Il luogo dove è avvenuto l'omicidio di Gaetano Spera
Il luogo dove è avvenuto l'omicidio di Gaetano Spera
Cronaca

«Valuteremo l'eventuale costituzione di parte civile»

Il Comune di Giovinazzo sul processo per l'omicidio del 21enne Gaetano Spera

«Circa la richiesta di costituzione di parte civile del Comune di Giovinazzo in riferimento al processo che si celebrerà a carico dei presunti responsabili dell'omicidio del giovane Gaetano Spera, l'Amministrazione comunale intende porre in essere tutte le iniziative tese a rimarcare il valore della legalità e della difesa del territorio da parte di associazioni criminali».

L'Ente municipale ha appreso, grazie al nostro giornale, la richiesta avanzata dal penalista giovinazzese Mario Mongelli, difensore di fiducia della madre e delle sorelle del 21enne, freddato a colpi di pistola il 25 marzo scorso nelle immediate vicinanze dell'area verde intitolata a Giuseppe Palombella. Alla base del delitto, vi sarebbe, secondo la tesi degli inquirenti, un regolamento di conti legato al controllo delle attività di pesca nelle acque antistanti il litorale di Giovinazzo.

Per quell'efferato omicidio, a distanza di quattro mesi, sono stati arrestati con l'accusa di omicidio e rinchiusi nella casa circondariale di Bari, dove sono tuttora detenuti, Vito Arciuli di 19 anni, e suo fratello di 16. Per concorso nell'omicidio, Luca Lafronza, di 23 anni, Ignazio Chimenti, di 26, e Pio Mauro Sparno, di 32. Il processo a carico dei quattro imputati maggiorenni sarà celebrato nei prossimi mesi e il Comune di Giovinazzo non ha ancora deciso se costituirsi parte civile.

La posizione di Palazzo di Città è sintetizzata da una nota inviata agli organi d'informazione: «È stato avviato un iter propedeutico necessario - si legge - al fine di valutare l'eventuale costituzione di parte del civile del nostro Comune nei processi penali nei quali è ipotizzabile che l'intera comunità sia legittimata, quale parte offesa, essendo l'Ente esponenziale di interessi collettivi e soggetto diversamente leso sotto il profilo patrimoniale dalla condotta posta in essere dagli imputati».

«Si valuterà e si sottoporrà, attraverso delibera, - termina il comunicato stampa - la disponibilità a costituirsi parte civile in qualsiasi processo a seguito di condotta criminosa in cui è ipotizzabile un danno all'interesse collettivo».
  • Gaetano Spera
  • Omicidio Spera
Altri contenuti a tema
Omicidio Spera, la Cassazione rigetta i ricorsi e conferma le condanne Omicidio Spera, la Cassazione rigetta i ricorsi e conferma le condanne Sentenza definitiva: 8 anni di carcere a Ignazio Chimenti, Luca Lafronza e Pio Mauro Sparno
Detenuti evasi a Trani, ricerche estese in tutta la Puglia Detenuti evasi a Trani, ricerche estese in tutta la Puglia Le ricerche si concentrano fra Bari e la Bat. La Procura di Trani, intanto, ha aperto un'inchiesta
Daniele Arciuli evade dal carcere di Trani. È caccia all'uomo Daniele Arciuli evade dal carcere di Trani. È caccia all'uomo Il 22enne, detenuto per l'omicidio Spera, avrebbe scavalcato il muro di cinta. In fuga anche un 28enne
Omicidio Spera, interviene Mastro: «Ineccepibili le rimostranze della Cassazione» Omicidio Spera, interviene Mastro: «Ineccepibili le rimostranze della Cassazione» L'avvocato giovinazzese torna sulla sentenza di condanna di Chimenti, Lafronza e Sparno a 6 anni e 8 mesi
Condannati, assolti, condannati: la nuova sentenza dell'omicidio Spera Condannati, assolti, condannati: la nuova sentenza dell'omicidio Spera Ieri il giudizio letto dal presidente Cafaro: Chimenti, Lafronza e Sparno condannati a 6 anni e 8 mesi
Omicidio Spera, la Cassazione ha deciso: «Si rifaccia il giudizio d'Appello» Omicidio Spera, la Cassazione ha deciso: «Si rifaccia il giudizio d'Appello» Depositate le motivazioni della sentenza, il processo torna a Bari. Il commento dell'avvocato Mongelli
Omicidio Spera, Tedeschi: «Ok la sentenza, attendiamo le motivazioni» Omicidio Spera, Tedeschi: «Ok la sentenza, attendiamo le motivazioni» L’intervento del penalista giovinazzese dopo la decisione della Suprema Corte di Cassazione
Omicidio Spera, colpo di scena in Cassazione. Annullate le assoluzioni in Appello Omicidio Spera, colpo di scena in Cassazione. Annullate le assoluzioni in Appello Le assoluzioni di Ignazio Chimenti, Luca Lafronza e Pio Mauro Sparno sono state annullate, processo da rifare. Le dichiarazioni di Mastro e Mongelli
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.