news da Manfredonia Giovinazzo, vincere ed attendere news da Manfredonia Domani l'ultima giornata. I biancoverdi devono battere il Celle e sperare che il Sanctum non vinca
Giovinazzo, che combini? Sconfitto 3-1 ad Acquaviva Giovinazzo, che combini? Sconfitto 3-1 ad Acquaviva I biancoverdi di Tricarico complicano il loro cammino a 90 minuti dall'epilogo
Tricarico avvisa il Giovinazzo: «Ci giochiamo i play-out» Tricarico avvisa il Giovinazzo: «Ci giochiamo i play-out» Il tecnico prepara i suoi uomini ad una gara fondamentale. Ad Acquaviva in palio più di tre semplici punti
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.