Una delle due auto rubate recuperate dalle Guardie Campestri
Una delle due auto rubate recuperate dalle Guardie Campestri
Cronaca

Sparite nella Bat e cannibalizzate a Giovinazzo

Le scocche di due auto rubate ad Andria e Bisceglie sono state recuperate dalle Guardie Campestri

Due auto rubate, entrambe completamente smontate, più parti meccaniche e pezzi di carrozzeria sono state trovate dalle Guardie Campestri, in due distinti fondi agricoli, durante un servizio ordinario di controllo del territorio rurale volto a prevenire e a reprimere i reati contro il patrimonio, i furti di auto e di mezzi agricoli.

La prima auto (una Bmw X2 risultata rubata ad Andria) è stata trovata cannibalizzata e incendiata in un fondo in località Parco di Lella, mentre la seconda (una Nissan Micra provento di un furto denunciato a Bisceglie) è stata recuperata in località Chiuso Rosso. Dopo i rilievi degli agenti della Polizia Locale, allertati dagli uomini del locale Consorzio, le scocche, le parti meccaniche e le porzioni di carrozzeria sono stati sequestrati e messi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Anche in questo caso le Guardie Campestri ci hanno messo poco a capire che si trovavano di fronte a due basi adibite al sezionamento di auto oggetto di furto, i cui pezzi erano destinati alla commercializzazione illegale. Un fenomeno sempre in fermento che vede coinvolti gruppi criminali al cui interno opera una "squadra operativa" dedita al furto, la "squadra dei tagliatori" che seziona le auto e una "piattaforma logistica" in grado di ripulire i pezzi fra i vari demolitori compiacenti.

Sui vari episodi proseguono le indagini, mentre dal Consorzio di via Gioia assicurano di avere già potenziato i controlli, soprattutto nelle ore notturne. Nel recente passato, altre segnalazioni sono state fatte, ma sembra che a nessuna Autorità interessi quello che succede, sembra che le campagne siano uno Stato a parte.
  • Guardie Campestri Giovinazzo
  • Furti auto Giovinazzo
  • Consorzio Guardie Campestri
Altri contenuti a tema
Quattro auto rubate tra gli ulivi, la scoperta delle Guardie Campestri Quattro auto rubate tra gli ulivi, la scoperta delle Guardie Campestri Le vetture, le cui denunce di furto erano state presentate a Bisceglie, erano quasi tutte cannibalizzate. Indagini in corso
Ladri impuniti: trovata un'auto cannibalizzata. Furto in una cabina Enel Ladri impuniti: trovata un'auto cannibalizzata. Furto in una cabina Enel Le Guardie Campestri hanno recuperato la scocca di una Volkswagen T-Roc rubata a Bisceglie
Ladri di mandorle già in azione nell'agro: scattano due denunce Ladri di mandorle già in azione nell'agro: scattano due denunce Un 66enne e un 44enne sono stati fermati dalle Guardie Campestri e deferiti per furto aggravato. Recuperata la refurtiva
Furti d'auto: ritrovata a Giovinazzo una Renault Clio cannibalizzata Furti d'auto: ritrovata a Giovinazzo una Renault Clio cannibalizzata L'hanno scoperta le Guardie Campestri e la Polizia Locale, era stata rubata a Bitonto. Episodi simili a Terlizzi
Furti di auto ed estorsioni, assolto un 45enne di Giovinazzo Furti di auto ed estorsioni, assolto un 45enne di Giovinazzo I fatti risalgono al 2010. L'uomo è stato scagionato «per non aver commesso il fatto», accolta la richiesta del difensore Tedeschi
Auto rubate e cannibalizzate. Riapre la catena di smontaggio Auto rubate e cannibalizzate. Riapre la catena di smontaggio La scocca di una Opel Corsa è stata recuperata dalle Guardie Campestri. Altri due ritrovamenti a Terlizzi
Fra gli ulivi di Giovinazzo l'ennesima centrale per il riciclaggio di auto Fra gli ulivi di Giovinazzo l'ennesima centrale per il riciclaggio di auto La scoperta delle Guardie Campestri. Ritrovate una Opel Corsa e una Hyundai Kona entrambe cannibalizzate
A Bitonto il cimitero delle auto rubate. Ritrovate dieci in due giorni A Bitonto il cimitero delle auto rubate. Ritrovate dieci in due giorni Recuperate dalla Polizia di Stato scocche di auto sparite non solo in città, ma anche a Bari, Giovinazzo e Palo del Colle
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.